htc_one_vs_lumia_925

Ecco come ottenere l’effetto refocus e sfuocato di HTC One M8 anche su smartphone Windows Phone e Android

HTC ha lanciato pochi giorni fa il suo nuovissimo smartphone HTC One M8. Abbiamo visto in modo dettagliato, grazie ad articoli dedicati, tutte le principali novità introdotte dall’azienda in questo nuovissimo smartphone. Per chi se li fossi persi, ecco a voi i principali articoli riguardanti HTC One M8:

Come avrete sicuramente letto nei vari focus dedicati, HTC One M8 offre alcune importanti novità rispetto al modello precedente, ma nel complesso non risulta uno smartphone completamente rinnovato rispetto al passato. HTC One M8, infatti, migliora il processore, migliora leggermente il display, offre una batteria più potente, offre un design leggermente rinnovato, ma nel complesso non si discosta eccessivamente da quanto abbiamo già visto sul “vecchio” HTC One M7. Molte delle novità di questo smartphone, inoltre, sono legate al software e all’interfaccia Sense personalizzata di HTC, che su HTC One M8 giunge alla versione 6.0.

Tra le poche vere novità di HTC One M8 troviamo sicuramente la presenza di una doppia fotocamera posteriore, che resta però sempre di tipo UltraPixel e a bassa risoluzione (solo 4MegaPixel rispetto agli 8MP di iPhone 5S, giusto per fare un esempio); inoltre la seconda fotocamera che troviamo sul retro di HTC One M8 non è altro che un piccolo sensore a bassa risoluzione, che ha come unico scopo quello di permettere all’utente di dare un leggero effetto 3D alle immagini (non si tratta di foto in 3D, si tratta solo di un piccolo effetto) e di scegliere, dopo lo scatto, in che parte della foto eseguire il focus, donando un effetto sfuocato al resto dell’immagine.

Si tratta sicuramente di funzionalità interessanti, soprattutto in un periodo come questo, nel quale gli utenti vogliono utilizzare lo smartphone per scattare foto e condividerle al volo sui social network. Ma per ottenere questi effetti particolari è davvero necessaria una seconda fotocamera? Serve davvero utilizzare due fotocamere per avere un effetto refocus sulle immagini e per dare un leggero effetto 3D ai nostri scatti? E soprattutto, come si comportano effettivamente tutte queste innovazioni di HTC?

Forse non lo sapete, ma è possibile ottenere gli stessi identici effetti offerti dalla fotocamera di HTC One M8 anche su tutti gli altri smartphone oggi in commercio semplicemente usando dei software dedicati. In particolare, su Windows Phone esiste il programma Nokia Refocus, disponibile gratuitamente e che permette di scattare una foto per poi selezionare la parte dell’immagine da lasciare a fuoco e quella che invece bisogna sfuocare. Ecco un video confronto che spiega esattamente come sia possibile usare Nokia Refocus per ottenere gli stessi effetti sulle foto offerti da HTC One M8:

[youtuber youtube=’http://www.youtube.com/watch?v=sxAVxgzX7Tc’]

Come si evince dal video, il software di Nokia riesce a raggiungere un risultato migliore dell’hardware di HTC e il Lumia vince chiaramente questa prova fotografica. È vero che l’app realizzata da HTC permette maggiori personalizzazioni delle foto in post-produzione rispetto a quella di Nokia, ma anche per questo ci sono tantissimi software disponibili gratuitamente che più o meno permettono di raggiungere lo stesso risultato.

Per Android, invece, c’è il programma Afer Focus, che fa esattamente le stesse cose.

After Focus

In tutto questo, poi, abbiamo il vantaggio di poter contare su fotocamere decisamente migliori e con risoluzione maggiore rispetto a quella di HTC One M8: anzichè una fotocamera da soli 4MP, su smartphone Android e Windows Phone possiamo contare su sensori ottimi, da 4MP, 20MP, 13MP, in grado di scattare foto di altissima qualità che possono anche essere stampate o utilizzate su schermi in alta definizione. Al contrario, se volessimo stampare una foto scattata con HTC One M8 in un foglio con dimensioni A4 o superiori, noteremmo subito i pixel e l’immagine sarebbe tutta sgranata (bassa risoluzione dell’immagine significa anche che non può essere stampata su formati troppo grandi).

Insomma, a mio avviso HTC One M8 non è poi così innovativo: HTC ha puntato molto su questa doppia fotocamera e sugli effetti offerti, ma, come abbiamo visto in questo articolo, sia su Android che su Windows Phone possiamo fare esattamente le stesse cose in modo completamente gratuito e potendo contare su fotocamere decisamente migliori rispetto a quella di HTC One M8.

Voi cosa ne pensate?

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!