Samsung e PayPal insieme per i pagamenti via Lettore di Impronte digitali del Galaxy S5

Come tutti saprete il nuovo Samsung Galaxy S5 ha integrato il lettore di impronte digitali nel tasto home, proprio come Apple ha fatto sul suo iPhone 5S. Sebbene la novità si stata introdotta da Apple, questa non ha mai fatto nulla per implementare questa funzione e oltre che sbloccare il dispositivo non era possibile fare altro.

Invece Samsung, più furba di Apple, ha stretto una partnership con PayPal per rendere possibile i pagamenti utilizzando il dito e il proprio smartphone Galaxy S5 in tutta sicurezza, comodità e velocità di esecuzione del pagamento.

Insomma una bella mossa, presentata proprio in occasione del MWC 2014 di Barcellona. Ma non finisce qui, infatti  anche eBay e PayPal hanno annunciato l’applicazione per il pagamento dedicata ai nuovi smartwatch Samsung Gear 2.

Quindi niente più username e password da ricordare ma sarà sufficiente utilizzare solo l’impronta del proprio dito come forma d’autenticazione, rendendo così l’esperienza di shopping mobile migliore e più veloce.

I clienti possono utilizzare il dito per pagare con PayPal direttamente dal Galaxy S5 perché il software FIDO Ready presente sul dispositivo comunica in modo sicuro tra il sensore di impronte digitali e il servizio di PayPal basato sul cloud. L’unica informazione che il dispositivo condivide con PayPal è una chiave criptata unica, che serve a PayPal per verificare l’identità del cliente, senza dover memorizzare tutte le informazioni biometriche sui propri server.

A partire dal mese di aprile, l’autenticazione delle impronte digitali di PayPal sul Samsung Galaxy S5 sarà disponibile in 26 mercati a livello globale, tra cui Australia, Brasile, Hong Kong, Russia, Regno Unito e Stati Uniti.