ROOT Android L: Chainfire e Towelroot già avrebbero ottenuto i permessi di ROOT

https://i1.wp.com/techbeasts.com/wp-content/uploads/2014/06/Root-Android1.jpg?resize=640%2C269

Android L è disponibile solo alcune ore in via di Developer Preview ma giungono già ottime notizie per chi si è chiesto se fosse possibile ottenere i permessi di ROOT sull’ultima distribuzione Android.

Beh, come avrete letto dal titolo dell’articolo, su Android L è possibile ottenere i permessi di ROOT in maniera abbastanza semplice.

Il primo a dare la conferma è stato il famoso Chainfire, che ha confermato la possibilità di installare SuperSU su Android L anche se c’è un piccolo problemino da risolvere. Infatti per ottenere i permessi di ROOT su Android L è necessario copiare /system/etc/install-recovery.sh in /system/bin/install-recovery.sh da recovery modificata.

Ma se volete ottenere i permessi di ROOT su Android L eccovi il file .ZIP da flashare via Recovery Modificata per avere il ROOT velocemente.

Download SuperSU per Android L

Inoltre anche Towelroot, nuovo programmino in grado di ottenere i permessi di ROOT su tantissimi smartphone Android, si è rivelato efficace per ottenere i permessi di ROOT su Android L.

Insomma almeno per il momento, tutti quelle voci che vedevano un ROOT impossibile o difficile da ottenere sulla nuova distribuzione Android possono tirare un sospiro di sollievo e, a meno di blocchi inseriti da Google nelle prossime beta, il ROOT è ancora facile da ottenere anche su Android L.