Samsung multata nuovamente. Dovrà altri 290 milioni di dollari ad Apple

Apple ormai non sa più innovare, quindi si difende in tribunale per fare valere i propri diritti e battere la concorrenza.

Per carità, se Samsung ha copiato è giusto che paghi, ma Apple ormai sa fare parlare di sé solo quando denuncia qualche altra azienda, oppure quando deve affrontare delle class action perchè ha lanciato sul mercato prodotti che hanno causato problemi a un numero elevato di utenti.

Ma torniamo a parlare di questa news. L’ultima notizia, appena giunta in rete, riguarda ancora il processo tra Samsung ed Apple, nel quale l’azienda coreana era stata accusata di aver copiato l’azienda di Cupertino. E, a quanto pare, Samsung avrebbe copiato davvero Apple, visto che, stando al verdetto del giudice, la società coreana avrebbe violato altri brevetti Apple e dovrà essere costretta a sborsare alla società americana altri 290 milioni di dollari di multa.

AppleSamsungRuling

Come vi abbiamo già detto, dunque, si è da poco concluso il secondo capitolo della epica battaglia tra Samsung ed Apple, che da una parte lavorano insieme per produrre i processori e la RAM degli iPhone, mentre dall’altra si scontrano in tribunale per violazione di brevetti. Sembra assurdo, ma è così.

E, anche questa volta, Samsung è stata condannata a risarcire Apple in quanto è stata ritenuta colpevole della violazione di alcuni brevetti della società di Cupertino.

La giuria ha assegnato ad Apple un risarcimento di quasi 300 milioni di dollari, il 76 per cento dei 380 milioni dollari chiesti dalla mela e quasi sei volte quello che Samsung avrebbe pensato di dover pagare. Il nuovo processo segna la fine di questa infinita telenovela che ormai si protrae da troppo tempo e che era diventata addirittura più lunga di Beautiful.

Samsung, che era già stata condannata in un procedimento precedente sempre per violazione di brevetti, ora dovrà ad Apple, in totale, qualcosa come 929.83 milioni di dollari, ma non dimentichiamoci che ci sono tante altre cause in corso tra Apple e Samsung, che probabilmente si concluderanno nel corso del 2014, sempre riguardanti altre violazioni di brevetti lamentate da Apple.

Apple commenta la vicenda ad AllThingsD dicendo che per la società questa vicenda non è mai stata solo una questione di brevetti o di soldi. 

“E’ stata una questione di innovazione e di duro lavoro da cui sono derivati prodotti che la gente ama. Anche se è impossibile dare un prezzo a questi valori, siamo grati alla giuria che ha mostrato a Samsung come copiare abbia un costo”.

Insomma, un altro capitolo dello scontro ormai si è chiuso ed Apple l’ha spuntata nuovamente. Vedremo cosa accadrà nel 2014, quando, senza dubbio, ci troveremo di fronte ad altri scontri in tribunale tra le due aziende.

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!