Con iOS 8.3 Apple ha corretto un’altra falla per il jailbreak.

iOS 8.3 è stato rilasciato nella tarda serata di ieri, andando quindi ad aggiornare iOS 8.2 uscito non molto tempo fa. Questi continui aggiornamenti del sistema operativo non fanno altro che far pensare che Apple stia correndo ai ripari nei confronti di un eventuale jailbreak tappando di volta in volta le falle di sicurezza che ne permetterebbero la violazione.

MuscleNerd, celebre hacker della scena iOS, ha fatto notare che oltre alle varie migliorie presenti nel changelog ufficiale di iOS 8.3, Apple abbia tappato una falla di sicurezza sfruttata per eseguire il jailbreak sui dispositivi, oltre ad altre 38 patch relative ad altre falle di minore importanza.

Il bug in questione, siglato CVE-2015-1087 era stato scoperto dal team TaiG e sfruttato per effettuare il jailbreak ed è stato considerato pericoloso da parte di Apple perchè consente, inoltre, ad un utente malintenzionato di utilizzare i backup per accedere ai file di sistema.

Da tempo inoltre non si hanno altre notizia riguardo ad eventuali jailbreak delle nuove versioni di iOS e questo fa pensare che Apple stia svolgendo egregiamente il suo lavoro di controllo di questo fenomeno. Tuttavia il team Pangu ha dichiarato di essere ancora al lavoro su questo progetto e che quindi potremmo aspettarci ancora jailbreak per le ultime versioni di iOS.