Migliori programmi per modificare immagini gratis su Mac. La raccolta dei migliori editor di foto per Mac

Le migliori applicazioni Mac per editing foto

I migliori programmi gratis per modificare le foto col Mac: ecco la nostra selezione.

Se sei un fotografo professionista che usa il Mac per svago o per lavoro, probabilmente hai un abbonamento alla suite Creative Cloud di Adobe per modificare le tue foto, applicare effetti, ritoccarle ed aggiustarle prima di darle ai tuoi clienti. Questa soluzione ti permette di accedere senza limiti a tutti i programmi cloud di Adobe, compresi Photoshop e Lightroom.

Ma se non sei un fotografo professionista e soprattutto non hai intenzione di spendere 10$ al mese per l’abbonamento alla suite Creative Cloud di Adobe e magari stai cercando programmi gratuiti per modificare le tue foto su Mac, oggi ti propongo tante soluzioni molto valide.

In questo articolo, infatti, ti propongo i migliori programmi gratuiti di foto editing per Mac. Si tratta di software completi, potenti, pieni di funzioni e facili da usare che ti permettono di migliorare le tue foto, applicare filtri, modificarle e fare vari tipi di editing senza grosse difficoltà e senza enormi differenze rispetto ai programmi di Adobe.

Ok, non sarà proprio come avere Photoshop gratis per Mac, ma per un uso amatoriale o comunque non professionale questi foto editor per Mac sono perfetti. Se sei disposto ad accettare qualche limite, dunque, ecco a te i migliori programmi alternativi a Photoshop che devi provare su Mac. 

Programmi gratis per editing foto su Mac

GIMP: potente, completo, ma non il più intuitivo

Se parliamo di funzionalità e flessibilità, il programma open source GIMP è il migliore per Mac, ma non solo. E’ un ottimo software per modificare le foto in stile Photoshop, ma non è adatto a tutti gli utenti.

Questo programma, infatti, supporta l’editing per vari livelli, tantissimi formati di file e offre tutti gli strumenti indispensabili per ritoccare e modificare ogni tipo di immagine: permette di regolare i colori, il contrasto, di aggiungere filtri e consente anche di disegnare sulle foto.

L’interfaccia utente è personalizzabile e consente di mettere gli strumenti che usi frequentemente in posti comodi e facilmente accessibili. Peccato che il software non isa facilissimo da usare: gli utenti meno esperti avranno qualche difficoltà iniziale nell’usare GIMP.

Una volta presa confidenza con l’app, però, GIMP diventerà il tuo compagno quotidiano per la modifica e l’editing delle foto. Anche se sai usare Photoshop da parecchi anni, avrai comunque bisogno di qualche ora di tempo per prendere confidenza con l’interfaccia di GIMP, che è davvero particolare e un pò diversa dal solito.

C’è da dire anche che la grafica di GIMP non è delle migliori e, per guardare il pelo nell’uovo, non si integra perfettamente con l’ecosistema Mac. Se badi alla sostanza, però, poco importa: GIMP è solido e potente. Se invece vuoi un foto editor per Mac più “bello” graficamente e veloce da usare, prosegui la lettura di questo articolo.

Fotor: editor di foto semplice, veloce e con un’interfaccia immediata

Se non ti interessa un programma potente e flessibile come GIMP, ma preferisci un tool più veloce, immediato e bello da vedere, Fotor potrebbe fare al caso tuo. E’ un’app davvero intuitiva, adatta a tutti, che permette di modificare e sistemare le foto su Mac in un click.

Ti basta caricare l’immagine da modificare per accedere al volo a tutti i tool che ti consentono di migliorarla e di fare tutte le operazioni di editing che vuoi.

E’ tutto molto automatico, c’è poco che si possa fare a mano per editare l’immagine, ma Fotor è indubbiamente adatto a chi vuole migliorare le proprie foto in modo quasi automatico. Permette, tra le altre cose, di aggiungere testo alle immagini, ritagliarle, girarle e di aggiungere simpatici e divertenti effetti.

Non è completo come GIMP, ma sicuramente più immediato e alla portata di tutti. Ed è gratis, cosa molto importante.

Preview o Foto: le app di editing di foto già installate su macOS

Forse non lo sai, ma su macOS ci sono già alcune app di editing fotografico. Non saranno avanzate come Photoshop, ma per modificare qualche valore di luminosità, luci, ombre, bilanciamento del bianco e cose simili potrebbero andare più che bene.

Ti basta aprire una foto e cliccare su Modifica o Strumenti > Regola Colore (che si trovano in alto) per accedere ad un comodo pannello che permette di aggiustare ed editare alcuni valori della foto: puoi correggere le ombre, le luci, i colori, il contrasto ed altro ancora. Il tutto in modo abbastanza semplice e alla portata di tutti. Non sarà il tool più potente e completo del mondo, ma è gratis, integrato nel sistema operativo e che comunque offre tutte le funzioni base che servono alla maggior parte degli utenti.

In alternativa puoi usare l’app Foto, sempre presente di default su macOS. Devi semplicemente aprire una qualsiasi foto all’interno del programma Foto e cliccare sulla voce “Modifica” in alto a sinistra nella barra del menù. A questo punto avrai accesso a tanti strumenti di editing, compresi filtri già pronti che devono solo essere applicati per migliorare la foto.

Anche in questo caso avrai a disposizione tante funzionalità per migliorare la foto, ruotarla, ritoccarla, ritagliarla, aggiungere filtri, correggere colori, rimuovere occhi rossi ed altro ancora. Ti consiglio di provare questa app, è davvero interessante, ben fatta, semplice e gratuita.

Paintbrush: la versione di Microsoft Paint per macOS

Se in passato hai avuto esperienze con Windows, sicuramente conoscerai Paint, il famoso programma per modificare le foto sul sistema operativo di Microsoft. Niente di rivoluzionario, poche funzioni basiche per scrivere, disegnare e aggiungere testi sulle foto.

Ecco, Paintbrush è la versione macOS di Paint. Non è un programma così interessante, ma ho voluto comunque segnalarlo. E’ open source (quindi gratis), facile da usare, offre poche funzionalità, ma se amavi Paint su Windows sicuramente apprezzerai anche Paintbrush per macOS.

Carino per fare qualche disegno a mano libera da zero o su foto esistenti, niente di più.

A pagamento, ma molto valido: Pixelmator

All’inizio dell’articolo ti ho detto che ti avrei presentato programmi di foto editing gratuiti per Mac. E così ho fatto.

Però, prima di concludere, non posso non citare Pixelmator. Si tratta di un programma di foto editing per Mac davvero spettacolare, potente, completo e ben fatto. Per molti versi è molto simile ad Adobe Premier per quanto riguarda la modifica delle foto. Anzi, gli somiglia davvero molto e con il programma di Adobe condivide la maggior parte delle funzionalità.

La differenza è che Pixelmator costa 30$ ed è tuo per sempre, mentre Photoshop ne costa molti, molti di più.

Pixelmator è un potente editor di immagini per Mac, ha un’interfaccia semplice, bella, ben strutturata e non è troppo difficile da usare. Gli utenti alle prime armi dovranno un attimo abituarsi a conoscerlo prima di usarlo, mentre quelli più avanzati non avranno alcun tipo di problema.

Pixelmator supporta l’editing su più livelli (come Photoshop), offre effetti avanzati, supporta la Touch Bar dei nuovi MacBook ed altro ancora. Come ho già detto, non è gratis, ma vale tutti i 30$ che costa. Sicuramente la migliore alternativa economica a Photoshop per Mac.

Conclusioni – Modificare una foto su Mac

Abbiamo terminato con la selezione dei migliori programmi per modificare ed editare le foto su Mac. Se nessuno di questi ti piace, puoi sempre fare l’abbonamento da 10$ al mese con Adobe.

Conosci altri programmi che non sono stati elencati in questo articolo e che permettono di editare e modificare alla grande foto su Mac? Faccelo sapere nei commenti!

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!