Droni: Ecco le nuove regole con multe fino a 64.000 Euro

Il mondo dei Droni nell’ultimo anno ha conosciuto un escalation senza paragoni, nel solo 2014 tante sono state le leggi per impedire che dronisti buontemponi utilizzino gli economici Droni che si possono trovare sul mercato per creare pericoli ed invadere la privacy del comune cittadino.

Proprio per fermare l’emorragia di piloti provetti di Droni, l’ENAC è pronta a dettare legge in ambito mini-aeronautico. A confermarlo è stato direttamente Francesco Corigliano (Sostituto commissario pilota del dipartimento di Pubblica Sicurezza del settore aereo della Polizia) che durante un intervento all’importante fiera Roma Drone Conference ha detto che chiunque fa volare un Sistema Aeromobile a Pilotaggio Remoto (SAPR) dovrà rispettare le regole previste dall’Ente Nazionale per l´Aviazione Civile (Enac) ma dovrà anche possedere una certificazione che permetta di operare in sicurezza.

Le sanzioni potranno arrivare fino a 64.000 euro. Inizialmente il pilota dei Droni avrà una sorta di patente, rilasciata da enti affiliati all’ENAC ed ovviamente saranno anche semplificati i processi operativi per ottenerlo. In sostanza, si potranno inserire direttamente sul sito dell’ENAC, ottenendo la pubblicazione subito dopo. Dunque grandi cambiamenti in vista per chi ha acquistato un drone che non potrà volare ovunque ma solamente se è autorizzato a farlo con le dovute documentazioni.