Cider: arriva l’applicazione che permette di utilizzare le applicazioni iOS su Android. Ecco come funziona (male)

Cider_logo

E’ inutile negarlo: anche se adesso il gap si è ridotto tanto da non esistere praticamente più, per lungo tempo l’App Store di Apple è stato molto più rifornito rispetto a quello di Android. Con il tempo anche il Play Store di Google si è riempito di applicazioni, giochi e programmi, ma inizialmente l’App Store di iPhone, iPad e iPod ha contenuto un numero considerevole di applicazioni, molto più elevato rispetto a quelle presenti sul Play Store Android.

Nonostante le differenze tra i due store siano oggi minime, alcuni giochi, app e programmi sono ancora disponibili solo per iPhone, iPod e iPad e non ancora per Android. Tutti noi abbiamo sperato, almeno una volta, che fosse possibile installare, avviare e usare le app create per iPhone anche su Android per superare questi limiti. Bene, se anche voi eravate tra questi “sognatori”, sarete felici di sapere che da oggi, grazie a Cider, è finalmente possibile usare le applicazioni create per iPhone, iPod e iPad anche su Android.

Frenate l’entusiasmo, però: il progetto è ancora allo stato iniziale e le app (poche) che si avviano, funzionano poi molto male. E’ comunque un primo passo importante e fondamentale per riuscire ad utilizzare finalmente le applicazioni iPhone anche su Android, sia smartphone che tablet.

Il progetto che si prefigge come obiettivo quello di consentire di utilizzare le app iPhone anche su Android, è stato realizzato da sei studenti della Columbia University, che hanno realizzato un’applicazione che permette di far girare le applicazioni realizzate per iOS sui dispositivi Android.

[youtuber youtube=’http://www.youtube.com/watch?v=Uaple0Ec1Dg’]

Il software si chiama Cider (da non confondere con quello disponibile per Mac). Grazie a Cider sarà possibile far credere alle applicazioni di essere su un iPhone o un iPad e sarà quindi possibile utilizzarle anche sui dispositivi Android, proprio come possiamo vedere dal video qui sopra, dove vengono eseguite su un Nexus 7. L’app permette di usare le applicazioni per iPhone, iPod e iPad anche su Android, sia smartphone che tablet. Peccato che per il momento il progetto abbia limitazioni molto pesanti:

  • prestazioni scadenti
  • impossibilità di utilizzare l’hardware dei dispositivi Android come il GPS o la connessione 3G
  • altro ancora.

Bisogna comunque dare ai ragazzi il merito di essere stati i primi al mondo a riuscire ad avviare, installare e fare funzionare su Andorid delle applicazioni create in origine per iOS. E non è poco!

E’ ovvio che si tratta soltanto di un primo prototipo e non di un prodotto finito, ma i ragazzi della Columbia University ci stanno lavorando e presto si spera che possano riuscire a far girare in modo ottimale un software creato per iOS su una piattaforma completamente diversa come potrebbe essere Android.

Vi terremo aggiornati su questo progetto che è estremamente promettente!

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!