Home / Guide / Come accedere e controllare il computer in remoto con Google Chrome

Come accedere e controllare il computer in remoto con Google Chrome

Accedere da remoto al computer con Google Chrome

chrome remote desktop beta 01 t Come accedere e controllare il computer in remoto con Google Chrome

Controllare il PC da remoto con Chrome è facilissimo

Chrome Remote Desktop è un’estensione per Google Chrome che permette di condividere il proprio PC in remoto con un altro utente, anch’esso dotato del browser della casa di Mountain View. Basta scaricare l’estensione e scambiarsi un codice e il gioco è fatto. Una manna per esperti e non. Ecco come usarlo.

Chrome Remote Desktop vi permette di controllare un sistema operativo dal browser.

L’estensione, per ora in fase Beta, potrebbe fare le fortune degli amministratori IT che hanno bisogno di gestire i sistemi degli impiegati, ma anche dei semplici appassionati con amici e familiari alle prime armi con il PC. Si propone dunque come valida alternativa a software di controllo remoto come TeamViewer e simili. Ma vediamo cosa offre nel dettaglio. 

Chrome Remote Desktop Beta consente agli utenti di accedere da remoto a un altro computer attraverso il browser Chrome o un ChromeBook. È cross-platform, quindi potete collegare due computer che hanno un browser Chrome, che siano Windows, Linux, Mac e Chromebook, indipendentemente dal sistema operativo. Per usare il servizio l’unica cosa di cui avete bisogno è un account Google e il browser internet Google Chrome. Niente di più semplice, nessun software aggiuntivo da installare.

Proprio come accade con software di questo tipo, per poter controllare in remoto un computer con Google Chrome avete bisogno di un codice di accesso, che ovviamente sarà fornito dal programma alla persona che si deve connettere. Unico neo: rispetto alle alternative attualmente esistenti, l’autorizzazione deve essere concessa ogni volta che l’amministrazione remota è attivata.

Avete qualche dubbio sulla sicurezza di queste connessioni? Nessun problema, tutto è protetto dalle tecnologie di Google.

Ma come funziona esattamente tutto questo? In modo molto semplice: anzitutto si stabilisce una connessione P2P attraverso libjingle, una collezione di strumenti peer to peer di Google, che può essere UDP, TCP o passare tramite Google. Gli sviluppatori hanno usato l’implementazione PseudoTcp in libjingle per fornire una connessione stabile, in cima alla quale c’è una connessione SSL. L’estensione fa uso anche di Protobuf, un protocollo di Google, per dati strutturati e il cosiddetto “framing”, cioè l’incapsulamento del tutto. La grafica è codificata usando VP8, il codec video della casa di Mountain View.

Ho provato questo tipo di servizio e non ho riscontrato nessun problema: tutto funziona molto bene, in modo veloce, semplice e immediato. Sono riuscito a prendere pieno controllo di un PC in remoto utilizzando solo Google Chrome.

Un servizio veramente spettacolare, che sicuramente metterà in seria difficoltà la concorrenza vista la semplicità d’uso.

Ora che abbiamo parlato a grandi linee di questo servizio, vediamo nel dettaglio come usarlo.

Se avete bisogno di controllare un altro computer da remoto, il programma gratis più popolare e famoso da utilizzare è sicuramente TeamViewer, ma, come abbiamo visto, da qualche giorno esiste anche un’ottima alternativa completamente gratuita e offerta da Google. Chrome Remote Desktop ci permette infatti di controllare comodamente e facilmente un qualsiasi computer da remoto, utilizzando il browser internet Google Chrome e un plugin gratuito.

Il componente aggiuntivo in questione si chiama Chrome Remote Desktop. Vediamo come usarlo concretamente.

Per poter controllare un computer da remoto è necessario che Chrome Remote Desktop sia installato e avviato in entrambi i computer da collegare. L’applicazione si può scaricare gratuitamente dal Chrome Web Store, pesa circa 23 MB e per installarla e usarla è necessario utilizzare il proprio account Google. Ovviamente il programma offre supporto per la lingua italiana. 

Dopo aver installato il plugin, avrete dunque la possibilità di controllare in remoto un qualsiasi PC. Per fare questo, dovete cliccare la voce ASSISTENZA REMOTA nel riquadro dedicato.

L’utente che desidera l’assistenza (o comunque il PC in cui volete entrare da remoto) deve quindi cliccare il pulsante Condividi per generare il codice di accesso necessario per stabilire una connessione protetta remota.

Ecco la schermata del codice di sicurezza:

 Come accedere e controllare il computer in remoto con Google Chrome

La persona che deve prestare assistenza (in questo caso noi), una volta ricevuto il codice, nel riquadro “Assistenza remota” dovrà invece cliccare il pulsante Accesso e inserire il codice fornitogli in precedenza.

Una volta inserito il codice, sarà necessario confermare cliccando CONNETTI per collegare in remoto i due computer.

Da questo momento in poi i due computer saranno connessi in remoto e una delle due persone potrà controllare in remoto un’altra macchina in modo estremamente semplice e immediata.

La procedura che vi abbiamo spiegato finora, però, è quella da seguire per una singola connessione. Ovviamente, per connessioni ricorrenti, è possibile velocizzare e semplificare il tutto. Come fare? Vediamolo subito!

Con Chrome Remote Desktop è possibile attivare la connessione remota per il computer in questione in maniera tale da potervici accedere in ogni momento da un altro computer.

Per settare correttamente il PC, dopo aver avviato Chrome Remote Desktop, nel riquadro “I miei computer” fare clic sul pulsante Attiva connessioni remote e subito dopo basterà immettere un PIN a piacere (composto da 6 cifre numeriche almeno) da usare per accedere in remoto al computer. Fatto questo, basterà confermare con il pulsante OK per ultimare la configurazione.

Tutto molto semplice e immediato. Fatto questo, potrete accedere quando vorrete al vostro computer in remoto, da qualsiasi piattaforma, sempre utilizzando il browser internet Google Chrome e l’estensione di cui vi abbiamo parlato fino ad ora.

Insomma, questo plugin per Google Chrome è veramente eccezionale. Funziona bene, è gratuito, non richiede alcuna installazione, è semplice da usare e da configurare.

Vi consigliamo caldamente di provarlo se non l’avete ancora fatto. Ecco il download link.

Download Chrome Remote Desktop

Se l'articolo ti è stato utile o lo ritieni interessante, metti un "Mi Piace" e condividilo su Facebook, Twitter o Google+: ci aiuterai a crescere e farai conoscere questo articolo anche a tutti i tuoi amici! 

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS.

About Riccardo Conti

25 anni, residente a Parma. Da sempre appassionato di tecnologia e telefonia, ho creato YourLifeUpdated per condividere con voi le mie passioni e le mie conoscenze.