SEGUI il canale Telegram Offerte di YourLifeUpdated: sconti esclusivi su Amazon e Gearbest ogni giorno selezionati per te! 

Google Clips, la nuova camera dotata di machine learning per la ricerca dello scatto perfetto. Google Clips: prezzo, caratteristiche, scheda tecnica

Google Clips

Poco fa, durante l’evento di Google dove sono stati presentati i nuovi Pixel 2 e il Chromebook Pixelbook, Big G ha annunciato anche una fantastica novità. Sto parlando di Clips, una fotocamera da usare quotidianamente per riprendere i momenti più significativi della giornata e condividerli subito sui social network con i nostri amici.

LEGGI ANCHE:

Ma non perdiamo troppo tempo e andiamo a vedere subito cosa è effettivamente Google Clips, come funziona, a cosa serve e quanto costa.

Google Clips, la nuova fotocamera intelligente di Google

Diciamo subito cosa non è Google Clips: non è una action cam in stile GoPro. E non è nemmeno una videocamera/fotocamera professionale.

E’ una camera da usare per divertimento, quasi per gioco, creata appositamente per catturare in totale autonomia quei momenti e quegli attimi che altrimenti andrebbero persi.

Come ben sappiamo, in fotografia il tempismo è tutto e spesso e volentieri, per i motivi più differenti, è difficile cogliere il momento perfetto per scattare foto o fare video. In certe occasioni, invece, abbiamo le mani impegnate a fare altro e non abbiamo proprio modo di attivare una fotocamera per salvare immagini e video (magari mentre cuciniamo, ci alleniamo…)

Ecco allora che viene in nostro soccorso Google Clips, la fotocamera intelligente di Google che imparerà a conoscerci e a scattare foto e video nel momento più opportuno. 

A prima vista può sembrare una GoPro “dimagrita”, ma in realtà Google Clips è molto di più.

Google Clips prima di tutto promette di essere un valido alleato nella ricerca dell’attimo ideale per scattare foto o video.

Si tratta di una piccola, leggera camera controllabile da un tasto posto sul corpo o tramite app per Android e iOS, che può essere posizionata su una moltitudine di oggetti di uso comune come tavolini o sedie. E’ perfetta da portare sempre con noi.

Ma il suo vero vantaggio è rappresentato dalle sue capacità di machine learning: si può delegare a Clips la scelta dell’istante più adatto da immortalare, così come istruirla sui volti che debbano innescare lo scatto appena entrati nel “campo visivo” della camera.

Ti basterà piazzarla nel punto giusto: ci penserà Clips ad avviare la registrazione quando rileva che “succede qualcosa” di interessante, rilevando un’espressione di una persona, un comportamento buffo di un animale e così via. Questa funzione si chiama Moment IQ e, almeno sulla carta, è davvero rivoluzionaria.

Da notare che Clips non usa Internet per capire quando avviare la registrazione di un’animazione, “fa da sola” in locale.

La camera diventerà col tempo sempre più intelligente e sarà in pratica il nostro fotografo personale portatile. Saprà quando scattare e chi inquadrare, il tutto nel momento più opportuno. L’attimo e il momento perfetto, quelli indimenticabili, saranno immortalati in automatico da Google Clips, senza che tu debba preoccuparti di perdere tempo a scattare le foto.

La camera non cattura veri video, ma dei “clip” di pochi secondi di immagini animate, senza audio. Naturalmente funziona anche in modalità “manuale”, ma come anticipato è abbastanza autonoma.

I risultati vengono poi trasferiti in wireless sullo smartphone associato, mentre in caso di video è possibile decidere di isolare un frame per immagazzinarlo, ad esempio, nello spazio in cloud illimitato che Google omaggia a coloro che usano Google Foto.

Caratteristiche tecniche e scheda tecnica

Tra le specifiche tecniche segnaliamo un campo visivo ampio 130 gradi e una registrazione video a massimo 15 FPS.

Pesa solo 60,5 grammi.

La batteria garantisce fino a 3 ore di cattura, e si ricarica attraverso la porta USB Type-C.

Il sensore ha una modalità notte e pixel molto ampi, 1,55 micron, e supporta l’autofocus.

Tra le funzioni smart, c’è il rilevamento automatico di eventuali ingombri davanti all’obiettivo, così l’utente sa se è necessario intervenire grazie a una notifica sullo smartphone.

Il trasferimento avviene tramite il protocollo Wi-Fi Direct, mentre si collega al telefono attraverso il Bluetooth LE.

Google Clips prezzo e disponibilità

Google Clips sarà inizialmente in vendita nei soli Stati Uniti per 249 dollari.

Peccato che ancora una volta l’Italia sia tagliata fuori. A prima vista questa Google Clips mi sembra davvero molto interessante.

Dispositivi compatibili

dispositivi compatibili non sono moltissimi: tutti i Pixel, Glaxy S7 e Galaxy S8 con Nougat o più recenti, e iPhone dal 6, 6s e 7 (e naturalmente le varianti Plus) con iOS 10 o più recente.

Google Clips – video ufficiale

https://youtu.be/Br7hZu0WKKQ

Non perdere nessuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here