Mac.trackr.fr ma anche e Iphonote.com ritengono che il rilascio del tool sia cosa realistica: d’altro canto, la versione per gli sviluppatori di iOS 8.1 è già in possesso dagli hacker da giorni, inutile il rilascio al pubblico finale per dare il via agli hacker.

I siti francesi, ci dicono anche di più sui protagonisti della clamorosa uscita. Non più gli Evad3rs ma ancora una volta il team cinese Pangu, giù artefice dello sblocco per iOS 7.1.1 e 7.1.2.

Come opportuno che sia, credo la notizia vada presa con le pinze. Non che non voglia credere nelle capacità degli esperti ma un rilascio così immediato, di certo, costituirebbe una gran novità con il passato.

Che si tratti di un fake assoluto, questo non posso neanche dirlo, piuttosto è doveroso rifletter su un paio di punti, uno a favore e uno a sfavore del rilascio. A riprova che il tool potrebbe giungere nelle prossime ore c’è l’innegabile volontà di Pangu di farsi notare e seppellire nel dimenticatoio Pod2g e compagni per accaparrarsi la scena hacker.

Al contrario, è anche vero che dopo iOS 8.1, sono più che probabili nel giro di poco tempo, le release di iOS 8.2 e 8.3. Non sarebbe meglio attendere per il tool ulteriori mosse di Apple?

Il jailbreak iOS 8 o meglio quello per iOS 8.1 è vicinissimo, questione di ore e tutti gli utenti potranno beneficiarne.

 Nelle prossime ore ne sapremo già di più sul futuro del jailbreak iOS 8: la sfida, quest’anno, tra nuovi protagonisti e contromosse di Cupertino, mi sembra ancora più avvincente.