Novità Apple iPhone 6s: Apple prende spunto da alcune funzioni di Android e prova a migliorarle. iPhone 6s ha molto in comune con Android

Con iPhone 6s, Apple ha preso molte delle ultime funzioni di Android ed ha provato a migliorarle. Vediamo quali.

iPhone-6s-Live-Photos-640x416

iPhone 6S e 6S Plus: le nuove funzionalità (da Android e non)

Ieri sera è stato presentato ufficialmente il nuovo iPhone 6s di Apple. Il nuovo smartphone top di gamma dell’azienda di Cupertino introduce sicuramente tante novità rispetto al passato, ma non sono tutte innovazioni.

Come spesso accade, Apple anche in questo caso ha preso spunto da molte funzionalità che troviamo già oggi nel sistema operativo e negli smartphone Android ed ha provato a migliorarle o comunque a potenziarle.

Abbiamo già visto vari confronti hardware tra iPhone 6s e molti smartphone Android come Galaxy S6, LG G4, Galaxy Note 5 e altri ancora, ma adesso ci concentriamo maggiormente sulle altre funzionalità che Apple ha “copiato” da Android e introdotto sul suo nuovo iPhone 6s. 

Per essere precisi, non si tratta di “copia” vera e propria: Apple ha semplicemente preso alcune funzioni già presenti su Android, provando a migliorarle e potenziarle. Vediamo dunque insieme quali sono le funzionalità introdotte da Apple con iPhone 6s che provengono in qualche modo dal mondo Android. 

LEGGI ANCHE:

3D Touch

LEGGI ANCHE: Ecco come funziona il nuovo 3D Touch di iPhone 6s

Abbiamo già parlato a fondo del sistema 3D Touch introdotto da Apple con iPhone 6s. E’ vero, questo sistema che combina hardware e software è realmente innovativo (anche se già presentato da Huawei su Mate S), ma in realtà le funzioni software offerte dal 3D Touch in combinazione con iOS 9 le abbiamo già viste su quasi tutti gli smartphone Samsung Galaxy a partire da S4. In particolare, questa funzione si chiama Air View e viene sfruttata ancora meglio sulla linea Note di Samsung grazie alla presenza del pennino.

In sostanza, la funzione Air View di Samsung permette all’utente di interagire in modo avanzato con il sistema operativo, aprendo finestre di dialogo piene di funzioni: per accedere a questa finestra bisogna semplicemente avvicinare il dito al display. Non funziona come il 3D Touch, ma l’idea è molto simile.

Peccato solo che Samsung abbia abbandonato questa utilissima funzionalità sugli smartphone più recenti, ma sono sicuro che, dopo la presentazione del 3D Touch da parte di Apple, Samsung correrà ai ripari.

Live Photos

La nuova funzione di Live Photos introdotta da Apple su iPhone 6S riprende chiaramente la funzione Zoe presentata da HTC qualche anno fa. In pratica, scattando una foto, lo smartphone registra una sorta di piccolo video, una breve GIF che ci permette di avere foto animate, che sembrano prendere vita una volta che vengono riguardate nella galleria. Niente di particolarmente innovativo in questo caso: HTC ha presentato questa identica funzione parecchio tempo fa.

Motion Wallpapers

I Live Wallpapers esistono su Android da anni e anni. Finalmente arrivano su iOS. Ormai su Android i Live Wallpaper esistono da così tanto tempo che gli utenti hanno smesso di usarli.

2nd-Generation Touch ID

Con iPhone 6S, Apple ha migliorato il tempo di risposta del sensore di impronte digitali, rendendolo più reattivo e di conseguenza utile. Da quanto dice Apple, il nuovo Touch ID di iPhone 6S dovrebbe essere il doppio più veloce di quello precedente.

Gli smartphone Android attualmente in commercio come OnePlus 2, però, offrono già un sensore per le impronte digitali molto preciso e reattivo, al pari di quello di iPhone 6S. Le cose, per fortuna, sono migliorate molto da quando Samsung ha introdotto il primo sensore per impronte digitali con Galaxy S5 e ora il Touch ID di Android è molto più veloce, reattivo e affidabile. Anche i nuovi smartphone Nexus di Google includeranno questo sensore per le impronte molto preciso e veloce.

“Hey, Siri”

Con iOS 9 e i nuovi iPhone 6S, ora è possibile richiamare Siri in qualsiasi momento con il solo uso della voce, anche quando l’iPhone non è in carica. La stessa funzione è disponibile su Android da anni grazie a Google Now: gli utenti possono richiamare Google Now con la voce in qualsiasi momento, fare ricerche sul web e altro ancora. I nuovi smartphone Motorola, poi, hanno funzioni così avanzate che permettono addirittura di aggiornare lo stato di Facebook solo con la voce, senza nemmeno toccare lo smartphone. Da questo punto di vista gli smartphone Android sono molto più avanti.

12MP rear camera, 5MP front facing camera

La fotocamera di iPhone 6S è sicuramente migliorata rispetto a quella del vecchio iPhone 6, ma, almeno sulla carta, è ancora indietro rispetto a quella di molti smartphone Android. Galaxy S6 monta una fotocamera da 16MP, i nuovi Xperia di Sony montano una fotocamera da 24MP. E’ vero, la risoluzione e i megapixel non fanno la qualità di una fotocamera, ma in generale abbiamo visto che le foto scattate da S6, LG G4 e Xperia Z5 sono spettacolari: iPhone 6S avrà dei concorrenti molto agguerriti.

Senza considerare che la larghezza di campo della fotocamera di iPhone 6S è rimasta invariata: Galaxy S6 e Xperia Z5 riescono a catturare molti più dettagli ed elementi nella foto rispetto alla fotocamera dello smartphone di Apple.

Il nuovo sensore di iPhone 6S promette molto bene: offre un nuovo processore per la gestione delle immagini, advanced pixel technology (“Focus Pixels”) e un miglioramento per il tone mapping. Le novità ci sono tutte, bisogna vedere sul campo se ci saranno miglioramenti effettivi rispetto ad iPhone 6.

Migliora anche la fotocamera frontale, che passa ad un sensore da 5MP con “Retina Flash”: sarà possibile usare lo schermo frontale come flash per scattare selfie. Non funzionerà mai come un vero LED, ma è meglio di niente per scattare selfie al buio.

Infine, iPhone 6S gira video in 4K (come molti Android), ma non ha lo stabilizzatore ottico (al contrario di tanti Android).

iPhone 6s: Apple ha rubato alcune idee da Android e ha provato a migliorarle | Conclusioni

Come possiamo notare, iPhone 6S è un ottimo smartphone, ma molte delle funzioni hardware e software introdotte da Apple prendono spunto, in modo più o meno diretto, dal sistema operativo Android.

Cosa ne pensate?

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!

  • James

    Segnalo un errore circa la sezione “Live photos”: è vero che esista su HTC da alcuni anni ma su Windows Phone era presente già da inizio 2012 con Lumia Camera.

  • Cristian

    Articolo molto fazioso perdonami. Dire che Apple copia il Touch ID o il 3D touch quando è stata lei ad inventarli… Condivido che la live photo Zoe e altre funzionalità sono ispirate da Android ma la tecnologia progredisce anche prendendo idee da altri. Htc Zoe originale infatti è leggermente diversa (ho un Htc one).
    Innovare è prendere una idea e migliorarla non copiare icone pulsanti e forma della scatola in modo maldestro.

    Detto questo ancora non ho visto un Android che ha insieme il Touch ID il 3D touch e la fotocamera al livello dell’iPhone.

    Non è che il problema che la volpe non arriva all’uva?