Il mondo dei Droni nell’ultimo hanno ha fatto davvero il botto e sebbene esistano tantissime tipologie di questi oggettini volanti, ad oggi non esiste ancora un drone subacqueo che non fosse un oggetto di grandi dimensioni. Ecco che U-CAT potrebbe compensare questa mancanza che è stato sviluppato tramite un progetto finanziato dalla comunità europea e che permette di programmare il piccolo drone in modo da muoversi in autonomia senza l’utilizzo di un telecomando. Il design, che potete vedere in foto, emula il modo di muoversi delle tartarughe che permette al drone di muoversi agilmente in acqua.

Sebbene non sia una vera e propria novità, è proprio il design che prende ispirazione dagli animali marini a rendere unico questo drone che è perfetto per le esplorazioni negli abissi grazie alle sue movenze simil pesce o tartaruga e che tramite opportuni travestimenti permetterà di mimetizzarsi anche tra i pesci e monitorare le loro attività magari per conoscerli ancora meglio.

Perdere un robot nel fondo del mare è molto meglio che rischiare la vita di un uomo ed in molti casi, non rischiamo di perlustrare un luogo perché è troppo pericoloso ed è chiaro che vorremmo che macchine come questa potessero sostituire il lavoro degli esseri umani sostiene uno dei ricercatori del progetto U-CAT.