Flir: Ecco la fotocamera ad infrarossi anche per Smartphone

Flir è un particolare accessorio in grado di trasformare la fotocamera del nostro smartphone in una ad infrarossi. Partito nell’ambito del progetto Quark, ora è al vaglio del mercato e potrebbe conquistare una ristretta cerchia di estimatori.

Flir

L’azienda americana Flir ha realizzato la prima termo-camera a infrarossi per dispositivi di mobilità. Si tratta di un rivestimento per iPhone alla cui estremità superiore, con un ingombro di qualche centimetro, è collocato l’obiettivo. Qualità scadente, 0,3 megapixel, per questa fotocamera aggiunta che non va ad inficiare quella integrata nello smartphone.

Si tratta di capire se il progetto avrà futuro e riscontro sul mercato. Non saranno certamente gli utenti normali a farne uso. In ogni caso solo se i prezzi la renderanno appetibile e la domanda sarà ragionevole. Non avrebbe senso scattare fotografie per pubblicarle in qualche social network, sebbene si possa riprendere una persona distante 275 metri. I militari utilizzano la fotografia a infrarossi già da tempo. Nel settore edile si individuano le dispersioni di calore, le perdite da tubi e le infiltrazioni di acqua; il settore medico se ne avvale per la diagnosi tumorali; gli elettrotecnici identificano disfunzioni in un circuito elettrico.

Al momento non si conosce né il prezzo né la data d’uscita visto che è tutto ancora in fase embrionale. Sicuro che il mondo degli smartphone nei prossimi anni conoscerà davvero un’espansione senza eguali e che saranno utilizzati negli ambiti più disparati.