Fitbit annuncia i nuovi Charge, Charge HR e Surge: scopriamo insieme le caratteristiche e i dettagli dei nuovi indossabili di Fitbit

Charge, Charge HR e Surge: ecco i nuovi wearable di Fitbit (video)

Fitbit-Charge-Charge-HR-e-Source

Puntuale come un’orologio svizzero, ecco che Fitbit presenta oggi i suoi nuovi dispositivi indossabili: Charge, Charge HR e Surge. Andiamo subito a scoprire insieme questi nuovi gadget hi-tech, che prendono tutto il buono dei vecchi modelli e li migliorano, li perfezionano e li completano con tante funzionalità aggiuntive estremamente interessanti.

Come ben sappiamo, Fitbit è un’azienda che produce soluzioni più interessati per chi cerca dispositivi indossabili con cui monitorare la propria attività fisica quotidiana. Se i “vecchi” modelli erano ben fatti e sono stati apprezzati dagli utenti, questi nuovi Charge, Charge HR e Surge risulteranno ancora migliori, visto che partono dalla base dei loro predecessori e li completano con tante nuove funzionalità e un design leggermente rinnovato.

I nuovi Fitbit Charge, Charge HR e Surge sono tre braccialetti che, tanto per cominciare, rispetto ai vecchi modelli adesso indicano anche l’ora e ovviamente consentono di tenere traccia di passi e chilometri percorsi. Tra le nuove funzioni, i nuovi Charge, Charge HR e Surge adesso segnalano anche le chiamate in arrivo sullo smartphone ad essi collegato. Ovviamente ogni modello offre delle caratteristiche differenti e viene venduto a un prezzo specifico. Andiamo quindi a conoscere nello specifico i nuovi Charge, Charge HR e Surge di Fitbit.

Fitbit Charge: caratteristiche e scheda tecnica

Per quanto riguarda Charge, è già in commercio al prezzo di 129,95$: ha un’autonomia di circa una settimana, è impermeabile e riconosce e monitora automaticamente le fasi di sonno, oltre ovviamente a registrare tutto ciò quel che riguarda l’attività fisica. Niente di particolarmente rivoluzionario rispetto ai modelli precedenti, dunque, se non il design leggermente rinnovato.

Non mancano poi alcune funzioni ‘smart’: effettuando infatti il pairing con il nostro smartphone sarà possibile ricevere un avvertimento per le chiamate in corso e il nome del chiamante sul display OLED.

Fitbit Charge HR: caratteristiche e scheda tecnica

Passando a Charge HR, che sarà disponibile all’inizio del prossimo anno al costo di 149,95$, alle funzioni base garantite anche da Charge viene aggiunto il sensore per il battito cardiaco, utile per gli sportivi più attenti alle proprie prestazioni. Per la rilevazione Fitbit ha scelto la tecnologia LED: una luce riconosce i volumi di flusso del sangue che cambiano nel polso, senza alcuna necessità di sensori aggiuntivi da indossare al petto.

In sostanza il Charge HR è del tutto identico al Charge, ma offre in più a corredo un monitor per la frequenza cardiaca, e riduce la durata della batteria di due giorni rispetto al Charge: il Charge HR gode di un’autonomia pari a 5 girni.

Fitbit Surge: caratteristiche e scheda tecnica

Infine, il Surge è un vero e proprio smartwatch dal quale possiamo ricevere notifiche per chiamate ed SMS, oltre che controllare la musica in riproduzione. Grazie anche agli otto sensori inclusi (compresi GPS, giroscopio e accelerometro) rappresenta il device di punta tra gli indossabili di Fitbit e sarà in vendita nei primi mesi del 2015 a 249,94€. E’ il più costoso, ma anche il più completo.

Piacevole anche il design. Sono previste almeno tre colorazioni (nero, blue e arancione) e gli ingombri sembrano davvero ridotti, ma sarà bene attendere immagini reali prima di basare le nostre prime impressioni su soli render. A bordo troviamo quindi Bluetooth 4.0 LE a basso consumo e la tecnologia di monitoraggio dei battiti utilizzata anche su Charge HR. Un vero fiore all’occhiello che vuol tener testa ai Garmin, TomTom ed altri specializzati nel fitness tracking.

GPS a parte, la durata della batteria del Surge è di una settimana – mentre con il GPS attivo questa dovrebbe avvicinarsi a circa 8 ore.

Infine, novità anche sul fronte software: Fitbit ha aggiornato le App mobile inserendo la funzione challenge, per competere con altri possessori di Fitbit e fornire motivazioni extra, oltre a buoni consigli per la buona condotta dell’attività. Per gli utenti Windows Phone arriverà perfino l’integrazione con l’assistente vocale Cortana.

Di seguito tre video riassuntivi che illustrano le caratteristiche di questi wearable.

http://www.youtube.com/watch?v=J3S3cNv0ntE

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!