Avete letto bene cari lettori, questo non è un quesito ma una vera e propria constatazione, mettetevi il cuore in pace e restate inchiodati sulla sedia, continuate a leggere l’articolo per scoprire perché i Tablet non spodesteranno mai i PC!

Sento già l’odio profondo nei miei confronti da parte di tante persone, soprattutto dopo aver letto le prime righe di introduzione all’articolo, vi chiedo venia ma cercherò di darvi una spiegazione esauriente su questo argomento che mi sta molto a cuore ed è protagonista di diversi dibattiti nella mia testa.

Dopo aver smorzato un po’ la tensione del momento addentriamoci nel cuore dell’argomento in oggetto…

I tablet stanno aumentando a dismisura e il mercato dei PC ne ha accusato il colpo, chiunque se ne sarà reso conto, le nuove tecnologie fanno gola un po’ a tutti soprattutto se offrono determinati confort a cui non possiamo più rinunciare; a differenza dei pc fissi o dei notebook un tablet è più leggero e maneggevole grazie anche alle sue dimensioni contenute 7″-10″, lo possiamo utilizzare per navigare in internet sfruttando la connessione wifi e 3G-4G (quando è compreso il modulo con la SIM dati), visionare film, ascoltare musica, leggere e scrivere.

Si può fare tutto insomma.

Allora dopo tutte queste caratteristiche non ci sono dubbi, i tablet sostituiranno i pc fissi e i notebook, non ci sono dubbi.

Calma calma amici, i pc fissi e i notebook a loro volta hanno determinate caratteristiche da non sottovalutare: il disco fisso (l’hard disk) in dotazione ha una capacità di memoria molto più grande ed è espandibile all’infinito, così come la RAM (memoria virtuale), hanno schermi da 10″ a 17″ per i portatili mentre i fissi si possono collegare direttamente alla TV per sfruttare al massimo le dimensioni del display e non dimentichiamo la comodità della tastiera fisica che non influisce minimamente sulla nostra visuale durante la digitazione, cosa che accade fastidiosamente sui tablet dimezzandoci la visibilità.

Vi sfido a lavorare su un foglio di calcolo in Excel con il tablet e a non smadonnare dopo pochi minuti, oppure a lavorare ad una presentazione di Power Point senza imprecare verso le vostre dita o addirittura usare Photoshop o Autocad, pura follia!

Sono stato abbastanza esauriente? In poche righe ho subito tracciato una linea di confine invalicabile tra questi device, difficile da digerire ma questa è la realtà.

Queste sono solo le principali cause che limiteranno l’usabilità dei tablet, inutile commentare i vari stratagemmi come tastiere esterne o storage portatili che rovinano solamente l’immagine di questi device nati con lo scopo di essere un’alternativa ai pc e notebook, così facendo dimostrate solo i loro difetti e quanto siano insostituibili i loro predecessori.

Adoro i tablet ma sono consapevole dei loro limiti, ottimi compagni per la lettura e consultazione web, scambio rapido di mail e gioco ma non sostituiranno mai il mio notebook, fedele compagno di lavoro e non solo.

  • DearPowa

    Infatti non saranno i tablet a sostituire i pc, ma bensì i convertibili, tipo Acer Switch 10 o Surface 3 o Pro 3

  • Guest

    Il convertibile perché lo hanno creato? Semplicemente per sopperire alle mancanze del tablet e alla scomoda portabilità dei notebook in determinate circostanze, eppure sono quelli che hanno meno mercato attualmente, curioso!