Recensione completa di LG G3, il nuovo smartphone top di gamma di LG con display QHD, processore Quad Core, 3GB di RAM e fotocamera da 13MP

LG G3: la recensione completa

LG G3 è senza alcun dubbio il miglior smartphone mai prodotto da LG. Scopriamo perchè.

Più grande, più potente e più facile da usare: questo è LG G3 rispetto al vecchio modello, che ancora oggi è uno dei migliori smartphone Android mai prodotti. Sicuramente il suo punto di forza è il display QHD con risoluzione 2560 x 1440 pixel, ma questo non è l’unico aspetto che rende eccezionale questo smartphone. Non dimentichiamo, infatti, che LG G3 offre anche una back cover in plastica ma trattata in modo da sembrare metallo, sia come consistenza che come resistenza. Non sarà proprio come un HTC One M8, ma è molto simile. Andiamo ora ad analizzare nel dettaglio questo nuovo e potente smartphone di LG.

LG G3: HARDWARE

LG G3: la recensione completa

Senza dubbio è il miglior smartphone presente oggi sul mercato. Offre un processore SnapDragon 801 da 2.5 Ghz Quad Core, 3GB di RAM, 32GB di memoria interna (disponibile anche il modello da 2GB di RAM e 16GB di memoria interna) e display da 5.5 pollici QHD. Non manca la fotocamera da 13MP con sensore infrarossi per scattare le foto in un lampo, molto più velocemente rispetto alla concorrenza.

Il design è moderno, curato ed elegante, davvero particolare grazie alla finitura sul retro che è quasi identica al metallo. Sicuramente un grosso salto in avanti rispetto a LG G2, rispetto al quale questo LG G3 risulta decisamente più grande e ingombrante. Se il G2 era al limite come dimensioni per uno smartphone, questo LG G3 rientra senza dubbio tra i phablet; è un 5.5 pollici ancora usabile con una mano e non esagerato; diciamo che LG G3 è uno smartphone con display da 5.5 pollici che però ha dimensioni simili a uno smartphone da 5 pollici. Ormai la tendenza è quella di fare top di gamma sempre più grossi, scomodi e pesanti, quasi impossibili da usare con una mano, e anche LG si è adeguata. Grazie ai bordi laterali quasi inesistenti, però, LG G3 si riesce ancora ad usare abbastanza bene anche solo con una mano, ma a livello di dimensioni la differenza rispetto al Nexus 5 si nota in modo molto evidente. Se volete uno smartphone piccolo, mi spiace ma questo LG G3 non fa per voi.

Ancora una volta LG ha deciso di usare i tasti posteriori per questo smartphone: ora i pulsanti sono più semplici e immediati da premere, ma senza dubbio ad alcuni utenti questa soluzione non piacerà. Anche io, sinceramente, preferisco i tasti volume e accensione sui lati e non sul retro, anche se bisogna dire che questa volta i tasti sono molto più sensibili e facili da usare rispetto a LG G2.

Una menzione la merita sicuramente il retro di questo smartphone, realizzato in plastica ma trattato in modo da sembrare una sorta di metallo; sicuramente inferiore rispetto a quello di HTC One M8, ma comunque nel complesso il risultato è ottimo e soddisfacente. Finalmente non c’è più quella brutta plastica scadente, ma abbiamo un materiale quasi identico al metallo, anche al tatto. Davanti invece abbiamo praticamente solo il display con bordi sottilissimi: LG ha fatto davvero un gran lavoro di ottimizzazione degli spazi su questo smartphone.

LG G3 ha un design leggermente inarcato, che consente di impugnare meglio lo smartphone: ottima idea a mio avviso, anche se le dimensioni (quasi identiche rispetto a Note 3) restano importanti per questo smartphone.

LG G3: DISPLAY

LG G3: la recensione completa

Il display è sicuramente uno dei tratti più importanti di questo smartphone. E’ in risoluzione QHD, cioè 2540 x 1440 pixel, quasi il doppio di iPhone 5S e altri top di gamma Android che sono fermi al display a 1080p. A dire il vero la differenza rispetto a un dispay 1080p quasi non si nota: bisogna avere un occhio davvero allenato per vedere le differenze. In generale comunque lo schermo di LG G3 è incredibile: bello, ampio, riproduce perfettamente i colori, non ha un difetto. Già quello di G2 era ottimo, questo è incredibile.

LG ha creato un display con risoluzione così elevata perchè afferma che, contrariamente a quanto avviene per il materiale stampato, i display devono avere almeno risoluzione di 540 ppi affinchè l’occhio umano non distingua i pixel, per questo ha realizzato uno schermo con 534 ppi, un numero che in pratica si avvicina alla perfezione secondo LG. La cosa certa è che questo LG G3 ha un display incredibile, il migliore mai visto su smartphone. Diciamo comunque che, in generale, le differenze rispetto a un classico FullHD a 1080p (come quello di Galaxy S5 per intenderci) non sono così evidenti, anzi. Forse uno schermo così potente non era nemmeno necessario, ma è bello vedere che almeno LG prova ad innovare quando altre aziende stanno a guardare.

LG G3: la recensione completa

Unico neo: ad oggi alcune app del Play Store non sono ancora state ottimizzate per lo schermo di LG G3, quindi per ora queste app non compariranno nel Play Store; speriamo che gli sviluppatori li aggiornino presto.

Inoltre, avendo lo stesso processore di S5 e HTC One M8 ma dovendo gestire il doppio dei pixel, alcuni giochi offrono un framerate più basso rispetto a quanto visto sui principali concorrenti. Questo è normale: il processore è lo stesso, ma il display richiede molti più sforzi.

LG G3: SOFTWARE

LG G3: la recensione completa

LG ha montato una sua interfaccia personalizzata su LG G3. In generale il software è migliorato molto rispetto allo scorso anno: ora è più pulito, semplice, immediato e professionale; chiunque riesce ad utilizzare lo smartphone senza alcuna difficoltà. Grazie alla personalizzazione di LG l’esperienza di utilizzo di Android viene migliorata notevolmente e sono presenti funzioni avanzate molto utili, come quella che consente di aprire due app contemporaneamente sullo schermo (multiwindows, simile a quello di Samsung però).

Nonostante la personalizzazione, in generale l’interfaccia è pulita, funziona bene e risulta fluida e davvero completa. LG ha inserito anche una sorta di Google Now all’interno del sistema, chiamato “Smart Notice”, che dovrebbe rendere intelligente lo smartphone e aiutare l’utente nelle operazioni quotidiane in base alle proprie abitudini. Ad esempio, se c’è un numero che contattiamo molto spesso, consiglierà di aggiungerlo ai contatti, oppure ci ricorderà di richiamare qualcuno che ci ha chiamato mentre eravamo occupati e cose simili.

Non manca LG Health, il concorrente di S Health di Samsung che permette di registrare i dati dell’attività fisica e altre informazioni simili: questa app è molto utile per gli sportivi e per chi sta provando a dimagrire in vista dell’estate. Non è un programma completo come Runkeeper, ma in generale è davvero completo e ben fatto e soprattutto consuma pochissima batteria anche se lasciato sempre in funzione per calcolare calorie, passi e altro ancora.

Non possiamo non citare la funzione Knock Code, che permette di sbloccare lo schermo digitando un codice di sblocco che non è rappresentato da numeri, ma da una sequenza di tocchi che l’utente fa sul display: secondo LG questo metodo per proteggere lo smartphone è il più sicuro in assoluto e probabilmente ha ragione.

Anche la nuova tastiera di LG è davvero ben fatta, completa e potente: è davvero precisa e vi permetterà di scrivere messaggi in modo estremamente veloce, visto che consiglia le parole da inserire nei messaggi basandoci sulle nostre abitudini (niente di nuovo, su Android esistono programmi che fanno questo da mesi e mesi).

Non dimentichiamo, infine, il software che permette di gestire la TV di casa grazie alla porta infrarossi.

Nel complesso, comunque, un software decisamente migliorato rispetto al passato e altamente professionale, oltre che molto stabile, veloce e reattivo. Devo solo aggiungere che per molti versi questa interfaccia mi ricorda quella del Galaxy S5 di Samsung, pur essendo più pulita, geometrica ed elegante. Ecco, l’impressione è che LG sia partita da quella del Galaxy S5 per creare questa interfaccia utente e penso di non sbagliarmi.

LG G3: FOTOCAMERA

LG G3 integra una fotocamera da 13MP con stabilizzatore ottico e sensore infrarossi per scattare foto alla velocità della luce. anche più velocemente di HTC One M8. In generale la fotocamera è facilissima e immediata da usare: si avvia, si tocca in qualsiasi punto dello schermo e lo smartphone scatta al volo. Volendo, però, è possibile selezionare ben 14 differenti modalità di scatto che consentiranno di scattare la foto perfetta in qualsiasi situazione. Peccato non sia possibile selezionare parametri come ISO, bilanciamento del bianco e altro ancora (meno male che esistono software alternativi sul Play Store).

In generale le foto scattate da LG G3 sono di altissima qualità: scatti belli, colorati, reali e senza difetti. Certe volte, con il sole contro, i colori possono però sembrare leggermente slavati; anche di notte, però, LG G3 scatta delle foto davvero notevoli e ben fatte (merito anche dello stabilizzatore ottico).

Interessante infine la fotocamera anteriore da 2MP con apertura focale molto ampia, perfetta per i selfie. Se vorrete scattare un selfie di notte, poi, lo schermo è impostato per andare ad aumentare in automatico la luminosità del display: in questo modo, anche senza flash, risucirete a schiarire molte delle immagini scattate con lo smartphone.

Infine, per quanto riguarda i video, LG G3 li registra in 4K ma al momento non c’è modo di passare a risoluzione inferiore; forse si tratta di un bug software, speriamo che venga corretto nella release finale.

LG G3: PERFORMANCE E BATTERIA

LG G3: la recensione completa

Fortunatamente su LG G3 non ci sono software inutili che consumano batteria o appesantiscono il sistema e in questo modo, anche con un display così risoluto, la batteria garantisce buone prestazioni. Il sistema è estremamente stabile e veloce, senza impuntamenti o blocchi vari, ma ogni tanto c’è un piccolo ritardo tra quando si tocca lo schermo e quando questo reagisce. E’ una cosa minima, un effetto strano, che probabilmente sarà risolto con un futuro aggiornamento firmware, ma mi sembrava giusto segnalarlo.

Come era lecito aspettarsi, questo LG G3 è una bestia quando si tratta di benchmark e confronto di prestazioni, ma, come detto prima, lo schermo QHD consuma più risorse e quindi LG G3 risulta sulla carta leggermente meno performante di Galaxy S5 e HTC One M8, che hanno stesso hardware e display con risoluzione minore.

A livello di batteria LG G3 offre ben 3000 mAh (removibile): garantisce un giorno pieno di utilizzo, anche pesante, alla pari di Note 3 e simili. Non arriveremo a due giorni, ma un giorno lavorativo completo riusciremo a farlo senza difficoltà.

LG G3: CONCLUSIONI

LG G3: la recensione completa

Questo LG G3 è uno smartphone da comprare? Sicuramente si! Lo ammetto, non è la rivoluzione che mi sarei aspettato, ma in generale è ad oggi il miglior telefono Android in commercio, al quale si avvicina soltanto OnePlus One (che però costa la metà, ma è introvabile al momento). LG G3 ha un hardware al top, prestazioni di altissimo livello, materiali di buona qualità. Non si potrebbe chiedere di più a uno smartphone top di gamma al momento e sicuramente LG G3 risulta migliore dei concorrenti HTC One M8 e Galaxy S5.

  • E’ migliore di HTC One per la fotocamera e per il display, ma inferiore per materiali e potenza audio.
  • E’ migliore di Galaxy S5 praticamente per tutto.

LG G3: la recensione completa

LG G3 non è lo smartphone perfetto, è vero, ma ci va molto vicino, soprattutto se acquistate la versione con 32GB di memoria interna e 3GB di memoria RAM. LG G3 è un ottimo prodotto, del quale sicuramente non vi pentirete. LG conferma di aver raggiunto un livello di maturità davvero importante, che la colloca finalmente al vertice dei produttori di smartphone e probabilmente le permette di spodestare Samsung, che ormai ha veramente stancato con il suo design sempre uguale e la plasticaccia utilizzata per produrre i suoi dispositivi.

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!