Il drone può volare sotto zero? Se c’è troppo freddo si può fare volare il drone? Quale è la temperatura minima per fare volare il drone?

Come probabilmente saprete, qualche mese fa ho comprato il mio primo drone, il Mavic Pro di DJI. 

In questi due mesi mi sono divertito molto a farlo volare anche in condizioni di freddo, basse temperature e vento, anche se ammetto che in certi casi ho avuto davvero paura di perderlo sulle montagne innevate.

Alcuni dei lettori di YourLifeUpdated che mi seguono anche su YouTube mi hanno chiesto qualche dettaglio e informazione sulla possibilità di fare volare il drone al freddo e con basse temperature. Visto che il tema mi sembra molto interessante, ho deciso di dedicargli un articolo in modo da rispondere a tutte le domande.

Di seguito, dunque, trovate le risposte alle domande più frequenti che riguardano il volo del drone quando c’è molto freddo, nevica e le temperature si avvicinano (o vanno sotto) allo zero. 

In Italia questo problema è relativo, nel senso che non tutti vivono in regioni fredde o in cui nevica durante l’inverno, ma magari anche voi, durante le ferie invernali, avete deciso di portare il drone in montagna per riprendere le vostre discese con sci o snowboard. Proprio come ho fatto io.

E giustamente, prima di fare volare il dispositivo da 1000-1500 euro in condizioni difficili, vorreste avere qualche informazione e consiglio su come evitare che il quadricottero si schianti al suolo con le eliche ghiacciate. Se questo è il vostro obiettivo, siete nel posto giusto! Di seguito trovate i preziosi consigli che vi permetteranno di fare volare il drone quando c’è freddo e le temperature sono molto basse. 

Le domande che ricevo più spesso sono:

  • posso fare volare il drone quando c’è freddo?
  • devo scaldare la batteria del drone prima di farlo volare al freddo?
  • cosa può succedere al drone se vola quando c’è molto freddo?
  • perchè la batteria si scarica così velocemente quando c’è freddo?
  • come posso tenere al caldo le batterie del drone quando c’è freddo?
  • quali sono i consigli per fare volare il drone col freddo?
  • ci sono accessori da acquistare assolutamente?
  • a che temperatura minima può volare il mio drone?

E non pensate che queste regole siano da seguire solo per fare volare il drone durante una bufera di neve: anche se ci sono 2-3 gradi (quindi durante l’inverno italiano) è buona norma seguire questi consigli per volare in modo sicuro ed evitare di fare schiantare a terra il prezioso volatile. 

Io per primo ho seguito questi consigli quando ho fatto volare il mio drone sopra alle piste da sci, con temperature che erano molto vicine (in certi casi anche sotto) allo zero.

Se devo essere sincero, però, non ho mai fatto volare il mio Mavic Pro troppo sotto allo zero, anche perchè nel manuale di istruzioni è chiaramente indicato di non scendere mai sotto agli 0 °C (sia per Mavic Pro che per Phantom 4 e simili).

Prima di procedere, dunque, vi consiglio di consultare il manuale di istruzioni del vostro drone per sapere esattamente quali sono le temperature minime e massime per fare alzare il dispositivo in volo: 

Ho riportato i link ai manuali dei droni più diffusi, ma se il vostro drone non è in lista dovete semplicemente andare sul sito del produttore per avere tutte le informazioni di cui avete bisogno.

Detto questo, vediamo quali sono i consigli più preziosi da seguire per fare volare il drone durante l’interno e con temperature molto basse. 

Ricordate sempre, comunque, che la cosa più importante da tenere in considerazione quando si vola al freddo col drone è la batteria: se non è calda e il voltaggio non è giusto, il drone rischia di cadere a terra.

Ma vediamo nel dettaglio i consigli per fare volare il drone a basse temperature. 

Ridurre i tempi di volo

Con il freddo la batteria dura meno (a causa di reazioni chimiche che impattano negativamente sulla batteria al Litio), quindi se di solito il tuo drone vola per 25 minuti, col freddo non superare i 15 per evitare problemi.

Tenere la batteria al caldo

Come anticipato, il freddo accorcia la durata della batteria. Prima di volare, tieni la batteria al caldo altrimenti rischi di non riuscire nemmeno a fare decollare il drone.

Per ottenere performance ottimali, DJI consiglia di tenere la batteria a 20 gradi prima di decollare.

Come tenere la batteria del drone al caldo

Se stai guidando, tieni il drone e la batteria appoggiati sul sedile al caldo.

Quando scendi dalla macchina, tieni tutto avvolto in qualcosa di caldo come sciarpa, guanti o altro. Tieni tutto sempre al caldo per non fare scendere la capacità della batteria. Se cammini, smonta la batteria dal drone e tienila vicina al tuo corpo, possibilmente all’interno di una giacca pesante.

Puoi acquistare anche degli scaldamani o scaldacorpo su Amazon, utili non solo per il drone, ma anche per te.

Volendo puoi anche tenere il tutto in una borsa termica, proprio come quelle che usi per il cibo, per tenere le batterie al caldo.

Prima di volare

Ora che hai la batteria e le mani al caldo, puoi fare volare il drone.

Prima di volare in alto, lascia il drone a 2 metri di altezza per 1 minuto e controlla che tutto funzioni correttamente e non ci sia troppo freddo per volare.

E’ molto utile anche per attivare correttamente la batteria e vedere che anche questa si comporti bene.

Attenzione al voltaggio della batteria

DJI-go-app-aircraft-battery-condition

I droni migliori, come quelli di DJI, hanno un’app per smartphone che permette di controllare lo stato della batteria.

Ad esempio nell’app DJI Go è possibile vedere il voltaggio della batteria in tempo reale per capire se conviene volare o meno: se il voltaggio è sotto a 3.2 volts, NON volate.

Gli indicatori del voltaggio sono comunque molto chiari da interpretare: se sono verdi potete volare, se sono gialli dovete fare attenzione, se sono rossi dovete atterrare.

Diciamo che l’ideale sarebbe avere una batteria almeno 3.6 volt per volare, se questo valore si abbassa dovete iniziare a fare rientrare il drone.

Guanti per touchscreen

Non solo il drone soffre il freddo, ma anche le vostre mani. Meglio proteggerle con un paio di guanti con le punte dedicate ai touchscreen.

Tieni al caldo anche smartphone e tablet

Meglio tenere al caldo anche lo smartphone o il tablet che usi per fare volare il drone: potrebbe avere anch’esso problemi di batteria e autonomia proprio come il drone se il freddo diventa importante.

Carica smartphone e tablet prima del volo

Per evitare che smartphone e tablet si scarichino prima di fare volare il drone, meglio avere sempre a disposizione un caricabatteria portatile o un power bank.

20.000 mAh basano per tenere carica la batteria di smartphone e tablet per parecchie ore in caso di necessità.

Piattaforma per decollo e atterraggio

Se partite in mezzo alla neve o in spazi “difficili”, meglio acquistare anche una piazzola di atterraggio per consentire al drone di tornare a casa e atterrare/decollare più facilmente e senza troppe difficoltà.

In questo modo il vostro drone potrà muoversi comodamente e liberamente, senza rischiare di piantarsi nella neve, erba o comunque senza rischiare di entrare in contatto con ostacoli di vario tipo.

Altri consigli

Cercate di tenere il drone al caldo fino all’ultimo minuto prima di farlo volare. Se nevica o piove col freddo, non fatelo volare.

Se inizia a nevicare o piovere mentre state volando, fatelo tornare subito indietro. Ricordate che, anche in fase di rientro a casa, potete comunque continuare a riprendere e scattare foto per portare a casa materiale interessante.

Importante: state lontani dalle nuvole, perchè potrebbero rovinare le parti elettriche del drone facendolo cadere a terra.

Infinte, fate attenzione al vento: se nella zona di decollo il vento è già abbastanza forte, in quota sarà ancora più forte e rischia di fare cadere il drone. Con vento e freddo meglio non volare o comunque bisogna sempre fare molta attenzione.

Per misurare il vento, acquistate un anemometrofondamentale per sapere se la forza del vento è eccessiva per il vostro drone.

Controllate la densità dell’aria

Se state volando in una giornata fredda e umida, state attenti alla densità dell’aria, che potrebbe affaticare maggiormente le ventole e i rotori del drone rendendo più difficile e problematico il volo.

A volte potrebbe essere necessario attivare la modalità Sport (dove disponibile) per controllare meglio il drone, altre volte bisogna disattivarla per rendere il volo meno sensibile e quindi meno difficoltoso, rendendo il drone più stabile nel cielo.

Manovrate delicatamente il drone

Evitate di spingere il drone alla massima velocità: questa manovra richiede più corrente alla batteria e, combinata col freddo, potrebbe abbassare improvvisamente il voltaggio, creando problemi e facendo cadere il drone.

Quando c’è freddo, per evitare problemi, manovrate tutto con estrema delicatezza e attenzione.

Conclusioni

Direi che è tutto.

Abbiamo visto in questo articolo i migliori consigli da seguire prima di fare volare un drone al freddo, d’inverno e con basse temperature.

Se sei interessato al mondo dei droni, ti consiglio di leggere anche:

 

Non perdere nessuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here