Galaxy S5 vs Reflex: Chi scatta foto migliori [Test Fotografico by YourLifeUpdated]

S5 vs 60D

Gli smartphone hanno sostituito le piccole macchine fotografiche. Potenti sensori in grado di scattare foto stupende non fanno sentire la mancanza della piccola compatta o anche quelle di fascia media ma nel nostro confronto esclusivo andremo a confrontare il top di gamma di casa Samsung, il Galaxy S5 con una potente reflex Canon, la 60D.

Il seguente confronto fotografico permetterà di conoscere chi sarà il vincitore tra lo smartphone Samsung Galaxy S5 e la reflex Canon 60D.

Iniziamo col dire, che il confronto seppur a molti possa sembrare paradossale, in alcuni casi si è rivelato sorprendete così come è facile intuire visualizzando l’intero set fotografico disponibile su Facebook.

Parametri del Test

Abbiamo condotto il test inserendo la modalità automatica su entrambi i dispositivi, questo perchè con le impostazioni manuali della reflex avremmo sicuramente ottenuto risultati migliori. Le immagini che abbiamo caricato su Facebook non sono state ritoccate in nessun modo, sono a grandezza naturale e non abbiamo effettuato nessun ritaglio. Abbiamo solo applicato la scritta Canon 60D o Galaxy S5 per identificare la foto.

Abbiamo cercato di prendere le stesse inquadrature con la stessa quantità di luce a disposizione ed inoltre non abbiamo utilizzato il cavalletto sulla reflex. Entrambi i dispositivi avevano attivo il sistema anti vibrazione (VR). L’obiettivo utilizzato sulla Canon 60D è un EF-S 18-135mm f/3.5-5.6 IS con filtro anti UV.

Analisi Foto Canon 60D

Le foto scattate con la reflex Canon mostrano tutti colori perfetti come nella realtà, le foto sono piene di dettagli e anche ingrandendo fino a 20x il dettaglio è sempre riconoscibile. Merito anche dei 18 megapixel del sensore in grado di cogliere ogni minimo dettaglio. I colori sono molto reali anche se c’è una predominante fredda in alcune situazioni. La Canon 60D riesce a cogliere i minimi dettagli anche in condizioni di chiaro scuro dove il Galaxy S5 entra un po in difficoltà. Nelle foto macro, anche per via dell’obiettivo non proprio adatto, non sono il suo punto forte ma comunque riesce a raccogliere ottimi dettagli.

Essendo una reflex non è possibile creare le foto panoramiche e ma la possibilità di mettere fuori fuoco il soggetto è disponibile solo manualmente dove però si comporta in maniera eccellente. La 60D, invece, permette di ottenere meno riverbero e riflessi in caso di forte luce diretta dove riesce a mettere a fuoco il soggetto.

In condizioni di scarsa luminosità invece la Canon 60D è imbattibile dove è capace di raccogliere una quantità molto maggiore di luce, anche grazie al grande sensore, rispetto all’S5, e quindi offrire un maggior numero di dettagli e colori molto vicini alla realtà. Le foto scattate con il flash sono molto più uniformi e naturali e il flash è in grado di illuminare uniformemente il soggetto anche se molto ravvicinato.

In media le immagini scattate con la 60D occupano circa 7.2 Mb.

Analisi Foto Samsung Galaxy S5

Le foto scattate con il Galaxy S5 riescono a tenere testa ad una reflex solo in alcuni casi. In linea di massima i colori sono molto saturi e non conformi alla realtà, sia con la modalità HDR attiva che con la modalità disattivata. I neri sono molto “neri” e i bianchi, finalmente non tendono al giallastro come sull’S4. Il salto in avanti fatto rispetto al precedente modello è notevole, le foto sono piene di dettagli anche se ingrandendo a 20x (stessa prova fatta sulla 60D), i dettagli non risultano così definiti come sulla reflex ma al massimo si arriva a 10x per avere la stessa qualità della Canon.

Le funzioni macro e modalità after focus sono davvero fantastiche, le foto macro mostrano dettagli che la reflex si sogna e la modalità after focus è bellissima e permette di creare effetti spettacolari anche se l’utilizzo non è proprio immediato e bisogna fare un po di pratica. Le foto scattate in condizioni di luce ottimale possono soddisfare sia l’utenza media ma anche i più esigenti visto che i dettagli sono davvero ottimi, la quantità di luce catturata è ben bilanciata e anche in condizioni di luce diretta (se attivate l’HDR), risulteranno quasi perfette.

Veniamo alle note dolenti. Anche se rispetto all’S4 il salto è stato netto, se ci troviamo in condizioni critiche di luminosità il Galaxy S5 offre buoni scatti ma il flash è spara troppo forte e i colori catturati non sono naturali e sembrano spenti e scuri. Il flash emette luce non proprio bianca e tendente al giallino e forse è il caso di inserire anche il secondo flash a LED perchè uno solo non è sufficiente. Inoltre la luminosità non è uniforme. Il Galaxy S5 però si comporta bene se facciamo foto di monumenti in notturna e con una luminosità accettabile.

In media le immagini scattate con il Galaxy S5 occupano circa 5.4 Mb.

Confronto: S5 vs 60D

Il Galaxy S5 si difende bene e senza ombra di dubbio rappresenta un’ottima alternativa alle normali fotocamere compatte, in molti casi è anche superiore, ma anche di molte bridge offrendo colori spettacolari in condizione di luce ottimale anche se soffre in caso di scarsa luminosità.

La Canon 60D è ancora il top tra le reflex di fascia media e anche in modalità automatica offre prestazioni superiori all’S5 in qualsiasi situazione anche se soffre se si attiva l’HDR e la luminosità è molto buona con l’S5 che offre scatti davvero notevoli ed in alcuni casi sono alla pari.

Ovviamente ci sono i pro ed i contro in ogni caso, l’S5 potete portarvelo in tasca ma una reflex è difficile da trasportare ma offre foto davvero incredibili. A voi la scelta. Io li ho presi entrambi e quindi non ho problemi ma l’S5 è davvero una bomba e vi permetterà di di soddisfarvi appieno ma una Reflex è sempre una reflex.

Clicca qui per visualizzare l’album completo del Foto confronto tra il Galaxy S5 e la Canon 60D

Download file originali in formato RAR diviso in due parti (Parte 1, Parte 2) Totale 414 MB