Android 4.3 sbarca su PC Windows grazie al progetto Android-X86. Ecco come fare per provare, scaricare e installare Android 4.3 su PC Windows

Forse non tutti lo sanno, ma, grazie al lavoro di alcuni sviluppatori molto competenti e volenterosi, è possibile scaricare, installare e provare il sistema operativo Android anche sui PC che montano il sistema operativo Windows di Microsoft.

Se avere uno smartphone o un tablet con il sistema operativo Android non vi basta, dunque, sappiate che potete provare e installare Android anche sul vostro PC Windows in modo abbastanza facile e immediato. E’ possibile provare Android su Windows in versione live, quindi senza installazione, oppure con un’installazione che si affiancherà a quella del sistema operativo Windows presente sul vostro PC. In questo modo avrete un dual boot tra Android e Windows e, ogni volta che andrete ad accendere il PC, potrete scegliere quale dei due sistemi operativi avviare.

Se dunque siete stanchi della pesantezza di Windows e volete dare nuova vita al vostro netbook o notebook, o più semplicemente volete provare Android sul vostro PC di casa, siete nel posto giusto. Oggi vedremo infatti come fare per scaricare e installare il sistema operativo Android sui vostri PC Windows. 

E’ dunque arrivato il momento di provare Android-X86, un sistema operativo leggero che ripropone la versatilità di Android su sistemi x86.

Ma come si fa per installare Android su PC Windows? Il procedimento da seguire è molto semplice e ve lo spieghiamo di seguito. Prima, però, una breve premessa. 

Recentemente, infatti, il team Android-X86 ha rilasciato la nuova ISO dedicata alla nuova versione 4.3 di Android, che include anche alcune ottimizzazioni fornite da Intel. Questo significa che, a pochi giorni dalla presentazione ufficiale, potete già installare Android 4.3 sul vostro PC Windows.

Ma cosa cambia dal sistema operativo Android “nudo e crudo” al progetto Android-X86? Quali sono le differenze principali?

Beh, rispetto ad Android “originale” di Google, Android-X86 aggiunge il supporto per processori X86 Intel e AMD e periferiche PC oltre ad inserire un bootloader, un’installer e l’avvio in modalità live. Il progetto, inoltre corregge l’interfaccia grafica tablet di Android, migliorando l’utilizzo con tastiera e mouse fisici. In questo modo potremo utilizzare il sistema operativo Android su PC Windows come se fosse una normale distribuzione Linux, avviandola da live oppure installandola anche in dual boot nel nostro personal computer.

Come anticipato, da alcuni giorni è disponibile la nuova ISO di Android X86 basata sul nuovissimo OS Android 4.3, appena presentato da Google. Ricordiamo comunque che, contrariamente alle release precedenti (fino ad Android 4.2 in pratica), la release di Android-X86 basata su Android 4.3 è una versione ancora in fase di sviluppo. Il consiglio, quindi, è quello di provare la versione 4.2, decisamente più stabile e ottimizzata, per passare solo successivamente alla 4.3, magari aspettando che gli sviluppatori la ottimizzino e correggano qualche piccolo bug. Android X86 4.3 ci permette di testare le novità introdotte da Google nella nuova versione Android, comprese alcune ottimizzazioni da parte dell’interfaccia grafica, ma, come detto, presenta ancora qualche piccolo bug. Ad ogni modo a voi la scelta su quale delle due versioni provare.

Dopo questa breve premessa, passiamo ai fatti e vediamo come scaricare e installare Android-X86 su PC Windows.

Installare e provare Android 4.3 su PC Windows: ecco come fare

Per installare avviare Android X86 4.3 su un normale PC con Windows vi basterà scaricare la ISO dal link a fine articolo. A questo punto potete scegliere se:

  • masterizzare l’immagine ISO su CD/DVD
  • copiare la ISO su una chiavetta USB con software come UNetbootin

Come detto, avrete varie possibilità.

Potrete scegliere se masterizzare il file ISO appena scaricato su CD o DVD, oppure potete avviarlo direttamente tramite chiavetta USB.

In questo secondo caso, dopo aver copiato l’immagine ISO sulla chiavetta tramite il software consigliato, dovete necessariamente agire sul BIOS del vostro PC Windows modificando l’ordine di BOOT, per fare in modo che all’accensione venga riconosciuta la chiavetta USB prima del disco fisso. Se il computer non dovesse avviarsi in automatico da pendrive dopo che avrete modificato il BIOS, provate a premere F12 o il tasto ESC subito dopo l’accensione del PC per fare comparire un menù che dovrebbe consentirvi di avviare l’unità USB in cui è presente l’immagine di Android.

Se invece dovesse comparire un messaggio del tipo “Not a COM32R Image”, dovete premere il pulsante TAB sulla tastiera e digitare

  • liveh

oppure

  • livem

Indipendentemente dalla scelta fatta (CD o chiavetta USB), quando Android si avvierà potrete scegliere se installarlo o se provarlo live. A voi la scelta a questo punto. La procedura sarà totalmente guidata a video e durerà pochi istanti.

Comunque sia, alla fine potrete sbizzarrirvi con Android 4.3 (o precedenti) installato sul vostro PC. Come detto, potrete scegliere se installarlo in dual boot su Windows o se provarlo in versione live, quindi senza installazione, direttamente da chiavetta USB.

Il consiglio è quello di provare prima il sistema operativo in versione live e, solo in un secondo momento, dopo aver controllato che tutto funzioni a dovere, potete procedere con l’installazione in dual boot di fianco a Windows.

Provatelo e fatemi sapere cosa ne pensate di Android installato su PC Windows. 

Ecco i link per il download:

Per concludere, ecco un video che mostra Android 4.3 in funzione su un PC Windows proprio grazie al progetto Android-X86. Cosa ve ne pare?

[youtuber youtube=’http://www.youtube.com/watch?v=Knmu1OQ2OtI’]

[youtuber youtube=’http://www.youtube.com/watch?v=KHUB7bE3mZs’]

Qualche dettaglio aggiuntivo:

Nella versione Android 4.3 il kernel è stato aggiornato alla versione 3.10.2 estendendo la compatibilità hardware a nuovi dispositivi touchscreen, Wi-Fi, driver audio, webcam integrata, tastiera fisica ed infine supporto Bluetooth, mancante nelle precedenti release. Grazie alla nuova distribuzione è stato introdotto anche il supporto alle librerie OpenGL ES ramo 9.2-dev, ed in generale i primi test hanno restituito un’ottima fluidità nella gestione dell’interfaccia e delle schermate già da questa prima versione.

Il Play Store viene già incluso all’interno del sistema con buona parte delle applicazioni Google installate, come Youtube che funziona perfettamente.

Per chi volesse provare a creare l’immagine di boot tramite chiavetta USB può utilizzare unetbootin oppure provare prima la versione live tramite CD.

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!

  • Alex

    A me non funziona su un Acer Aspire M1201, ho installato l.’iso con il programma Unetbootin, da tastiera provo LiveCD, ma si blocca su A N D R O I D e un altra scritta a fianco, premo invio e mi fa scrivere dalla tastiera. Ho provato la modalità VESA e funziona, tranne scheda video, sarà quello il problema?. Ho provato anche android 4.2 e non funziona ne la modalità VESA che il liveCD….

  • alep

    ciao, dopo l’installazione di android mi da errore 15 file not found dopo aver scelto nella finestra dell’unbootin l’os da far partire….che devo fare? grazie per l’aiuto.