Le cuffie Sennheiser Orpheus, storica realizzazione di ben 25 anni, tornano in auge grazie all’utilizzo di nuovi materiali. Infatti se la prima versione era realizzata usando marmo, oro e platino e che permettevano di essere le migliori cuffie mai realizzate al mondo, ecco che dopo ben 10 anni di sviluppo vengono nuovamente rese disponibili con una veste rinnovata in tutto, sia in termini di materiali che di tecnologia utilizzata.

Infatti se in termini di riproduzione audio l’alto livello è assicurato dalle soluzioni tecnologiche sviluppate ad hoc come i diaframmi dei coni vaporizzati al platino incastonati in padiglioni in alluminio creati grazie all’utilizzo di macchine a controllo numerico, sono rivestiti a mano con l’uso di pelle e microfibra anallergica. Come se non bastasse all’interno troviamo elettrodi ceramici vaporizzati in oro, amplificatore incluso di tipo ibrido, valvole a stato solido (MOS-FET) alloggiate in marmo di Carrara, DAC basato su 8 chip in parallelo ESS Sabre ES9018, cavi in rame OFC 99.9% rivestiti in argento ed altro.

Oltre 6000 componenti utilizzati che hanno permesso di ottenere una gamma audio riproducibile, da 8 Hz a 100 kHz e a un indice di distorsione bassissimo, 0.01% a 1 kHz, 100 dB SPL dunque con una riproduzione fedelissima dell’audio. Le Sennheiser Orpheus saranno disponibili in Germania nel 2016.