Xbox 720 always online? Scoppia la polemica: preoccupati i retailer inglesi

Xbox 720 always online? Scoppia la polemica: preoccupati i retailer inglesi

Lo avevamo già detto qualche tempo fa, ma arrivano ulteriori conferme in merito.

Xbox 720, la nuova console di Microsoft che sarà presentata a breve e dovrà competere con Playstation 4 di Sony, per funzionare richiederà una connessione alla rete internet sempre attiva. 

In pratica, senza connessione web non potrete usare la console. 

Come mai questa scelta? Semplice: per mantenere un controllo sulla pirateria che da sempre affligge questa console. Come per il gioco SimCity, dunque, anche per Xbox 720 sarà necessario andare su internet per giocare. Una scelta assurda, difficile da condividere e fortemente contestata da tutti gli utenti e dai possibili acquirenti della console.

Ma se, fino agli scorsi giorni, la scelta era contestata solo dagli utenti finali, adesso anche i retailer inglesi alzano la voce e protestano contro questa scelta di Microsoft, che, ovviamente, farà perdere importanti vendite non solo all’azienda di Redmond, ma anche agli stessi rivenditori. 

Al momento non è ancora ufficiale questa notizia dell’always on per Xbox 720, ma poco ci manca, visto che le voci si continuano a ripetere sul web e che la stessa Microsoft non sta facendo niente per fermare queste voci di corridoio che stanno influenzando negativamente l’opinione degli utenti. Anzi, sembra che Microsoft abbia parzialmente confermato la cosa: direttamente dal profilo Twitter del creative director di Redmond, Adam Orth, ecco cosa è arrivato sul web qualche giorno fa:

Mi dispiace – ha così esordito su Twitter –, ma non vedo il dramma nell’avere una console sempre connessa. Ogni device oggi è ‘always on’. Questo è il mondo in cui viviamo“.

Microsoft ha subito preso le distanze da tali dichiarazioni, ma è parso chiaro a tutti che, a queste condizioni, Xbox 720 non potrebbe far altro che perdere la battaglia della vita con la rivale di sempre, la PS4 di Sony, annunciata proprio pochi giorni fa.

Contro le parole di Adam Orth si sono scatenati subito tantissimi utenti, tra i quali compare anche il designer di BioWare Manveer Heir, che ha voluto ricordare tutti i problemi che Diablo III e SimCity hanno causato proprio per questo motivo.

Hai vissuto a Los Angeles, San Francisco, Seattle… luoghi molto connessi – queste, le parole del designer . Prova a vivere a Janesville o a Blackburg“.

Nonostante tutto, Orth ha ribattuto, ma dargli ragione è molto difficile, soprattutto per noi italiani, che siamo costretti a vivere in un Paese in cui la connessione a banda larga è ancora poco diffusa e dove la velocità di navigazione, fuori dalle grandi città, è a dir poco imbarazzante.

Questa situazione, ovviamente, non preoccupa solo gli utenti, ma anche i rivenditori, in particolare quelli inglesi, che hanno paura di perdere parecchie vendite per questa soluzione particolare adottata da Microsoft.

Christopher Rogers di Dixons, per esempio, ha posto l’accento sulle aree disagiate:

I problemi dello scorso mese – ha dichiarato a MCV – con SimCity sono un chiaro esempio di ciò a cui si potrebbe andare incontro”.

Robert Lindsay, managing director di Games Centre, ha sottolineato che, se Sony non dovesse adottare la stessa politica con PlayStation 4, la guerra next-gen sarà persa in partenza:

Il mercato retail è in crisi e questi elementi non potranno che aggravare la situazione. Sono tuttavia ottimista, spero che i rumor rimangano tali e che Microsoft e Sony prendano le decisioni giuste per l’industria”.

Il manager di Games Dojo, Steven Doyle, ha rilasciato dichiarazioni sulla stessa lunghezza d’onda:

Gli utenti non vedono questi rumor di buon occhio, sia per quanto concerne il blocco dell’usato sia rispetto all’uso di codici online. Le infrastrutture di rete nel Regno Unito sono indietro rispetto al resto del mondo, dunque un eventuale problema con l’online farebbe imbestialire i giocatori nostrani”.

Speriamo che Microsoft intervenga al più presto, cercando di chiarire la vicenda, visto che sul web tantissime persone parlano, ma Microsoft non risponde.

Voi che dite? Siete a favore di questa scelta ALWAYS ON di Microsoft per la sua nuova console?

FONTE

http://www.gamesblog.it/post/112259/xbox-720-always-online-scoppia-la-polemica-preoccupati-i-retailer-inglesi

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!