Home / Android / Guida completa per usare Odin per installare firmware su Android

Guida completa per usare Odin per installare firmware su Android

Odin: cosa è e come funziona. Guida completa per usare Odin per installare firmware su smartphone e tablet Android

Tutti i possessori di smartphone o tablet Android con sistema operativo Android hanno sentito almeno una volta pronunciare il nome del software Odin.

Solo gli utenti più smanettoni, però, sanno esattamente cosa sia e come funzioni questo programma.

In questa guida cercheremo dunque di fare un pò di chiarezza, per capire cosa è effettivamente Odin, come funziona e a cosa serve.

 

Iniziamo.

mobile odin Guida completa per usare Odin per installare firmware su Android

Cosa è Odin?

Grazie a questo strumento è possibile installare manualmente firmware (originali e modificati) su smartphone e tablet Android prodotti da Samsung.

Odin è un programma gratuito per Windows che può risultare importante per sbrandizzare un dispositivo, installare firmware ufficiosi oltre che ufficialiinstallare CF-Root e può essere fondamentale per riportare il dispositivo ad uno “stato iniziale” con il firmware di base per poi inviarlo in garanzia.

Insomma, si tratta di un completissimo programma per Windows che permette di gestire al meglio il vostro smartphone o tablet Samsung con Android. 

E’ molto semplice da utilizzare, ma bisogna conoscere un paio di cose prima di iniziare a usarlo, altrimenti si rischia di compromettere irreparabilmente lo smartphone, trasformandolo in un bellissimo e costoso soprammobile.

Premessa: eseguite tutte le operazioni che seguono a vostro rischio e pericolo. 

Come abbiamo detto, conoscere Odin ed imparare ad utilizzarlo è importante, e, soprattutto, non è neanche così difficile come può sembrare.

In questo articolo vi mostrerò le due procedure più comuni per utilizzare Odin che, solitamente, vengono chiamate “procedura con un file” o “procedura con tre file“. 

Come usare Odin – Procedura con un solo file (PDA)

La prima cosa da fare è scaricare Odin: potete scegliere la versione 1.85 o la versione 3.04, sono praticamente indifferenti per ciò che serve a noi. Adesso seguite le istruzioni riportate di seguito:

  1. Estraete l’archivio e spostate Odin nella directory C:. Non richiede l’installazione, basta eseguirlo.
  2. Assicuratevi che Samsung Kies, ed ogni suo processo associato, sia chiuso: premete CTRL+ALT+CANC e dal gestore delle attività terminate TUTTI i processi associati a Kies onde evitare problemi con la procedura.
  3. Ora vi serve il firmware da installare. Solitamente il file scaricato risulta un archivio da estrarre dove è contenuto un file con estensione  .tar o .tar.md5 (odin riesce a leggere solo questi).
  4. Copiare quindi anche questi file in C:
  5. Avviate Odin con diritti di amministratore (cliccate sopra all’icona di Odin col tasto destro del mouse e selezionate “esegui come amministratore”).
  6. Ora dovete mettere il vostro dispositivo in Download Mode (dovete spegnere il cellulare e premere in contemporanea, mentre lo accendete, una combinazioni di tasti che cambia da dispositivo a dispositivo. Cercate con Google quella che serve a voi per mettere il vostro smartphone o tablet in download mode)
  7. Adesso collegate il vostro dispositivo al PC con il cavetto in dotazione fino a quando Odin non riconoscerà la periferica. Se il terminale è riconosciuto correttamente da Odin, vedrete nel primo campo ID:COM il nome della porta COM su sfondo giallo (il numero della porta com è indifferente). Se così non fosse o in caso di problemi provate i seguenti tentativi in sequenza:
    1. chiudete Odin e riapritelo
    2. staccate il cavo usb e riattaccatelo
    3. provate a cambiare porta USB
  8. La schermata, appena riconosciuto il dispositivo, sarà simile alla seguente: Odin1 Guida completa per usare Odin per installare firmware su Android
  9. Controllate che “Repartition” e “Flash Lock” NON SIANO FLAGGATI, gli unici due FLAGGATI devo essere: “autoreboot” e “F.Reset Time”:
    Odin2 Guida completa per usare Odin per installare firmware su Android
  10. Cliccate sul campo PDA e scegliete il file con estensione .tar o tar.md5 copiato in precedenza in C:. Dovrete avere una situazione simile alla seguente immagine (nell’immagine non è evidenziata la casella ID:COM  ma, nel vostro caso, dovrà invece essere gialla):
  11. Odin3 Guida completa per usare Odin per installare firmware su Android
  12. Controllate che sia tutto OK. Cliccate su “Start” e aspettate 3-5 minuti finché Odin non restituisce un “Pass” in verdeNON STACCATE il dispositivo!
  13. Alla fine della procedura il dispositivo verrà riavviato e potete staccare il cavetto usb non appena rivedrete la schermata iniziale di Android.
  14. Ora questo passo non è sempre obbligatorio ma dipende dai casi (anche se è sempre consigliato farlo): spegnete il dispositivo ed avviatelo in recovery mode (anche in questo caso la combinazione cambia da dispositivo a dispositivo, fatevi aiutare da Google) ed effettuate i wipe, ovvero andate sulle voci wipe cache partition e wipe factory reset e rispondete “yes” quando di verrà chiesto. Attenzione: PERDERETE TUTTI I DATI INSTALLATI SUL VOSTRO DISPOSITIVO.
ATTENZIONE: se la procedura dovesse bloccarsi alla scritta boot.in o altri messaggi simili che impediscono il completamento dell’installazione, per risolvere il tutto dovete togliete la batteria al vostro dispositivo, reinserirla dopo circa 15 secondi e ripetere la guida!

Come usare Odin – Procedura con tre file (Pda Modem Csc)

La prima cosa da fare è scaricare Odin: potete scegliere la versione 1.85 o la versione 3.04, sono praticamente indifferenti per ciò che serve a noi. Adesso seguite le istruzioni riportate di seguito:

  1. Estraete l’archivio e spostate Odin nella directory C: (Odin funziona solo con Windows). Non richiede l’installazione, basta eseguirlo.
  2. Assicuratevi che Samsung Kies, ed ogni suo processo associato, sia chiuso: premete CTRL+ALT+CANC e dal gestore delle attività terminate TUTTI i processi associati a Kies onde evitare problemi con la procedura.
  3. Ora vi serve il firmware da installare. Solitamente il file scaricato risulta un archivio da estrarre dove sono contenuti dei file con estensione  .tar o .tar.md5 (Odin riesce a leggere solo questi). In questo caso avrete bisogno anche di un file denominato PIT, altrimenti non potrete proseguire nell’installazione del firmware.
  4. Copiare quindi anche questi file in C:
  5. Avviate Odin con diritti di amministratore (cliccate sopra all’icona di Odin col tasto destro del mouse e selezionate “esegui come amministratore”).
  6. Ora dovete mettere il vostro dispositivo in Download Mode (dovete spegnere il cellulare e premere in contemporanea, mentre lo accendete, una combinazioni di tasti che cambia da dispositivo a dispositivo. Cercate con Google quella che serve a voi per mettere il vostro smartphone o tablet in download mode)
  7. Adesso collegate il vostro dispositivo al PC con il cavetto in dotazione fino a quando Odin non riconoscerà la periferica. Se il terminale è riconosciuto correttamente da Odin, vedrete nel primo campo ID:COM il nome della porta COM su sfondo giallo (il numero della porta com è indifferente). Se così non fosse o in caso di problemi provate i seguenti tentativi in sequenza:
    1. chiudete Odin e riapritelo
    2. staccate il cavo usb e riattaccatelo
    3. provate a cambiare porta USB
  8. La schermata, appena riconosciuto il dispositivo, sarà simile alla seguente: Odin4 Guida completa per usare Odin per installare firmware su Android
  9. Controllate che SIANO FLAGGATI “autoreboot”, “F.Reset Time” e “re-partition“.
  10. Cliccate sul campo PDA e scegliete il file con estensione .tar o tar.md5 copiato in precedenza in C: e relativo al PDA. Fate lo stesso con PHONE e CSC e soprattutto PIT. Dovrete avere una situazione simile alla seguente immagine (nell’immagine non è evidenziata la casella ID:COM  ma, nel vostro caso, dovrà invece essere gialla):
  11. Odin5 Guida completa per usare Odin per installare firmware su Android
  12. Controllate che sia tutto OK. Cliccate su “Start” e aspettate 3-5 minuti finché Odin non restituisce un “Pass” in verdeNON STACCATE il dispositivo!
  13. Alla fine della procedura il dispositivo verrà riavviato e potete staccare il cavetto usb non appena rivedrete la schermata iniziale di Android.
  14. Ora questo passo non è sempre obbligatorio ma dipende dai casi (anche se è sempre consigliato farlo): spegnete il dispositivo ed avviatelo in recovery mode (anche in questo caso la combinazione cambia da dispositivo a dispositivo, fatevi aiutare da Google) ed effettuate i wipe, ovvero andate sulle voci wipe cache partition e wipe factory reset e rispondete “yes” quando di verrà chiesto. Attenzione: PERDERETE TUTTI I DATI INSTALLATI SUL VOSTRO DISPOSITIVO.

ATTENZIONE: se la procedura dovesse bloccarsi alla scritta boot.in o altri messaggi simili che impediscono il completamento dell’installazione, per risolvere il tutto dovete togliete la batteria al vostro dispositivo, reinserirla dopo circa 15 secondi e ripetere la guida!

In caso di problemi o domande, usate pure il form dei commenti.

via

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS.

About Riccardo Conti

25 anni, residente a Parma. Da sempre appassionato di tecnologia e telefonia, ho creato YourLifeUpdated per condividere con voi le mie passioni e le mie conoscenze.