Apple aprirà iOS agli sviluppatori di terze parti

Durante l’intervista alla D11, Tim Cook ha dichiarato che il futuro di Apple sarà più “open” rispetto a quanto lo sia stato in questi anni. Potrebbe essere una grossa svolta per quanto riguarda Apple, i suoi prodotti hardware e il suo software iOS.

Tra i tanti temi affrontati da Tim Cook durante l’intervista alla conferenza D11, il CEO ammette che il sistema operativo mobile di Apple in futuro diventerà più “aperto” agli sviluppatori. Vediamo tutti i dettagli.

Schermata 2013-05-29 alle 09.35.04

Interrogato sulla questione “open” e “non-open” relativa ai sistemi operativi mobile, Tim Cook ha dichiarato durante l’intervista alla D11 che il futuro di Apple sarà legato ad una maggiore apertura per sviluppatori ed utenti, in modo tale da garantire una migliore integrazione tra software esterni e sistema operativo.

Questa maggiore apertura, che si concretizzerà nel rilascio di nuove API pubbliche per gli sviluppatori (il rilascio avverrà probabilmente dopo la WWDC 2013) e nell’introduzione di alcune funzioni che potranno essere  personalizzate più liberamente dall’utente, come ad esempio la tastiera di iOS (tutto questo probabilmente si concretizzerà con il lancio di una nuova tastiera per iOS, sviluppata con la società Swype).

Oltre a queste novità, con iOS 7 vedremo anche la possibilità di integrare software interni e software esterni.

Il tutto, specifica Tim Cook, senza superare quel limite che consente ad Apple di garantire una inarrivabile sicurezza del proprio OS.

“Sul tema delle API, penso che ci vedrete aprirci di più in futuro, ma sempre attenti a non mettere a rischio il cliente da brutte esperienze. Quindi c’è sempre una linea sottile da non superare. Cook ha detto che i clienti pagano Apple per fare certe scelte per loro conto, come offrire sicurezza e stabilità nel sistema operativo.”

Durante l’intevista, inoltre, si fa riferimento anche a Facebook Home, ad Android e alla sua Lockscreen molto più aperta agli sviluppatori rispetto ad iOS di Apple.

Ad ogni modo, la notizia più importante che apprendiamo dall’intervista di Cook riguarda il futuro di iOS, che diventerà più aperto e personalizzabile dall’utente, anche se Apple manterrà sempre un controllo molto forte. Vedremo in cosa si concretizzerà tutto questo: mancano solo pochi giorni al WWDC 2013, durante il quale Apple presenterà ufficialmente iOS 7 e tutte le sue novità.

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!