In quest’articolo: Ecco quali sono 4 Fondamentali Regole per incrementare la durata e la vita di ogni batteria agli ioni di litio secondo batteryuniversity.com

batteria-iphone-6-plus-684x420

Batteria: È la parte peggiore di ogni dispositivo elettronico, infatti da essa dipende l’autonomia di ogni dispositivo tecnologico portatile. Smartphone, Smartwatch, Tablet, Laptop, Cuffie Bluetooth, sono tutti dispositivi che si scaricano molto in fretta, a partire dai Tablet fino ad arrivare alle Cuffie Bluetooth.

[Review] Bluedio HT Shooting Brake: Cuffie dal Straordinario Rapporto Qualità Prezzo

Bluedio S2: Ottime cuffie stereo bluetooth poco ingombranti dal Design Accattivante. La Recensione di YourLifeUpdated

Migliori Offerte Bluedio: [Amazon] [Aliexpress] []



Secondo quanto riportato le batterie sarebbero come gli umani, molto sensibili allo stress. Ovviamente ci sarebbe una loro versione di stress che causerebbe l’accorciamento della durata e della loro intera vita. Ma per non oltrepassare questa determinata soglia di stress basta seguire ben 4 sacrosanti consigli per mantenere in vita ogni batteria più a lungo possibile.

1. Non tenerla collegata quando la carica è completa

Secondo Battery University lasciare lo smartphone sotto carica per molto tempo ( ad esempio l’intera notte) è un male a lungo termine per la batteria. Infatti la corrente “gocciola” per mantenere la carica al 100% ma genere un alto livello di stress per la batteria, poiché lo relativo stato di “alta tensione” a cui si trova logora la chimica interna.

In aggiunta quando la batteria raggiunge il 100% la si dovrebbe rimuovere dall’alloggio. “Questo è come rilassare i muscoli dopo un intenso esercizio fisico.”

2. Non caricarla al 100%

Perlomeno quando non ne avete di bisogno. Gli ioni di litio non amano la piena carica, infatti la causa principale che logora la chimica interna è l’alta tensione (relativa). Per essere carica al 100% la batteria si trova alla massima tensione, stato molto stressante per la chimica interna. Quindi se non ne avete bisogno caricatela al 50%, specie se avete la Quick Charge 2.0 il 50% lo si raggiunge in circa 30 minuti.

3. Caricala occasionalmente

Proprio come gli esseri umani che amano avere qualche impegno saltuario piuttosto che un’intera giornata di duro lavoro anche le batterie amano essere caricate occasionalmente. 15 minuti la mattina, altri 10 a metà mattinata e così via. Se potete farlo la batteria vi ringrazierà con maggiore durata.

4. Tenetela fresca

Ritornando al precedente discorso della tensione, ricordatevi che l’aumento di temperatura causa inevitabilmente un’aumento di tensione della batteria che se questa è carica al 100% non farà altro che danneggiare irreparabilmente la chimica interna.

Non dimeno anche Samsung ha implementato nei recenti smartphone un meccanismo che carica la batteria in funzione della temperatura. Infatti probabilmente già in molto avrete notato che spesso (dipende dalla temperatura) lo smartphone si ricaricherà veramente lentamente nonostante la Quick Charge 2.0.

Quindi quando lo smartphone è in ricarica conviene anche togliere le cover protettive per migliorare lo scambio termico.