Ormai il mondo degli smartphone è saturo ed Apple lo sa ed ecco che, almeno a quanto si legge sul quotidiano nipponico Nikkei, Apple potrebbe presentare un nuovo iPhone ogni 3 anni.

Dunque Apple sembrerebbe già pensare al futuro con un mercato che, ormai saturo, non è pronto per ricevere un nuovo modello ogni anno e dunque è pronta a abbassare il ciclo di aggiornamenti ogni 3 anni, sulla falsa riga di come avviene per le auto con restyling durante l’anno e poi ogni 3 anni rifare completamente il look.

La fonte, Nikkei, è attendibile e l’idea è rimbalzate sui maggiori quotidiani del settore che potrebbe davvero essere vera poichè ad oggi, Apple ha difatti allungato la vita a 24 mesi, con la versione S, 4 e 4s o 5 e 5s ed infine 6 e 6s, che sono delle semplici rivisitazioni del modello precedente.

Il netto cambio di strategia da parte di Cupertino potrebbe davvero stravolgere il mercato e mettere alle spalle la concorrenza poichè permetterebbe ad Apple di abbassare notevolmente i costi di ingegnerizzazioni e produzione del prodotto oltre che saturare il mercato in ben 3 anni con i suoi nuovi modelli.

La rivoluzione però non dovrebbe tardare molto poichè il prossimo iPhone 7 dovrebbe essere uguale ad iPhone 6 rilasciato nel 2014 con piccole modifiche estetiche e funzionali, con le vere modifiche che saranno inglobate nell’iPhone 8 che vedrà la luce solo nel 2017.

Infatti l’iPhone 7 dovrebbe essere identico all’iPhone 6s tranne che per piccole modifiche e l’eliminazione del connettore jack da 3,5mm e l’utilizzo di una doppia fotocamera posteriore.