Prima ROM per il Nokia X con Android Stock e tasti virtuali [Download e Guida Installazione]

Il Nokia X è il primo smartphone Nokia con a bordo il sistema operativo Android segna un punto di rottura con Windows Phone ed il legame con Microsoft. Nokia però per evitare che il Nokia X rubi quote di mercato alla gamma Lumia ha fortemente “castrato” la versione di Android installata sul Nokia X ma grazie alla solita community di XDA e l’utente dhacker29 è stata sviluppata la prima ROM basata su Android Stock che ne implementa tutte le funzioni base incluse tutte le applicazioni di Google come il Play Store.

Il porting sembra funzionare al 100 % e l’utente dhacker29 è riuscito anche a bypassare l’utilizzo del Nokia X che utilizza un solo tasto fisico tramite l’introduzione di una navbar che presentano i classici tasti virtuali sul display di Android Stock che permettono di utilizzare lo smartphone normalmente.

Al momento non si conoscono Bug e sembrerebbe funzionare tutto alla perfezione come il Bluetooth, Fotocamera, CamCorder, Radio FM, GPS, MultiSim, Media Playback ed il collegamento USB tramite MTP.

Purtroppo la ROM è basata su Android 4.1.2 Jelly Bean ma comunque è sempre un punto di partenza e non è escluso che nelle prossime settimane possa sbarcare addirittura l’ultima versione Android 4.4.2 sul Nokia X.

Come installare Android Stock sul Nokia X [Download e Guida]

Requisiti Minimi:

Materiale Necessario:

Guida:

  1. Installate la Custom Recovery via ADB e poi tramite Fastbook Flashate la Recovery Modificata
  2. Riavviare il Nokia X in Recovery Mode: Spegnere il Nokia X ed aspettare 15-20 secondi, Premere il pulsante di Accensione fino a che appare la scritta Nokia, Poi è sufficiente premere il tasto Volume per circa 5-6 secondi e quindi entrerete nella modalità recovery.
  3. Fate tutti i Wipe Cache e Data
  4. Flashate prima il File della ROM in base alla versione con o senza tasti fisici
  5. Poi Flashate il file ZIP delle GApps per installare il Play Store, GMail, Maps e tutte le Google Apps.
  6. Riavviate e procedete con la prima configurazione classica di Android.