A distanza di quasi 2 anni, Sony annuncia la A6300, fortunata fotocamera che succede alla A6000 che è la nuova mirrorless pronta a sbaragliare ancora una volta il mercato delle compatte con un occhio al mondo delle reflex.

Caratterizzata da un sensore CMOS Exmor da 24,2 megapixel in formato APS-C ed un processore d’immagine BIONZ X ha anche un corpo macchina realizzato in lega di magnesio, permette di avere foto incredibilmente definite e video con la capacità di registrazione fino a 4K a 30 fps o Full HD a 120 fps per lo slow motion.

Sensibilità ISO 100-51.200 e sistema AF basato sulla tecnologia 4D FOCUS e sopratutto il Fast Hybrid AF con ben 425 punti a rilevamento di fase e messa a fuoco in appena 0,05 secondi permettono di avere una modalità di scatto a raffica da 11 fotogrammi al secondo.

Ovviamente supporta il formato RAW a 14 bit, mirino elettronico OLED e grazie al display LCD da 3 pollici inclinabile sul retro potrete avere sempre la migliore inquadratura.

Completano la dotazione un modulo WiFi, NFC, porta USB 2.0, ingresso per microfono esterno, uscita video micro-HDMI e con la batteria che è un’autonomia di circa 400 scatti.

La fotocamera sarà disponibile da Marzo 2016 con prezzi di 1.250 euro per il solo corpo macchina, 1.400 euro con l’obiettivo SLP1650 16-50mm e 2.250 euro per il kit con obiettivo SEL167oZ 16-70mm.