Cos’è il force touch? Come funziona il force touch? A cosa serve il force touch? Quali sono i vantaggi del force touch?

Cos’è il force touch? Cerchiamo di fare chiarezza in questo articolo.

force-touch-642x347

Cos’è e come funziona il force touch?

In queste ultime settimane, complice anche l’imminente lancio del nuovo iPhone 6S di Apple, si sente sempre più spesso parlare della tecnologia force touch, che potrebbe appunto essere presente sul nuovo dispositivo della casa di Cupertino.

Tutti parlano di questo force touch, ma sappiamo esattamente cosa è e come funziona il force touch? Ormai ovunque sul web si parla di force touch, ma sono convinto che molte persone non abbiano la minima idea di cosa sia questo fantomatico force touch. 

In questo articolo, allora, cerchiamo di fare chiarezza. Senza andare troppo nello specifico, infatti, vedremo insieme cosa è il force touch, come funziona il force touch e a cosa serve. Non andremo troppo nei tecnicismi, ma cercheremo di capire cosa esattamente sia il force touch e quali siano i suoi vantaggi. 

Del resto il force touch, arrivato qualche mese fa su MacBook di Apple, sta arrivando anche sui primi smartphone Android e probabilmente lo troveremo anche sul nuovo iPhone 6S: non possiamo farci trovare impreparati dall’arrivo di questa nuova tecnologia, per questo andremo a scoprirla insieme.

Cosa è il force touch?

Il force touch è, in sostanza, una tecnologia (hardware) che permette all’utente di esercitare forze differenti su di uno schermo touchscreen o su di un touchpad e di ottenere di conseguenza azioni differenti. Basato su sensori di forza, permette di differenziare i vari click in base all’intensità della pressione e rendere disponibili nuove gesture. In pratica l’intero sistema fa leva su un software che “capta” i tocchi sulla superficie tattile e li converte in azioni di varia natura a seconda della forza impressa.

In sostanza, in base a quanta pressione fate sullo schermo, questo “capisce” le vostre intenzioni e reagirà in maniera diversa. Si tratta di uno strumento molto utile, che permette di avere a disposizione più opzioni per interagire con i nostri smartphone, tablet e PC.

Come abbiamo anticipato, Apple è stata la prima ad introdurre questa tecnologia, prima nel suo Apple Watch e sui nuovi Macbook. E ora il force touch si prepara per sbarcare su smartphone e tablet nel corso del 2015 e in modo più pesante anche nel 2016.

Quali sono i vantaggi del force touch?

Come abbiamo anticipato, questa tecnologia permette di aumentare le interazioni possibili con un display touch, proprio come il tasto destro o la “rotellina” lo hanno fatto per il mouse. Solo per fare un esempio, su MacBook, grazie al force touch, possiamo avere le anteprime delle pagine web con una leggera pressione del trackpad, senza nemmeno aprirle. Su iPhone 6S, invece, sarà possibile interagire meglio con i contatti in rubrica grazie al force touch, ma sarà anche possibile controllare più rapidamente la riproduzione musicale e tanti altri aspetti software dello smartphone.

Force touch su Android?

Anche se lanciato da Apple, il force touch sta arrivando anche nel mondo Android e presto arriveranno sul mercato i primi dispositivi dotati di questa tecnologia.

Per concludere, ecco a voi un interessante video che, meglio di 1000 parole, vi permette di capire cosa è il force touch, come funziona, cosa offre e quali sono i suoi vantaggi. 

https://youtu.be/0ED327JEk7I

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!