L’Xbox One non è retro compatibile con i vecchi giochi: Non provate altrimenti bloccherete la console

Sul Web sono apparse delle precise e facili istruzioni per rendere Xbox One retro compatibile con i giochi sviluppati per Xbox 360, ma si tratta in realtà di una bufala molto pericolosa poiché la procedura rende inutilizzabile la console. Diversi utenti hanno sollevato la problematica, tanto che Microsoft è stata costretta ad intervenire con una dichiarazione ufficiale.

Il trucco per sbloccare la retro compatibilità di Xbox One è stato raccontato con una grafica credibile e consiste in sei brevi passi che permettono di attivare la funzionalità devkit della console e l’inserimento di un account fake nella sandbox, procedimenti che provocano in maniera irreparabile il blocco del sistema, almeno per l’utente. Probabilmente Microsoft è stata incauta a lasciare così accessibile la zona dedicata ai developer, cosa che ha spinto qualche malintenzionato a mettere in atto uno scherzo di pessimo gusto.

La guida, la cui origine è al momento sconosciuta, ha infatti fatto velocemente il giro dei social network e ha reso fuori uso numerosissime Xbox One, che possono esser ripristinate unicamente in assistenza. Tutto ciò ha spinto Major Nelson – a capo della divisione Xbox – a rilasciare un chiarimento, dove spiega che non esiste alcun modo per rendere la piattaforma retrocompatibile con i titoli old-gen e che ogni procedura potrebbe rendere inutilizzabile la console.

To be clear there is no way to make your Xbox One backwards compatible & performing steps to attempt this could make your console inoperable

— Larry Hryb (@majornelson) December 6, 2013

In effetti, ne Xbox One né PS4 sono retro compatibili e non possono pertanto esser usate per riprodurre i giochi creati per Xbox 360 e PlayStation 3. È bene evitare ogni procedura che verrà pubblicata sul Web poiché non è una funzionalità che può esser sbloccata via software.