detroit-show-car-girls

 

il mercato dell’auto è in forte crisi: dopo anni m cui le vendite sono state pompate’ dagli eco incentivi sono ormai tempi duri per venditori e concessionarie. Gli italiani. in particolare le famiglie, non guardano con ottimismo al futuro ed è aumentata la propensione al risparmio. con una conseguente contrazione delle vendite di beni non durevoli, considerati di lusso o non essenziali.

«Le famiglie vorrebbero cambiare l’auto. Dovrebbero cambiare l auto. Ma non possono cambiare l’auto», è stato lo slogan con cui Romano Valente, direttore generale dell’UNRAE Unione rappresentante autoveicoli esteri – l’associazione che raccoglie in Italia i produttori esteri di autovetture. Lo slogan nasce dalle ricerche effettuate dal centro studi dell’associazione, ma anche da quella che ha svolto il Censis e che dice che c’è un desiderio di ammodernare l’auto

che si ha in garage da parte delle famiglie italiane, ma che ci sono anche diversi freni all’acquisto di un veicolo nuovo. Va meglio, infatti, in proporzione il mercato dell’usato, che però non risolve alcuni dei problemi per cui le famiglie ‘dovrebbero’ cambiare l’auto. La sicurezza è uno di questi il parco macchine attuale che vede circolare auto con un’età media di ben 9.5 anni, con il 28.4% dei veicoli accreditati di più di 14 anni.

Contando che il tasso di mortalità delle vetture con più di 11 anni è praticamente il triplo di quello delle vetture con meno di due anni è chiaro come l’età del parco veicoli circolante sia un problema anche dal punto di vista dei costi sociali. L’inquinamento è la seconda delle ragioni per cui andrebbero ringiovanite le auto che solcano le nostre strade secondo i dati del Censis i 10 milioni di veicoli più inquinanti del nostro Paese producono ogni anno circa 22.5 milioni di tonnellate di CO2 se tutte queste fossero ringiovanite di colpo, la mossa permetterebbe di abbassare la quota di ben 12,2 milioni di tonnellate. I buoni motivi dunque ci sono, ma quello che manca è la disponibilità economica, non è solo il prezzo di acquisto a pesare, fattore che negli ultimi tempi è andato addirittura calando tanto da rendere oggi il momento migliore per cambiare l’auto e passare a un modello nuovo, ma sono i costi del carburante, le tasse e i premi assicurativi a rappresentare lo scoglio contro cui sbattono i ‘sogni di nuovo’ degli italiani.

UNRAE pensa di avere una possibile soluzione al problema, ossia aggiungere a quelle detraibili le spese per l’acquisto di un veicolo nuovo, rottamando uno vecchio (fino a Euro 2). UNRAE si sta già muovendo per portare all’attenzione del Governo il suo Pacchetto Famiglie, pacchetto di sgravi fiscali per chi decide di abbandonare il suo vecchio e inquinante veicolo in favore di uno con emissioni al di sotto dei 120 g/km. Esso prevede una detraibilità del 10% del costo di acquisto di un’auto nuova, arrivando fino a un massimo di 2 000 € in 4 anni. Secondo le previsioni

questo dovrebbe portare alla rottamazione un grandissimo numero di vetture inquinanti con motori Euro 0.1 e 2 Secondo le previsioni UNRAE. sull’intera filiera I dati presentati prevedono un aumento di 300 mila immatricolazioni in quattro anni. Inoltre ben 480 mila deile auto nuove vendute in questo periodo sarebbero soggette a speciali detrazioni Per le casse dello Stato si tratterebbe di un impegno iniziale di 64 milioni di euro, il 5 per mille di quanto investito per le misure simili che interessano le detrazioni sulle ristrutturazioni deile abitazioni nel 2013. Il maggior gettito IVA sarebbe, sempre secondo i calcoli, capace di portare però nelle casse dello Stato un flusso positivo di 22 milioni di euro in 4 anni, rendendo cosi la proposta non solo fattibile, ma anche economicamente vantaggiosa sul medio periodo. Ulteriori benefici economici deriverebbero dalla diminuzione della mortalità negli incidenti e dei costi sociali derivanti dagli infortuni gravi. UNRAE chiede quindi alle famiglie di unirsi al suo appello al Governo affinché il pacchetto possa diventare presto operativo e permettere finalmente alle fami glie italiane di cambiare la loro vecchia auto