Apple, Leader nel portare l’innovazione su computer e smartphone e Tom Tom, Leader nei sistemi di navigazione satellitare. Potrebbe essere un’accoppiata vincente?

Ormai come tutti ben sanno Apple ha fallito nella creazione del suo servizio mappe. Sarà l’inesperienza in questo campo o la sfrenata spinta a “sfornare” nuovi prodotti sul mercato senza aver atteso l’adeguato grado di “maturazione” dei suoi prodotti ad aver dato vita ad un bel flop commerciale!

Apple comunque non si è tirata indietro, infatti ha ingaggiato Tom Tom per migliorare il servizio mappe. Ricordiamoci che Tom Tom è un leader in sistemi di navigazione, quindi potremmo benissimo sostituire il termine “migliorare” con “perfezionare”!

Secondo l’analista di Rabobank, ci sarebbe circa il 30% delle possibilità che Apple acquisisca l’intera azienda per un rapido miglioramento delle mappe di iOS 6. Il titolo di TomTom NV (TOM2) è salito molto nelle ultime otto settimane dopo che un analista di Rabobank International ha detto che Cupertino potrebbe fare una offerta pubblica di acquisto.

Secondo Slob, “TomTom ha bisogno del denaro di Apple, e Apple ha bisogno del know-how di TomTom”. L’analista stima che Apple potrebbe pagare fino a 10 euro per azione.



[FONTE]