Android 4.4 supporterà i dispositivi indossabili e performance migliori nei device con poca RAM

Mentre aspettiamo con ansia maggiori dettagli sulla presentazione ufficiale di Android 4.4 e del nuovo Nexus 5 di Google, ecco che trapelano in rete nuovi dettagli sulla prossima release di Android che sarà presto lanciata da Google.

A quanto pare, infatti, il nuovo Android 4.4 sarà pienamente compatibile con i dispositivi indossabili e migliorerà notevolmente le prestazioni con i dispositivi economici. Ma vediamo i dettagli.

kit-kat-android2

In attesa della presentazione ufficiale del nuovo Android 4.4, ecco, stando agli ultimi rumor, quelle che dovrebbero essere le principali novità del nuovo sistema operativo di Google pensato per smartphone e tablet.

Prima di tutto, il nuovo Android 4.4 sarà ancora più leggero e performante rispetto a quello attuale. Questo, in soldoni, si traduce nella migliore gestione di RAM e processore, soprattutto sugli smartphone e i tablet economici, dotati di hardware meno potente. Google sta spingendo molto per offrire build sempre più aggiornate di Android che siano in grado di dare il meglio anche in presenza di smartphone low-cost, dunque con Android 4.4 non ci sarà nessun problema di gestione delle risorse e fluidità di sistema con tutti quei dispositivi con 512MB di RAM. Peccato che, nella maggior parte dei casi, gli smartphone di fascia bassa non vengano mai aggiornati dai produttori, quindi chiunque abbia uno smartphone di questo tipo non vedrà mai Android 4.4. Al massimo potrà beneficiare di queste ottimizzazioni chi in futuro acquisterà uno smartphone di fascia bassa con Android 4.4 già installato. 

La nuova versione di Android avrà nativamente il supporto TV Remote, cioè la funzionalità che permette ai dispositiviAndroid di interagire con le TV. Smartphone come HTC One e Galaxy S4 hanno il trasmettitore infrarossi, ma si tratta sempre di un supporto proprietario di HTC e di Samsung che non è presente nativamente in Android. Con KitKat, questo supporto dovrebbe giungere nativamente, anche se molto probabilmente il Nexus 5 non avrà una porta infrarossi.

Le novità, però, riguardano anche i dispositivi indossabili (chi ha detto Google Glass?). Google sta investendo molto da questo punto di vista e, dopo aver realizzato i primi prototipi dei Google Glass, presto lancerà anche il suo smartwatch in stile Galaxy Gear o Pebble, che ovviamente monterà Android 4.4. Con questa nuova versione di Android, infatti, viene introdotto il supporto a tre nuovi tipi di sensori, geomagnetico di rotazione, rivelatore di fase e contapassi, perfetto nel caso di smartwatch, Google Glass o quant’altro, in quanto saranno in grado per esempio di guidarci passo passo attraverso le mappe indoor recentemente introdotte da Google in edifici commerciali, oppure nel caso di attività sportive il contapassi è uno strumento importante.

Altre novità, inoltre, riguardano gli sviluppatori: Android 4.4 KitKat consentirà loro programmare applicazioni che permettono ad un telefono di sostituire i normali pagamenti in carta con quelli mobili, attraverso premi fedeltà o rilevando il metodo di pagamento entrando in un edificio commerciale. In questo modo, gli sviluppatori non avranno bisogno di autorizzazioni speciali da parte degli operatori telefonici , il che rende più facile e veloce creare applicazioni che utilizzano la tecnologia NFC per la trasmissione di informazioni utilizzate nell’effettuare un pagamento o l’accesso a un determinato locale che richiede un certo standard di sicurezza.

Altre novità ancora riguardano il bluetooth e la connessione con dispositivi esterni. Google desidera che le applicazioni Android siano in grado di comunicare con una vasta varietà di dispositivi utilizzando la tecnologia Bluetooth. Questi dispositivi possono essere joystick, tastiere e sistemi di intrattenimento in auto. In KitKat, un nuovo supporto per qualcosa chiamato Bluetooth HID over GATT e Bluetooth Message Access Profile, permetterà ad Android di comunicare con molti più dispositivi rispetto a prima. Il supporto al Bluetooth Message Access Profile dovrebbe inoltre rendere Android in grado di comunicare con i dispositivi più disparati: dalle auto, alle cornici digitali, senza dimenticare gli onnipresenti wearable device.

Per quanto riguarda il Nexus 5, invece, mentre aspettiamo ancora la sua presentazione ufficiale, ecco le voci che trapelano dal web da parte di chi lo sta già provando da qualche giorno:

  • Soluzione di backup completa integrata, dati e impostazioni di ciascuna app inclusi
  • Fotocamera: meglio del Nexus 4, ma “non aspettatevi qualcosa come iPhone 5S”
  • Aggiornato ad Android 4.4.1 subito dopo l’avvio, e al reboot è comparsa un’offerta per avere 100 GB di spazio Drive
  • Autonomia: 17 ore in chiamata, 8 ore di navigazione web, 6 ore riproduzione video
  • Display: ottimo in base al prezzo, ma in giro c’è di meglio (come HTC One ad esempio).

Ovviamente si tratta di voci non confermate, ma ormai l’attesa per il rilascio di Android 4.4 è ai massimi livelli e se Google non presenterà il nuovo OS in giornata, a Mountain View potrebbero avere seri problemi nei prossimi giorni, a causa di una rivolta mondiale che ormai è pronta a scoppiare in attesa del rilascio del nuovo sistema operativo e del nuovo smartphone di Google.

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!