Choose your Spotify, Rdio, Google Music playlists and continue

Spotify è il servizio di streaming musicale più diffuso al mondo e tutti stanno provando a seguire le orme, in primis Apple che da qualche mese ha lanciato la sua alternativa con Apple Music. Sebbene sia un ottimo servizio che usa da diverso tempo Spotify troverà insopportabile trasportare tutte le playlist a manina da Spotify a Apple Music ma dovete sapere che esistono alcune applicazioni che permettono di farlo in modo quasi automatico.

Importare le playlist da Spotify a Apple Music è possibile tramite l’utilizzo di STAMP che costa 7,99 euro e Move to Apple Music 4,99 dollari pari a circa 4,50 euro. STAMP funziona in maniera più intuitiva collegandosi al vostro account Spotify e cerca le canzono ed inoltre è necessario essere loggati su iTunes ed avere una connessione Internet. Su MAC dovete abilitare la funzione Accessibilità sotto Preferenze di Sistema > Sicurezza & Privacy > Accessibilità.  Invece Move to Apple Music intercetta i Like che mettete sulle canzoni trovando le canzoni che verranno aggiunte su Apple Music.


STAMP in pratica crea un file .CSV con la generazione della musica di Spotify e l’unica pecca è che ci mette molto tempo per estrarre la musica ed in quel frangente il computer sarà inutilizzabile mentre Move to Apple Music funziona in background. Vi ricordiamo che nessuna delle due app crea playlist. In pratica queste due app sono un aiuto per chi vuole passare da Spotify ad Apple Music ed evita di iniziare il processo da zero.