https://i2.wp.com/www.buongiorno.ilsole24ore.com/img/cached/art/scelte-per-voi/2016/01/27/000000065.jpg?w=640

E’ incredibile ma è tutto vero. Dopo 13 anni di una crescita mostruosa, per la prima volta le vendite di iPhone sono scese del 16% rispetto allo scorso anno. Infatti per la prima volta dopo oltre un decennio il dominio di Apple sembra in calo con una diminuzione delle vendite su scala globale non solo di iPhone ma anche di iPad e MAC.

Tradotto in numeri il calo segna vendite per 50,6 miliardi con un utile netto di 10,5 miliardi ma l’anno precedente li numeri erano molto diversi con 51,19 milioni di smartphone venduti contro i 61,2 milioni rispetto al secondo trimestre dello scorso anno, dunque un calo del 16,3%.

Non solo iPhone in affanno, ma anche iPad, da 12,6 milioni a 10,25 milioni di dispositivi venduti quest’anno e anche quelle dei Mac con 4,03 milioni rispetto ai 4,6 milioni dello stesso periodo del 2015.

Detto in soldoni è il primo calo del fatturato su base annua da 13 anni a questa parte. Non sono stati pubblicati i dati di altri prodotti come Apple Watch, Apple TV, iPod ed altro che però in totale ha segnato un aumento del 30%. Va a gonfie vele il mercato digitale con store come AppStore, MAC App Store ed in particolare Apple Music che ha raggiunto i 13 milioni di abbonati rispetto agli 11 milioni di febbraio.

Dunque risultati sotto le attese sopratutto perchè gli iPhone hanno sempre trainato il fatturato di Apple che ora si appresta ad introdurre il nuovo iPhone 7 subito dopo l’estate e che dunque potrebbe risollevare le sorti di un’azienda che dopo la morte di Jobs sembra a corto di idee.