Com’è fatto un drone? Ecco i componenti principali

Vi siete mai chiesti com’è fatto un drone di cui si sente parlare tanto in TV? Noi vi sveliamo le principali componenti di cui è fatto un drone

Fino a qualche anno fa i droni erano solo associati e pratiche militari estreme ma di recente complice un abbassamento dei prezzi ed una qualità costruttiva che va sempre aumentando, basti pensare che ci sono droni da 10 euro e con meno di 1000 euro ti porti a casa un drone semi professionale, tutti vogliono un drone ma in pochissimi sanno com’è fatto al suo interno.

Continuate a leggere per scoprire tutto sui droni.

Il drone non è composto dalle sole eliche ma è un agglomerato di tecnologia, in quelli più evoluti, che permette di ottenere ottimi droni anche spendendo poche centinaia di euro. Ma andiamo nel dettaglio.

Tutti i componenti sono essenziali per volare, senza almeno uno di essi, il drone non si solleva da terra.

Com’è fatto un drone: Il telaio

http://shop.spiritolibero-rc.com/WebRoot/StoreIT2/Shops/38617/54C2/4072/C321/6094/9312/3E95/9311/E7C0/st330arf_2.jpg

E’ la struttura che tiene in piedi tutto il drone. Senza quella non è possibile far volare un drone. Quelli economici sono leggeri e si rompono subito mentre i droni professionali hanno plastiche resistenti o sono anche fatti in allumino.

La forma del telaio varia da modello a modello ma in linea di massima c’è una piastra centrale dove alloggiano le varie componentistiche ed i bracci dove trovano spazio motori ed eliche.

Com’è fatto un drone: Motori

http://site.hobbypartz.com/rc1050brushlessmotor30aesc02airplane.jpgI motori, per lo più elettrici, hanno il compito di far girare adeguatamente le eliche per sollevare il peso del drone. I motori dei droni sono brushless, senza spazzole, e producono una coppia motrice elevata per sollevare un drone da terra velocemente.

L’efficienza si misura in KV, giri per volt., cioè il numero di giri in grado di compiere con un volt.

Com’è fatto un drone: Eliche

http://www.fragolebio.it/wordpress/wp-content/uploads/2016/02/eliche-10x45.pngSono la parte più in vista, le Eliche, hanno due o tre pale e sono costruite in plastica o fibra di carbonio. Varia il diametro in base al peso del drone che deve sollevare. Importante il diametro ed il passo, cioè la quantità d’aria che l’elica riesce ad avvitare.

 

Com’è fatto un drone: ESC

https://oscarliang.com/ctt/uploads/2013/06/ESC-Turnigy-Plush.jpgL‘Electronic Speed Control, ESC, è la componente elettronica che comanda i motori e dare la velocità, potenza, direzione e molto altro fornendo l’energia elettrica necessaria per volare.

Com’è fatto un drone: Batteria

http://www.mdmodel.it/cgi-bin/catalogo/2006/6036-010-1.jpgAnche qui senza la batteria che alimenta il tutto, il drone non si muove. Per i droni Cinesi sono diffuse le batterie LiPo da 3.7V ma nei droni professionali troviamo quelle a litio per assicurare un’autonomia di diverse decine di minuti. La capacità si misura in mAh e più grande è questo valore più alta sarà l’autonomia.

Com’è fatto un drone: CPU di controllo volo
http://www.unmannedtech.co.uk/uploads/6/7/0/2/6702064/3081406_orig.jpg

La scheda madre che in pratica gestisce tutte le procedure di volo ed integra tutti i sensori possibili per volare in sicurezza come accelerometro, giroscopio, barometro, bussola ed altri sensori come il GPS per il posizionamento e molto altro.

Com’è fatto un drone: Sistema controllo radio

https://supericambi.it/public/articoli/drone%20u818a%20sito%20(1).jpgInfine c’è il radiocomando e senza questo non potremo comandare il drone, anche se alcuni modelli permettono di gestire il drone con le gesture o con lo smartphone.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here