Apple evade le tasse più di tutti negli USA

Apple è il più grande evasore di tasse negli Stati Uniti grazie alla sede in Irlanda

Apple risparmia ben 65 miliardi di dollari tramite il giochetto della fatturazione in Irlanda per i suoi negozi online e quindi non paga le tasse che deve negli Stati Uniti. Il report pubblicato sul Dailymail ha fatto emergere che 3 aziende su 4 delle prime 500 aziende al mondo di Fortune usano lo stesso stratagemma di Apple per “evadere le tasse.

https://i1.wp.com/www.italia.co/wp-content/uploads/2016/08/apple-ireland.jpg?w=640

Il report mostra come le tasse pagate negli USA siano irrisorie rispetto ai 218,55 miliardi di dollari di profitti generati che grazie alle tre sedi in Irlanda permettono ad Apple di non pagare ben 65,08 miliardi di dollari negli USA.

Purtroppo il problema dei cosiddetti paradisi fiscali con cui le grosse multinazionali stringono accordi economici senza far figurare nulla al paese in cui realmente dovrebbero fatturare. Dunque in questa particolare classifica dei maggiori evasori fiscali negli USA, dopo Apple, troviamo il colosso farmaceutico Pfizer e poi Nike e Goldman Sachs.

Solo di recente la comunità Europea ha ordinato ad Apple di pagare ben 13 miliardi di Euro proprio all’Irlanda in quanto in base alla fatturazione le tasse pagare erano un’inezia. Il problema risiede proprio nell’utilizzo del codice fiscale USA che incentiva all’utilizzo dei paradisi fiscali.