Ecco cosa c’è davvero nelle cuffie Beats di Apple. Scopriamo insieme la reale qualità dell’hardware utilizzato dalle cuffie Beats di Apple

beats_intro

Analisi delle cuffie Beats: costano tanto, ma sono migliori delle altre?

Le cuffie Beats valgono davvero i soldi che costano? A quanto pare no! Non ci credete? Leggete questo articolo con grande attenzione e capirete se ha ancora senso spendere centinaia di euro per acquistare le cuffie Beats, azienda recentemente acquisita da Apple.

IMPORTANTE: articolo semplicemente tradotto da fonte inglese. Ci limitiamo a riportare in lingua italiana uno studio svolto da un blog e pubblicato in lingua inglese, ma, visto che lo riteniamo interessante anche per il pubblico italiano, lo abbiamo tradotto nella nostra lingua. 

Cuffie Beats: il teardown rivela un hardware economico

Non c’è alcun dubbio: le cuffie Beats sono ad oggi le più richieste dagli utenti. E’ vero, le cuffie prodotte da Beats sono davvero molto belle e il fatto che le indossino gli attori e i VIP più famosi al mondo le rende un prodotto desiderato da milioni di utenti.

Peccato che queste cuffie siano vendute a un prezzo elevatissimo che, almeno in teoria, dovrebbe corrispondere anche ad un prodotto di altissima qualità. A quanto pare, però, le cose non stanno assolutamente così. Aprendo le cuffie prodotte da Beats, infatti, si nota chiaramente che l’hardware all’interno del prodotto è di qualità normalissima, al pari della concorrenza: Beats non fa altro che prendere un prodotto standard, marchiarlo con il proprio brand e venderlo a cifre stratosferiche.

Non ci credete? Ecco l’analisi della società d’investimento Bolt che, nella sua speciale WebZine dal titolo “How It’s Made”, ha deciso di aprire le cuffie Beats per analizzare tutto l’hardware al loro interno. Noterete che, alla fine dell’analisi, viene confermato che le tanto acclamate e costose cuffie Beats non sono assolutamente all’altezza delle aspettative.

Il teardown delle cuffie Beats, infatti, ha rivelato che il produttore ricorre ad un piccolo ma ingegnoso trucchetto per fare credere all’utente che acquista il prodotto di avere a che fare con un dispositivo qualitativamente superiore rispetto ai concorrenti, quando in realtà le cose non stanno così.

Ma di che trucco si tratta? Semplice: all’interno delle cuffie, l’azienda Beats utilizza dei particolari componenti in metallo che contribuiscono ad aumentare del 30% il peso totale dell’oggetto, facendo credere ai clienti di acquistare un prodotto di alta qualità, robusto e resistente solo perchè più pesante di quelli concorrenti. L’ingegnere che ha svolto l’analisi afferma che non c’è alcun motivo per cui queste parti sono realizzate in metallo: potrebbero essere realizzate in plastica, funzionerebbero allo stesso modo. Invece Beats usa il metallo per rendere il prodotto più pesante e quindi più “interessante” per il pubblico. Si tratta in pratica di puro marketing per rendere il prodotto meno “cheap”.

Ma ovviamente un maggior peso del prodotto non corrisponde necessariamente ad una maggiore qualità audio. 

In particolare, i componenti utilizzati da Beats per aumentare il peso del prodotto sono delle semplici rifiniture in zinco che, essendo oltretutto identiche tra loro, hanno anche un costo di produzione molto basso.

Come se non bastasse, questa soluzione rende le cuffie molto più semplici da assemblare, riducendo il numero di parti uniche.

L’utilizzo delle viti è ridotto al minimo: sono circa otto quelle che tengono assieme i PCB al corpo in plastica degli auricolari dando vita alle cuffie vere e proprie.

Ok, abbiamo visto tutto quello che riguarda l’assemblaggio. E per quanto riguarda invece la qualità audio? Le cuffie Beats sono migliori o peggiori della concorrenza?

Qualità audio cuffie Beats: è davvero superiore alla concorrenza?

Alla fine di tutta questa analisi dell’hardware usato da Beats per produrre le proprie cuffie, è possibile affermare che le Cuffie On-Ear della Beats migliorino effettivamente le performance di ascolto?

Secondo Avery Louie non vi è alcun componente sofisticato che faccia “gridare al miracolo”. 

Di conseguenza, non è possibile affermare che le cuffie Beats siano migliori delle altre. Le pagate di più, ma non avete un prodotto migliore della concorrenza.

Quanto costa produrre le cuffie Beats?

Per concludere in bellezza, secondo l’autore del teardown, il costo di produzione di un paio di cuffie Beats, al netto della manodopera e dei costi di spedizione, ammonterebbe a poco meno di 17$. Considerando che vengono vendute a prezzi che vanno dai 200 ai 300€, penso che i ricavi per l’azienda siano parecchi.

La prossima volta che volete comprare le cuffie Beats, pensateci un paio di volte e fate una ricerca su internet; magari trovate qualcosa di simile a livello qualitativo, ma proposto a un prezzo nettamente inferiore.

Adesso avete capito perchè Apple ha acquistato Beats?

Fonti | 1, 2, 3

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!

  • L G

    Un po’ come gli iPhone che hanno un dual-core da 1.2 ghz e 1 GB di ram,ma almeno sono ottimizzati…