https://i0.wp.com/i1049.photobucket.com/albums/s399/dbay2012/GIUGNO/bakr%20mobile%2019%20giugno/2500008318255_zps355f7f99.jpg?resize=575%2C575&ssl=1

La lotta a chi produce il dispositivo più potente sembra aver rallentato ed ora i vari produttori di dispositivi portabili stanno puntando sull’ottimizzazione dell’hardware ma il vero nodo è rappresentato dallo sviluppo tecnologico delle batterie, essenziali affinché un dispositivo funzioni in mobilità per più tempo.

Ecco che Samsung dopo aver velocizzato i tempi di ricarica sul nuovo Galaxy S6 ecco che si appresta ad introdurre nuove batterie in grado di raddoppiare la durata restando delle medesime dimensioni.  Infatti grazie all’utilizzo del grafene che aumenterebbe la durata delle batterie agli ioni di litio.

Infatti il nuovo processo produttivo delle batterie permetterebbe di avere una densità volumetrica di energia (Wh/l) doppia e tramite l’accorgimento di ridurre al minimo l’espansione del volume ha ridisegnato l’anodo in modo da aumentarne sia i cicli di carica/scarica che la dimensione, dimezzandola.

Con questa tecnica la batteria agli ioni di litio può raggiungere una densità di energia pari a 972 Wh/l, circa 1,8 volte maggiore di quelle attuali che si ferma a 550 Wh/l e dopo 200 cicli di carica/scarica il valore scende a 700, 1.5 volte di quelle con anodo in grafite. Dunque in termini pratici l’autonomia dovrebbe aumentare da 12 a 21 ore, magari questa nuova batteria potremmo trovarla già sul Galaxy S7.

SHARE
Previous articleDeals With Gold: offerte 30 giugno-6 luglio 2015
Next articleCome salvare SHSH su iOS 8.3
Sono Brindisino ma emigrato a Torino da più di 10 anni per Studio e poi per Lavoro. Amo la mia terra, la mia donna e tutto ciò che è TECNOLOGICO in particolare la Telefonia ed Android. Amo tutti gli Sport ma la Corsa è la mia valvola di sfogo dove stacco la spina da tutto tranne che dal mio Smartphone che mi segue anche durante gli Allenamenti. Il mio motto "1 o 0. Vivo o Morto"