Android L vs iOS 8: Ecco tutte le differenze

Android L vs iOS 8: first look

E’ l’eterno dilemma, meglio Android o iOS? iOS o Android? Insomma dopo diverse versioni, Android giungerà alla versione 5.0 e iOS alla numero 8, e di versione in versione i due sistemi operativi stanno migliorando ed offrono sempre di più all’utente in termini di prestazioni, fluidità e stabilità. A dire il vero dalle ultime versioni dei sistemi operativi sembrerebbe sia iniziata una lenta convergenza con scopiazzature a vicenda di funzioni e quindi si è smesso di innovare, si è passati alla fase di copiatura.

A dire il vero non esiste un sistema operativo meglio dell’altro, sono entrambi i migliori a seconda dei gusti con cui si vuole utilizzare lo smartphone e se si preferisce la stabilità alla personalizzazione.

In questo articolo andremo a vedere come i due sistemi operativi sviluppati da Google ed Apple modificheranno l’aspetto grafico nelle rispettive versioni che saranno rilasciate l’autunno prossimo. Infatti sia Android L che iOS 8 vedranno la luce tra Settembre ed Ottobre con una bella ventata di novità che sarà introdotte per tutti gli utenti.

Lock Screen ed Home Screens

https://i2.wp.com/i-cdn.phonearena.com/images/articles/127220-image/Lock-screen-notifications.jpg?resize=640%2C565

Iniziamo il nostro viaggio alla scoperta delle differenza grafiche tra Android L ed iOS 8 analizzando la prima schermata che ci viene proposta in assoluto, la lock screen. Come potete vedere ora le notifiche vengono mostrate in modo molto simile su Android ed iOS con la possibilità di accedere direttamente all’app facendo un tap sulla notifica stessa. La possibilità di interagire con l’app direttamente dalla lock screen, come rimuoverla, rispondere al messaggio o alla mail e molto altro. Su entrambi con un doppio tap si apre l’app della notifica e con uno slide si elimina.

Prima su Android era necessario fare uno swype verso il basso per visualizzare le notifiche nella barra delle notifiche invece ora sono mostrate tutte nella lock screen. Android L inoltre abiliterà il LED di notifica per un tempo prestabilito mentre su iOS 8 il LED sarà attivo in maniera perenne finchè non si legge la notifica.  Android L ha inoltre un collegamento all’app telefono che iOS 8 non ha.

https://i2.wp.com/i-cdn.phonearena.com/images/articles/127223-image/The-Android-L-and-iOS-8-home-screens.jpg?resize=640%2C565

L’home screen di Android L supporta i widget dove iOS 8 non ha idea neanche cosa siano i widget. il primo colpo d’occhio dell’home screen si presenta con una barra inferiore con le icone più utilizzate e personalizzabili per entrambi i sistemi operativi, mentre la parte superiore è popolata di icone su iOS 8 mentre su Android L è possibile personalizzarle con i widget oltre che con icone e cartelle.

Pannello delle notifiche, Quick Controls e Multitasking

https://i1.wp.com/i-cdn.phonearena.com/images/articles/127229-image/Notifications-in-Android-L-and-iOS-8.jpg?resize=640%2C565

Il pannello delle notifiche è stato quasi totalmente revisionato su Android L ed ora è molto più versatile e funzionale con la possibilità di organizzare le notifiche in ordine di importanza dall’alto verso il basso. Su iOS 8 invece, si è visto ad una “scopiazzatura” di ciò che era già disponibile su Android con la possibilità di rimuovere le notifiche, rispondere dalla barra delle notifiche e molto altro semplicemente facendo uno swype laterale per assegnare l’opzione.

Su iOS 8 ora potremo visualizzare gli appuntamenti ed il meteo come altre informazioni e alcuni widget che serviranno per gestire molti aspetti dello smartphone come l’attivazione del GPS, del Wifi e molto altro.

https://i0.wp.com/i-cdn.phonearena.com/images/articles/127232-image/Quick-controls-in-Android-vs-Control-Center-in-iOS-8.jpg?resize=640%2C565

In Android L è stato anche ridisegnato il menù dei controlli rapidi che ora sono molto meglio organizzati ed accessibile tramite il click sull’apposito pulsante presente nella barra delle notifiche ed ha ottimizzato il controllo della luminosità che ora è possibile regolare tramite scorrimento ed ha aggiunto un pulsante per bloccare l’orientamento dello schermo.

Su iOS 8 invece, il Control Center è accessibile da qualsiasi schermata e permette di controllare lo stato del GPS, del Wifi, la luminosità del display, la modalità aereo e molto altro.

Il multitasking su Android L è stato rivoluzionato ed ora è visualizzato come una pila di piccole finestre scorrevoli che permette di accedere all’applicazione o finestra in modo rapido senza però visualizzare l’anteprima in modo chiaro e leggibile. iOS 8 invece visualizza le miniature scorrevoli orizzontalmente e quindi si ha una visuale maggiore di cosa andremo ad aprire.

Tastiera, Dialer, Contatti

https://i1.wp.com/i-cdn.phonearena.com/images/articles/127235-image/Stock-keyboards-in-Android-L-and-iOS-8.jpg?resize=640%2C565

La tastiera ha subito un ulteriore redesign su Android L che va a migliorare quello fatto di buono nella precedente versione con lo swype che ora funziona molto meglio e rileva tutte le parole inserite. Il Material Design è l’artefice di molti cambiamenti su Android L anche sulla tastiera come sul dialer e la parte di gestione dei contatti.

iOS 8 per la prima volta nella sua storia permette di cambiare la tastiera di default con una prodotto da terzi parti, ma quella originale ha aggiunto la funzione swype e la previsione intelligente delle parole tramite un nuovo algoritmo.

https://i0.wp.com/i-cdn.phonearena.com/images/articles/127237-image/Keypads.jpg?resize=640%2C565

Il dialer (applicazione telefono) di Android L ha un nuovo design più flat e minimale con un’ottima organizzazione dei contatti con un elenco più compatto e meno dispersivo che su Android KitKat. Ora è più facile ricercare un contatto o accedere ai dettagli del contatto direttamente dalla schermata dei contatti grazie ad una nuovi disposizione della barra di ricerca e del contatto posta in alto.

iOS 8 non ha modificato il dialer e la lista dei contatti che però presenta un piccolo design grafico adattandolo al nuovo tema iOS 8. I contatti, invece, vengono visualizzati in un unico elenco in ordine alfabetico. Forse sarebbe stato meglio avessero aggiunto anche la foto del contatto accanto al nome. Le immagini vengono solo visualizzate nei contatti preferiti.

Google Now vs Siri

https://i2.wp.com/i-cdn.phonearena.com/images/articles/127245-image/Google-Search-and-Siri-interfaces.jpg?resize=640%2C565

Ora che la famosa hotword “OK, Google” è disponibile anche in Italiano potremo davvero iniziare a confrontarlo con Siri. Il funzionamento di Siri per iOS è sempre stato eccellente e Google, seppur con sforzi immani, non è riuscita a raggiungerlo ma grazie all’integrazione di OK Google in molte sue funzioni, sarà possibile ricercare in maniera rapida tutte le informazioni senza utilizzare le mani ma semplicemente utilizzando la nostra bocca.

Dai nostri test Siri si è dimostrato ancora più preciso ed esatto, anche se Google Now ora è più interattivo e più naturale nel fornire le risposte rispetto al passato. Se OK Google sarà possibile richiamarlo da una qualsiasi applicazione o a display spento, in un prossimo aggiornamento, Siri al momento non ha ancora ricevuto questa opzione e per il momento non è ancora in lavorazione.

Fotocamera e Galleria Foto

https://i2.wp.com/i-cdn.phonearena.com/images/articles/127259-image/Google-Camera-vs-iOS-8-stock-Camera-app.jpg?resize=640%2C565

La fotocamera di Android Stock non mi ha mai fatto impazzire, tantissime impostazioni difficili da raggiungere e molto lenta, ma sembrerebbe che con Android L molto sia cambiato, ad iniziare dalla velocità di scatto che sarà pressoché istantanea grazie a nuove API.

Sia su Android L che iOS 8 molte impostazioni sono raggiungibili in maniera rapida come PhotoSphere, HDR e Panorama su Android e Time Lapse su iOS ma su iOS 8 sono tutte a portata di dito mentre su Android dovrete farci l’abitudine prima di trovarle facilmente.

https://i2.wp.com/i-cdn.phonearena.com/images/articles/127256-image/Photo-gallery.jpg?resize=640%2C565

La galleria fotografica su iOS 8 è molto veloce nel caricamento delle immagini mentre su Android L ancora c’è qualche problema se le foto sono tante. Su Android L le foto sono organizzate in due schede separate, uno contenente tutte le immagini e gli highlights con le foto organizzate in album per data.

Inoltre con l’app Foto è possibile sincronizzare le proprie foto su Google+ così da non perderle anche in caso di furto o formattazione dello smartphone. Poi sono presenti molti filtri con effetti per le immagini e strumenti di editing mentre su iOS 8 le possibilità sono di organizzazione, per data e nome ma anche sincronizzarle con iCloud ma le opzioni di editing non sono poi tantissime e non sono intuitive da utilizzare.

Conclusioni

Noi di YourLifeUpdated siamo degli appassionati di Android ma anche su iOS, con piccoli passi, le cose stanno cambiando, anche se Android al momento sembra correre molto più velocemente e lo dimostra il netto cambiamento grafico che si assisterà su Android L che vedrà stravolto tutto il sistema operativo fin nelle minime parti.

Voi cosa preferite? Android L o iOS 8?

Via