HTC One: interfaccia Sense 5, BlinkFeed, Sense TV e Sync Manager e tutti i software di HTC

htconehandson

Abbiamo visto ormai svariati articoli riguardanti HTC One, nuovo smartphone di HTC appena annunciato ufficialmente.

Negli scorsi articoli ci siamo concentrati soprattutto sull’hardware di questo smartphone, che è veramente eccezionale. Ricordiamolo brevemente.

HTC One è realizzato in alluminio ed integra un display da 4.7 pollici, protetto da un Gorilla Glass 2, con risoluzione Full HD da 1920×1080 pixel ed una densità di 468ppi, un  processore Snapdragon 600 quad core da 1.7GHz, 2GB di memoria RAM, una batteria integrata da 2.300mAh ai polimeri di litio, WiFi a/ac/b/g/n, DLNA, Bluetooth 4.0, USB 2.0 (MHL), NFC, gyro sensor, accelerometro, sensore di prossimità, sensore di luminosità ambientale e 32GB/64GB di memoria integrata non espandibile.

Ora che abbiamo visto l’hardware completo di HTC One, però, vorrei soffermare la vostra attenzione sul comparto software, altro punto di forza di HTC One.

L’azienda, infatti, ha lavorato davvero tanto per rendere questo HTC One uno smartphone completo, immediato e semplice da usare. Per raggiungere il suo obiettivo, HTC ha prima di tutto rivoluzionato l’interfaccia Sense, che giunge così alla sua quinta versione.

La nuova Sense 5 di HTC, montata per ora solo su HTC One, sarà infatti semplificata rispetto alle precedenti versioni e pesantemente semplificata. Ora sono infatti presenti solo due bottoni hardware e una doppia pressione sulla home permetterà di accedere al multitasking, che non sarà più in 3D, ma offrirà una griglia delle ultime 9 app con possibilità di chiuderle trascinandole verso l’alto.

L’interfaccia principale sarà composta di sole due schermate: una classica e una BlinkFeed. Tranquilli: sarà possibile comunque espandere il numero delle home. Anche l’app drawer è stato ripensato con una griglia di 3×4 applicazioni, ma anche qui sarà sempre possibile tornare indietro alla classica 4×5.

Oltre a queste modifiche, ovviamente, l’interfaccia Sense introduce nuovi temi, nuove animazioni, nuove icone e qualche altra modifica grafica. Dal punto di vista estetico Sense 5 è stata “pulita e alleggerita”, resa più semplice e minimale. Ottimo lavoro da parte di HTC. 

Ma cosa è BlinkFeed?

BlinkFeed è realizzato in collaborazione con News Republic ed è un vero e proprio raccoglitore di news, in cui ogni utente potrà scegliere quali argomenti veder proposti. Immaginatelo come una sorta di schermata Metro di Windows 8 o Windows Phone, con tante tile animate che si aggiornano automaticamente.

Inizialmente non sarà possibile inserire feed personalizzati, ma sarà disponibile successivamente un SDK per chi vorrà integrare le proprie app. Quando sarete connessi alla rete dati le notizie si aggiorneranno ogni 2 ore, mentre sarete connessi tramite WiFi l’aggiornamento sarà più frequente. Ma la batteria supporterà tutto questo? A quanto pare si: HTC ha condotto molti test per far si che la batteria non ne venga penalizzata. Ovviamente, però, sarà possibile a scelta anche disattivare completamente BlinkFeed.

Ma le novità a livello software non sono ancora finite! C’è anche Sense TV!

Sense TV è invece un’applicativo che integra la potenza di un telecomando (il sensore a infrarossi è nel tasto di accensione) alla comodità di una guida digitale per i programmi televisivi. I controlli saranno disponibili anche dalla barra delle notifiche e perfino nel blocco schermo. La funzione più interessante sembra quella relativa alla possibilità di iscriversi ai telefilm preferiti e ricevere le notifiche in BlinkFeed. Speriamo solo che questa funzione sia attiva anche in Italia!

Infine, HTC ha introdotto anche il software HTC Sync Manager, che permette di trasferire i propri dati da un dispositivo iOS o Android. E’ stata integrata anche una funzione di backup tramite Dropbox.

HTC Sense Voice, invece, è un sistema che migliora l’audio dello smartphone, aumentando il volume delle chiamate e dei suoni in ambienti rumorosi per un audio nitido e di qualità in ogni situazione.

HTC One: UltraPixel, Zoe e il comparto fotografico

Ma le novità di HTC One riguardano anche le foto e la sua fotocamera molto particolare!

HTC One imaging in depth UltraPixel camera and Zoe Share

Una delle parti più innovative di questo nuovo prodotto, oltre all’interfaccia, è di certo la parte fotografica con la fotocamera UltraPixel e la funzionalità Zoe.

Cosa vuol dire UltraPixel? Cosa significa?

Prima di tutto, precisiamo che il termine UltraPixel è stato coniato da HTC (in stile “PureView” di Nokia). In pratica, gli smartphone con questa tecnologia, secondo HTC, sono in grado di catturare più luce durante lo scatto, grazie alla presenza di un sensore più grande rispetto alla media.

In termini tecnici, l’HTC One ha un sensore BSI da circa 84 millimetri con pixel da 2 µm in grado di assorbire il 330% dei fotoni in più rispetto alle tradizionali fotocamere da 1,1µm; questo è combinato con un obiettivo da 28 mm f/2.0 simile a quello del One X, ma con una leggere rientranza per proteggerlo meglio.

Inoltre, come il Lumia 920, il comparto fotografico di questo smartphone è dotato di stabilizzazione ottica dell’immagine (OIS) in grado di compensare il movimento su due assi fino a 2000 volte al secondo.

Sono proprio curioso di vedere questo HTC One all’opera per quanto riguarda la registrazione di video e lo scatto di foto: in teoria deve essere praticamente perfetto, almeno stando alla tecnologia utilizzata dall’azienda.

Da notare che HTC One ha una fotocamera da soli 4 megapixel. Si, avete capito bene: solo 4 MP. Nonostante questo, però, probabilmente questo HTC One è dotato di una delle migliori fotocamere per smartphone, proprio grazie alla tecnologia utilizzata da HTC, di cui abbiamo parlato prima.

Inoltre, HTC One monta anche un nuovo “Image Signal Processor” (ISP) chiamato ImageChip 2, che permette l’autofocus continuo in meno di 200 ms, e fornisce in tempo reale una compensazione delle lenti con riduzione del rumore. Supporta anche la registrazione video 1080p a circa 30fps HDR e 720p a 60 fps con una gamma dinamica di circa 84 dB.

A livello software, poi, troviamo una funzione davvero molto utile: Zoe. Si tratta di una nuova funzionalità che consente di catturare 3 secondi di video in 1080p oltre ad una immagine JPEG con risoluzione 2688×1520 ogni volta che si preme il pulsante di scatto. Questi brevi video diventeranno miniature animate per le vostre foto e se vorrete condividerle, avrete a disposizione un editor con sei temi e sei brani musicali, per poi poterlo condividere attraverso Zoe Share (il tutto è molto simile a quello che già fa Vine su iPhone in pratica).

Per quanto riguarda infine la fotocamera frontale, il One è dotato di una 2,1 megapixel frontale con ottica f/2.0 grandangolare (88 gradi), che supporta la cattura video 1080p. Troviamo poi due microfoni HDR frontali, in grado diregistrare audio stereo in un’ampia varietà di condizioni senza distorsioni di alcun tipo.

HTC One: Beats Audio e BoomSound per prestazioni sonore estreme

HTC-One-audio

Uno degli aspetti su cui HTC punta molto da qualche anno è l’audio. La partnership con Beats Audio iniziata lo scorso anno e che ha coinvolto tutta la serie One del 2012 continua, ma HTC One porta con sè altre migliorie sia hardware che software.

Su HTC One, infatti, troviamo: doppie casse, ottimizzazione delle griglie, microfoni e altro ancora rendono lo smartphone di HTC il migliore sulla piazza per quanto riguarda l’audio.

Troviamo due altoparlanti frontali nascosti dalle griglie poste sopra e sotto lo schermo. Assieme a questi troviamo un amplificatore dedicato che consente di aumentare sia la qualità del suono che il volume dell’audio. Teoricamente dovrebbe essere possibile spingere gli altoparlanti fino ad un volume di 93 decibel! La disposizione ai due estremi del telefono degli altoparlanti, inoltre, aiuta a generare un suono realmente stereo quando si guarda un video o si ascolta la musica, anche se non sono inserite le cuffie. Uno smartphone davvero multimediale, non c’è dubbio!

Come abbiamo detto, poi, HTC ha inserito due microfoni per introdurre la cancellazione del rumore e permettere di ottenere un suono di ottima qualità nei video. Secondo HTC è possibile portare lo smartphone ad un concerto e registrare dell’audio di ottima qualità, contrariamente alla maggior parte dei concorrenti. Lo proveremo sul campo per vedere se HTC ha detto o meno la verità da questo punto di vista.

Ma ci sono novità anche a livello software: dalla collaborazione con Beats, infatti, è nato un software in grado di migliorare nettamente la qualità dell’audio, sia che si usino le cuffie sia che si usino gli altoparlanti. Un nuovo lettore musicale, poi, consente di avere le parole sincronizzate delle canzoni quando le si sta ascoltando grazie ad un servizio offerto da HTC.

Anche dal punto di vista dell’audio, dunque, questo HTC One ci sorprende positivamente! Allora, vi fa gola questo HTC One? Non male, vero?

Speriamo solo che il prezzo sia equo e che, contrariamente a quanto accade abitualmente, noi italiani non siamo vessati eccessivamente, costretti a pagare 100€ in più rispetto agli altri Paesi europei. Attendiamo conferme da questo punto di vista.

Per concludere, ecco qualche video riguardante HTC One e qualche altro filmato girato direttamente con la fotocamera di questo smartphone:

Vi faccio notare che, tra l’altro, HTC ha già preparato anche svariati accessori ufficiali per questo nuovo HTC One.

Bene, direi che ora è davvero tutto.

Cosa ne pensate di questo HTC One? Vi piace? Lo comprerete?

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!

  • luke

    E’ una bestia, ma come al solito hanno fatto gli spreconi con la batteria… tipico di HTC, vedremo come vanno i test! 🙂