Come bloccare un telefono perso o rubato usando il codice IMEI

In questa guida andremo a vedere come bloccare il telefono perso o rubato tramite codice IMEI.

Se ancora non l’avete fatto, segnatevi da qualche parte il codice IMEI del vostro smartphone. Vi tornerà utile in caso di furto o smarrimento del telefono.

Codice IMEI telefonino

Prima di tutto, un veloce chiarimento.

Cosa è il codice IMEI?

L’IMEI è l’acronimo di International Mobile Equipment Identity ed è quel codice univoco fatto da 15 numeri, che viene assegnato ad ogni telefono cellulare per identificarlo.

Ogni nuovo telefono cellulare o smartphone che viene venduto deve avere un numero IMEI identificativo, che rimane lo stesso e non si può cambiare.

E’ un pò come il codice di telaio della vostra autovettura, giusto per intenderci.

L’IMEI, come si può facilmente immaginare, è importante per rintracciare un telefonino oppure per bloccarlo in caso di furto.

Inoltre segnalo che L’IMEI non ha alcuna relazione con la carta SIM: se il telefono viene rubato e viene cambiata la scheda SIM, il numero IMEI non cambia.

Perchè è importante il codice IMEI?

Il numero IMEI è molto importante per identificare il cellulare o per bloccarlo da remoto se il telefono viene perso o rubato.

Come si può bloccare un telefono tramite IMEI?

C’è un solo modo, ed è quello di fare una denuncia alla polizia e al proprio gestore telefonico. Come detto, l’IMEI permette di rintracciare un telefono perso o rubato, e chi lo userà o lo troverà non lo potrà più usare in alcun modo per fare telefonate. In che modo? Vediamolo insieme.

Quando un telefonino si attacca ad una rete mobile, sia GSM che 3G, esso si registra inviando il numero identificativo, che è l’IMEI. Se questo numero, denunciato regolarmente da voi in caso di furto o smarrimento del telefono, fa parte della lista nera dei cellulari rubati, allora non potrà collegarsi alla rete e non sarà in grado di telefonare.

Chi vi ruba il telefono o lo trova, dunque, non può in alcun modo usarlo per chiamare.

Attenzione, però: il blocco però riguarda le reti nazionali quindi, se tale cellulare venisse usato all’estero in un altro paese, funziona come normale. Meglio di niente comunque, no?

Ma vediamo come si può bloccare un telefono perso o rubato tramite il codice IMEI. 

Se il telefono viene rubato, basta informare il gestore di telefonia e renderlo inutilizzabile per telefonare., comunicando appunto il codice IMEI.

Per bloccare un cellulare bisogna andare prima dai carabinieri per sporgere denuncia del furto e poi, con la denuncia in mano, recarsi in un negozio di telefona per bloccarlo firmando un modulo apposito.

Il modulo per fare la denuncia di smarrimento telefono cellulare e il blocco tramite IMEI può essere scaricato gratuitamente online sul sito Moduli.it.

Come si trova l’IMEI del telefono?

Per trovare l’IMEI del proprio cellulare basta digitare il numero *#06# sulla tastiera. Comparirà automaticamente l’IMEI.

In ogni modo, comunque, L’IMEI si trova scritto anche sulla scatola del cellulare.

Bene, abbiamo concluso. Abbiamo visto insieme come bloccare un telefono perso o rubato tramite l’IMEI e, soprattutto, come fare denuncia in caso di furto o smarrimento.

Vi do un altro consiglio però: quando comprate un cellulare usato, controllate se l’IMEI è bloccato o meno prima di pagarlo 🙂

Sul sito IMEI.info si può scoprire ogni dettaglio su un telefono dal codice identificativo. In alternativa potete provare un sito simile: NumberingPlans.

Altro consiglio: per Android, iOS e Windows Phone esistono tanti programmi che permettono di rintracciare un telefono perso o rubato. Installateli subito: in questo modo se perdete il telefono o vi viene rubato, potrete almeno provare a rintracciarlo usando il GPS del vostro dispositivo.

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!

  • Agostino

    Ciao, la mia situazione è un poco diversa: mi hanno rubato un S2 Samsung in Madagascar, utilizzavo una SIM diversa dall’operatore italiano ma questa ovviamente è stata subito sostituita dal ladro con un’altra malgascia. Il telefono era sincronizzato con Google e quindi mi arrivavano sempre le foto che faceva e la rubrica l’ha cancellata subito, poi per paura che mi facesse casini nella mia posta, ho cambiato la password quindi non si collega più con me tramite Google. Ora vorrei bloccare il telefono tramite il codice IMEI, ma al ritorno in Italia ho cambiato operatore perchè non mi ha salvato il mio piano tariffario. Non è un problema fare la denuncia ai Carabinieri, ma poi a chi mi dovrei rivolgere per bloccarlo ? Speravo che fosse la Samsung a farlo, ma qualcuno può delucidarmi ?

  • Maurizio Perrone

    ciao, mi hanno rubato il telefonino.
    Ho fatto denuncia ai Carabinieri,(mi hanno detto che appena lo accendono dopo aver messo la loro sim, verrà rintracciato).
    Ho bloccato la mia sim al gestore.
    La mia domanda la seguente:
    Se blocco subito il telefonino col codice imei, potrà essere intercettato? (ovviamente chi metterà la sua sim e il telefono non funziona,lo spegnerà e non potrà più essere intercettato) almeno secondo me
    grazie