Nuovo attacco Hacker su iCloud sferrato dalla Cina: Problemi di privacy per OSX Yosemite

https://i0.wp.com/itechnow.com/wp-content/uploads/2014/05/icloud-password-hacked.jpg?resize=640%2C426

Nuovo attacco hacker sui server Apple dove risiedono i file di iCloud. Questa volta sono stati colpiti i soli utenti Cinesi che memorizzano file sulla nuvola di Apple, già da diverso tempo mirino degli hacker che stanno minando la sua impenetrabile barriera di protezione. Dopo il furto di tantissime foto di celebrità, ecco che emergono nuovi dettagli sui possibili attacchi a ripetizione sui server Apple.

Sembrerebbe che dietro questi attacchi ci sia il governo cinese, almeno da quanto è emerso sul sito web Greatfire.org, noto gruppo che monitora la censura cinese del web, che afferma che questi attacchi hanno un preciso scopo, quello di carpire username e password degli utenti che usano iCloud per avere accesso ai dati archiviati sui server USA.

L’attacco sarebbe di tipo “man in the middle” dove gli hacker frappongono un loro sito tra l’utente e il server di iCloud così da prendere le credenziali di accesso ed avere libero accesso ad iCloud senza che né l’utente, né Apple si rendano conto dell’accaduto.

Inoltre sempre sullo stesso sito sono emerse alcune informazioni sul nuovo OSX, Yosemite, dove la funzione denominata Spotlight monitorerebbe la posizione e le ricerche effettuate sul nostro MAC e li invierebbe ad Apple e secondo loro dovete disattivare le opzioni di privacy di Spotlight e Safari deselezionando l’invio di dati a terzi.

Non so voi ma io oramai non mi fido di nessuno e sto man mano aumentando il grado di protezione sul mio OS.