Recensione Samsung Gear Fit. VideoRecensione Samsung Gear Fit. Ecco la nostra recensione e prova completa del Samsung Gear Fit

recensione-smartwatch-samsung-gear-fit-672x372

Recensione Samsung Gear Fit

Un pò in ritardo, anche noi siamo pronti per proporvi la recensione e videorecensione del Samsung Gear Fit, lo smartband intelligente di Samsung. Soprattutto ora che il suo prezzo si è dimezzato, questo Samsung Gear Fit rappresenta un’ottima scelta per chiunque voglia un dispositivo intelligente e pieno di funzioni da tenere al polso.

Ma andiamo a scoprire Samsung Gear Fit nella nostra recensione e videorecensione completa. 

Premettiamo che il dispositivo si colloca a metà strada tra i fitness tracker ed i comuni smartwatch: non monta il sistema operativo Android Wear (ne usa uno proprietario di Samsung, RTOS), ma mostra tutte le notifiche dallo smartphone, permette di interagire con esse, misura il battito cardiaco, le ore di sonno, i passi, l’attività sportiva e tanto altro ancora. E ovviamente mostra anche l’ora, quando necessario 🙂

SCHEDA TECNICA

Il bracciale monta un display da 1,84 pollici Super AMOLED curvo con risoluzione di 432 x 128 pixel. A livello di connettività abbiamo il Bluetooth 4.0 e non manca la certificazione per la resistenza all’acqua di tipo IP67: resiste agli spruzzi, ma in teoria non alle immersioni. In pratica lo potete tenere mentre fate la doccia, ma non mentre siete al mare o in piscina. Io comunque l’ho indossato anche in piscina per nuotare e non ha subito alcun danno, segno che la resistenza all’acqua è ottima.

Tra i vari sensori troviamo accelerometro, giroscopio e rilevatore del battito cardiaco, collocato sul lato interno della scocca e ideato per una rilevazione continua dei battiti cardiaci. Peccato che al Samsung Gear Fit manchi un rilevatore GPS: sarebbe stato utile per gli sportivi che amano correre all’aria aperta senza “appoggiarsi” allo smartphone per rilevare posizione, spostamenti e statistiche.

La batteria ha una capienza pari a 210 mAh, che garantiscono 4 giorni di autonomia (3 con uso intenso).

DESIGN E MATERIALI

Il Samsung Gear Fit è davvero bello, c’è poco da dire. E’ piccolo, leggero e compatto: al polso non da alcun fastidio, quasi non si sente. A livello di materiali avrei preferito qualcosa di più “elegante”, ma se consideriamo che questo Samsung Gear Fit è dedicato allo sport e all’attività fisica, non ci possiamo lamentare. Rispetto agli altri activity tracker in commercio, lo schermo è leggermente più spesso, ma in generale non si tratta di nulla di fastidioso o eccessivo. Queste sono le sue dimensioni: 23,4 x 57,4 x 11,95 millimetri, mentre il peso è pari a soli 27 grammi.

A livello di design mi piace molto la scocca, realizzata in un elegante colore nero con un contorno color argento. Interessante anche la possibilità di cambiare e sostituire il cinturino, peccato solo che non si possano usare i cinturini standard degli orologi normali.

Interessante, infine, il fatto che il Samsung Gear Fit sia leggermente curvo: in questo modo il dispositivo si adatta al meglio alle forme del polso e risulta ancora meno fastidioso quando lo indossiamo.

DISPLAY

Il display è davvero ben fatto: essendo Super AMOLED, si legge benissimo anche sotto alla luce diretta del sole. I colori sono vividi, accesi e ben riprodotti, anche se la bassa risoluzione e le dimensioni “particolari” non rendono questo schermo adatto per guardare foto o immagini. In generale, comunque, anche la luminosità è ottima (e regolabile dalle impostazioni) e si può consultare lo schermo del Samsung Gear Fit in qualsiasi situazione senza problemi.

Segnalo che inizialmente il display poteva essere usato solo in modalità orizzontale (molto scomodo), ma con un aggiornamento software è possibile usarlo anche in modalità verticale.

Ovviamente tutto lo schermo del Samsung Gear Fit è touch: il tocco è molto sensibile e preciso e funziona anche quando abbiamo le mani leggermente umide.

SOFTWARE

Il sistema operativo non è Android Wear, ma un sistema personalizzato da Samsung. Offre varie funzioni, come cronometro, timer, modalità notte per misurare il sonno, misuratore dei battiti cardiaci, misuratore dei passi, misuratore della corsa o della bici e altro ancora. Come anticipato, è perfetto sia come smartwatch, per visualizzare le notifiche in tempo reale, che come smartband, per misurare le nostre attività fisiche. Ogni app può inviare notifiche al dispositivo: WhatsApp, GMail, Facebook e tutte le app che vorremo.

Samsung Gear Fit si interfaccia direttamente con lo smartphone Android tramite un’applicazione dedicata. Interessante notare che questa app si installa su qualsiasi dispositivo Android: il Samsung Gear Fit è compatibile con tutti gli smartphone Android in commercio, non solo con i Samsung. Basta solo scaricare l’app in formato APK e installarla su qualsiasi dispositivo Android (io l’ho installata senza problemi su Xiaomi Mi4).

Dall’applicazione Android per il Samsung Gear Fit possiamo modificare alcune impostazioni del dispositivo, tra cui le app che possono mostrare le notifiche sullo schermo del device: di default, infatti, solo poche app inviano le notifiche allo smartband, ma da un comodo menù possiamo scegliere quali app inviano le notifiche. Le notifiche possono essere lette in modo completo ed estremamente facile e veloce.

Per quanto riguarda le chiamate, dallo Samsung Gear Fit possiamo rispondere alle chiamate o rifiutarle, ma ovviamente per parlare dovremo utilizzare il microfono dello smartphone, visto che sul Samsung Gear Fit non c’è un microfono per parlare durante le chiamate.

RILEVATORE BATTITI CARDIACI

Contrariamente agli altri smartwatch di Samsung, il sensore battiti dei cardiaci del Samsung Gear Fit, quando attivato, funziona continuamente e in modo automatico. Ad esempio, durante la corsa rileva periodicamente i nostri battiti, anche se siamo in movimento. Il calcolo dei battiti mi è sembrato abbastanza preciso: confrontando i dati con quelli rilevati dalla fascia cardio della Decathlon, ho riscontrato delle variazioni minime.

BATTERIA

Come anticipato, la batteria dura 3 giorni con uso abbastanza intenso, altrimenti 4 con uso più “soft”. Il Samsung Gear Fit è uno dei dispositivi indossabili con la migliore autonomia sul mercato, almeno per ora.

CONCLUSIONI

Inutile girarci attorno: il Samsung Gear Fit rappresenta indubbiamente uno dei migliori bracciali indossabili del settore, soprattutto adesso che viene venduto a circa 100€ online. Prima ne costava il doppio e la cifra era decisamente esagerata, ma a questo prezzo è un prodotto molto interessante. E’ bello, pieno di funzionalità, molto utile per visualizzare le notifiche in tempo reale e si può usare anche per fare sport. Gli manca solo il GPS, altrimenti sarebbe davvero perfetto.

VideoRecensione Samsung Gear Fit

Ecco la videorecensione del Samsung Gear Fit realizzata da Riccardo Conti per YourLifeUpdated.net.

IN ARRIVO IL VIDEO

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!