iPhone da 5.7″ e 4,7″ in cantiere e un Modello Low Cost in 5 Colori [Rumors]

Si sono da poco spenti i riflettori sul keynote Apple di lunedì scorso alla WWDC 2013, ma le indiscrezioni su nuovi prodotti e servizi in arrivo da Cupertino non conoscono soste. Gli ultimi rumor riguardano un fronte che nel corso del Keynote è stato trascurato, quello di nuovi modelli di dispositivi iOS. Se non fosse che la fonte è la più che attendibile agenzia di stampa Reuters non l’avrei neanche pubblicata questa news, ma visto che quando si parla di Apple piace sempre sentire tutti le ultime voci che circolano in merito ai nuovi dispositivi della casa di Cupertino.

L’Agenzia Reuters riporta che Apple starebbe esplorando la possibilità di lanciare un iPhone con schermo da 5.7 pollici, nonché un modello low cost in materiale plastico di differenti colori, il cui costo dovrebbe aggirarsi intorno ai 100 dollari o 300 dollari a seconda della vendita con o senza abbonamento.

L’agenzia stampa britannica fa riferimento a una fonte anonima vicina a Cupertino: “Cambiano continuamente le specifiche dei prodotti fino a poco tempo prima del lancio, quindi non è mai certo che i prototipi siano poi esattamente i prodotti finali” ha specificato la fonte, che evidentemente quei prototipi deve averli visti.

Inoltre arrivano dal Giappone alcune indiscrezioni su iPhone low cost, lo smartphone di media fascia che Apple potrebbe presentare in autunno: non solo pare sia ormai certo un lancio a settembre, ma sembra che siano stati anche scelti i colori ufficiali della scocca.

L’iPhone 5 venne lanciato nel settembre 2012 ed è stato il primo modello dello smartphone della mela a proporre un nuovo formato del display che fino a quel momento era stato per tutti gli iPhone precedenti pari a 3.5 pollici, mentre quello di iPhone 5 è di 4 pollici.

Un iPhone con dimensioni display da 5.7 pollici potrebbe essere particolarmente utile ad Apple contrastare la concorrenza di Samsung che già propone dei phablet, mentre un iPhone low cost sarebbe un trampolino per aumentare la presenza degli smartphone di Cupertino nei mercati emergenti.