SEGUI il canale Telegram Offerte di YourLifeUpdated: sconti esclusivi su Amazon e Gearbest ogni giorno selezionati per te! 

Se hai un drone e vuoi evitare multe (e denunce) scarica l’app Italian Airspace Lite per Android, che ti dice dove i droni possono volare in tutta Italia

No Fly Zone Italia Su Android Con Italian Airspace Lite

Oggi voglio parlarti di un’applicazione davvero interessante dedicata in particolare a tutti i possessori di droni più o meno professionali. Io ad esempio possiedo il Mavic Pro di DJI e penso che questa app sia davvero indispensabile, motivo per cui voglio fartela conoscere se ancora non l’hai scaricata.

Il programma in questione si chiama Italian Airspace Lite e, come si può intuire dal titolo, permette di avere una mappa sempre aggiornata di tutte le No Fly Zone d’Italia su smartphone e tablet Android. 

Tutti i possessori di droni dovrebbero infatti stare MOLTO attenti quando fanno alzare in volo il proprio quadricottero: anche se in Italia spesso non ci curiamo delle leggi, c’è un regolamento ben preciso che ci fornisce indicazioni da rispettare quando ci mettiamo alla guida di un drone (e comunque di un qualsiasi velivolo che si alza da terra).

No Fly Zone Italia

Questo regolamento ovviamente stabilisce anche le zone d’Italia in cui i droni possono volare liberamente o meno. E tutte quelle zone in cui i droni non possono volare si chiamano No Fly Zone. 

Solitamente queste zone sono in prossimità di aeroporti, grossi centri cittadini (Roma, Milano, Venezia..), caserme, zone militari e così via, ma in realtà ci sono tantissime zone d’Italia in cui i droni non possono volare per legge.

Ovviamente ricordarle tutte a memoria è impossibile, anche perché queste zone possono essere attivate anche temporaneamente per occasioni o necessità particolari. Ecco perché, se hai un drone professionale o meno, è importante avere sempre a disposizione una mappa aggiornata in tempo reale di tutte le No Fly Zone italiane. 

E l’app Italian Airspace Lite è perfetta per questo scopo: ti mostra sullo smartphone Android tutte le zone in cui non è possibile fare volare il tuo drone. Anche se sei un utente poco esperto e non conosci il regolamento ENAC, capire quali sono le No Fly Zone italiane tramite questa app è facilissimo.

Ti basterà scaricare l’app dal Play Store Android, installarla sullo smartphone, avviarla e farti geo-localizzare. Nel giro di pochi istanti il programma ti dirà se nella tua zona ci sono No Fly Zone  che non permettono di fare decollare il tuo drone. 

Esistono tantissimi tipi di No Fly Zone in Italia e l’app le mostra in base alle varie classificazioni. Non è necessario riconoscerle tutte: ti basterà vedere se nella zona in cui ti trovi c’è una No Fly Zone di qualsiasi tipo per farti capire che il tuo drone non potrà volare.

E tutte queste zone sono ben segnalate all’interno dell’app attraverso linee geometriche di vari colori. Come anticipato, i colori servono per distinguere i vari tipi di No Fly Zone, ma a te non sarà necessario differenziarle: se ti trovi in una qualsiasi No Fly Zone il tuo drone non può decollare, indipendentemente da quale sia il motivo per cui è stata istituita quella zona di blocco al volo di droni e aeromobili.

Non voglio rovinarti la sorpresa, ma nella maggior parte d’Italia ci sono delle No Fly Zone che non permettono di fare volare i droni, come ad esempio in tutte le Cinque Terre. 

Giusto per dirti, nei prossimi giorni sarò in ferie a Lerici: volevo portare il mio drone Mavic Pro per fare qualche foto e video del fantastico panorama, ma ho scoperto che in tutte le Cinque Terre, golfo di La Spezia e zone limitrofe non è possibile usare i droni. Si rischia il sequestro del drone, una multa ed una denuncia. Non ne vale la pena!

Italian Airspace Lite

Come puoi ben immaginare, se anche tu hai un drone e ami scattare foto e video dei panorami delle zone che vai a visitare in giro per l’Italia, ti consiglio caldamente di scaricare questa app per Android prima di fare decollare il tuo drone, altrimenti rischi davvero grosso tra multe, denunce e sequestro del mezzo.

Giusto per fartelo sapere, alle Cinque Terre negli ultimi mesi hanno già sequestrato 3 droni e denunciato altrettante persone, senza dimenticare tutte quelle che sono state fermate a Venezia, Roma e in altre città.

Se ancora non l’hai fatto, corri subito a scaricare l’app Italian Airspace Lite. 

E’ gratis sul Play Store!

Peccato solo che non abbia ancora trovato un’app come questa con tutte le No Fly Zone d’Europa. Quando vado fuori dai confini italiani con il mio drone, infatti, ho sempre dei problemi a capire dove ci sono delle No Fly Zone.

Per questa news è tutto. Di seguito ti propongo invece qualche altro articolo interessante relativo al mondo dei droni.

No Fly Zone cos’è

Come anticipato, senza entrare troppo nei tecnicismi, è una zona ben definita in cui per motivi di vario tipo non è possibile volare con NESSUN tipo di velivolo: droni, elicotteri, aerei…

No Fly Zone significato

Lo abbiamo spiegato poco sopra. Letteralmente significa “Zona Dove Non Si Può Volare”. 

No Fly Zone Roma

Ovviamente su tutta Roma c’è una No Fly Zone: nessuno può volare a meno che non riceva permessi speciali da ENAC.

No Fly Zone Milano

Come per Roma, anche su Milano è vietato il volo ai droni. E’ praticamente impossibile fare alzare in volo un drone sulla città, a meno che tu non voglia incappare in qualche problema con la legge.

No Fly Zone Mappa

L’app che ti ho proposto in questo articolo mette a tua disposizione una mappa sempre aggiornata di tutte le No Fly Zone italiane. E’ la migliore e più affidabile, c’è poco da fare.

I Migliori Droni Professionali

Se vuoi un drone realmente potente e professionale, leggi questo articolo, in cui abbiamo elencato i 6 migliori droni professionali da acquistare:

I prezzi sono salati, ma questi droni sono spettacolari!

I Migliori Droni Economici A Poco Prezzo

Se vuoi un drone economico, che costi poco e ti faccia divertire senza grosse difficoltà, leggi questo articolo, in cui ti proponiamo i migliori droni da comprare spendendo meno di 50 euro:

Costano tutti poco, in caso di caduta/rottura non avrai un grosso danno economico, ma ti divertirai facendo alzare in volo il tuo primo drone.

Miglior Drone In Assoluto

Se devo essere sincero, i droni economici non mi fanno impazzire e inoltre per le mie esigenze avevo bisogno di qualcosa di più potente.

Per questo ho comprato il Mavic Pro e oggi non potrei stare senza.

A mio avviso è il miglior drone oggi sul mercato per quanto riguarda qualità e prezzo. Lo uso per riprendere scene di sport, foto di città, eventi e tanto altro ancora. Si può usare in qualunque situazione ed è comodissimo da trasportare grazie alle dimensioni ridotte.

Conclusioni

Siamo arrivati alla fine di questo lungo articolo sulla normativa europea per droni in arrivo entro il 2019.

Prima di abbandonare l’articolo, ti consiglio di dare una letta ad altri interessanti post legati al mondo dei droni.

Il drone più economico in assoluto

Oltre al Mavic Pro, avevo un altro drone piccolo ed economico: JJRC H37 ELFIE: un nuovo piccolo drone per scattarsi selfie!

A me non è piaciuto molto e mi si è distrutto dopo pochi voli, ma comunque è abbastanza divertente da guidare anche se la fotocamera/videocamera è davvero di pessima qualità.

L’ho recensito in questo video:

Bene, direi che ora è davvero tutto. In caso di dubbi o domande lascia un commento a fine articolo.

Non perdere nessuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here