Diventando partner del servizio di Google possiamo guadagnare con i video che pubblichiamo

Ecco un’interessante guida che vi spiega come guadagnare con i video caricati su YouTube e come inviare la richiesta per aderire al programma di affiliazione di YouTube. 

La pubblicità è la fonte di guadagno per tutte le piattaforme televisive, ma lo è anche per quelle online, come YouTube ad esempio.

Aderendo al programma partner di YouTube, possiamo monetizzare i nostri video attraverso le inserzioni di AdSense di Google e guadagnare soldi veri.

Tutto quello che dobbiamo fare è creare contenuti interessanti da pubblicare e soprattutto originali, rispettando i termini del servizio, altrimenti si viene subito sospesi.

Il primo passo, quindi, consiste nel registrarsi a YouTube (a meno che non abbiate già un account) e inviare la richiesta di adesione al programma, sperando che venga accolta positivamente da Big G. Nel frattempo potremo sfruttare gli strumenti a disposizione per caricare e modificare i filmati per renderli migliori e appetibili per il grande pubblico.

Come diventare partner di YouTube e guadagnare con i video online

SERVE L’ACCOUNT

Per prima cosa è necessario creare un account con Google, se ancora non lo avete. Quindi andate su YouTube, cliccate sul pulsante Accedi e registrate gratuitamente un nuovo account, valido per tutti i servizi Google (anche GMail e Android banalmente).

PROGRAMMA PARTNER

Una volta che vi siete registrati, andate qui: www.youtube.com/yt/creators/partner.html e cliccate su Inizia. 

La procedura guidata ci permetterà di creare il nostro canale su cui potremo pubblicare i nostri video da utilizzare per il programma Partner. Potremo scegliere una foto e un nome.

INVIAMO LA RICHIESTA

A questo punto ci verrà mostrato un modulo da compilare online per fare richiesta di adesione al programma partner di YouTube. Cerchiamo di essere più precisi possibile, perchè la richiesta sia vagliata positivamente dal sistema. Clicchiamo quindi su Rileggi il Modulo per controllare che i dati immessi siano corretti e premiamo il pulsante Invia. 

ARRIVA IL RESPONSO

Ora dovremo attendere che Google esamini la nostra richiesta e che la accetti. Potrebbero passare anche 2 o 3 giorni. Andando su:

www.youtube.com/account_monetization possiamo controllare lo stato di avanzamento della richiesta o annullarla.

CARICHIAMO I VIDEO E MODIFICHIAMOLI CON L’EDITOR DI YOUTUBE

Nell’attesa dell’approvazione possiamo comunque caricare i video usando la voce Carica Video. E’ importante che i contenuti siano originali, di qualità e che si possiedano tutti i diritti, compresi quelli per l’eventuale musica in sottofondo. Volendo, poi, YouTube mette anche a disposizione una serie di strumenti per correggere problemi ai video, per modificarli e per migliorarli, in modo da renderli praticamente perfetti. Per avere successo su YouTube, infatti, nulla deve essere lasciato al caso.

Attiviamo la monetizzazione su YouTube e iniziamo a fare soldi veri con i nostri video

L’adesione al programma partner di YouTube non è scontata: YouTube si riserva il diritto di decidere se concederla o meno in base al numero di visualizzazioni che si ricevono. Non ci sono regole sicure per guadagnare bene.

In generale, però, il successo è dato da un insieme di cose:

  • si devono creare contenuti interessanti
  • sfruttare gli strumenti forniti da YouTube per interagire con gli utenti
  • usare annotazioni
  • usare i metadati correttamente (descrizione, titolo, tag inerenti al video che abbiamo caricato e non generici)
  • sfruttare blog e social media per pubblicizzare i video

Dopo l’approvazione da parte di YouTube, la strada è tutta in discesa. Ricevuta l’email di conferma che la nostra richiesta è stata accettata, possiamo iniziare a monetizzare.

QUALI FILMATI?

Clicchiamo sul nome del nostro account YouTube, andiamo in Gestione Video e visualizziamo tutti i filmati che abbiamo caricato. Per abilitare la monetizzazione sul singolo filmato, basa cliccare sulla relativa icona presente accanto al video.

OCCHIO AI DIRITTI

Per guadagnare, YouTube aggiunge sopra o accanto al nostro video una serie di annunci pubblicitari. In fase di attivazione della monetizzazione è necessario dichiarare di avere tutti i diritti relativi ai contenuti presenti nel video, che possono essere ad esempio musica, foto, immagini, videogame, sequenze di film o altro ancora. Non si possono infrangere i copyright, YouTube se ne accorge sempre e vi blocca l’account, quindi fate molta attenzione.

MONETIZZAZIONE VELOCE

La monetizzazione degli spot pubblicitari può essere attivata anche in fase di caricamento del video stesso, in caso di nuovo video. Sarà sufficiente spuntare la voce relativa al momento dell’upload e fornire anche in questo caso le informazioni necessarie riguardanti i contenuti presenti, comprese le dichiarazioni sui diritti e la musica di sottofondo eventualmente presente.

TIPI DI ANNUNCI DI YOUTUBE: LE DIFFERENZE

Il passo successivo consiste nella scelta del tipo di annunci da inserire nel video.

Quelli InStream sono annunci di 30 secondi mostrati prima o dopo il video.

Quelli TrueView sono invece annunci ignorabili dagli utenti che possono essere saltati dopo 5 secondi.

Infine, quelli InVideo vengono visualizzati nella parte inferiore del video.

EVENTUALI MODIFICHE SUCCESSIVE

Se ci accorgiamo che un certo tipo di annuncio non ha generato il volume di entrate atteso, possiamo sempre cambiarlo con un altro in un momento successivo. Per farlo andiamo in Gestione Video, clicchiamo su Modifica e selezioniamo la scheda Monetizzazione per scegliere il nuovo tipo di annuncio da visualizzare.

CONTROLLARE E MONITORARE GLI INTROITI

Per controllare come stanno andando i nostri annunci e gli introiti, andiamo su YouTube Analitycs, che offre una serie di report dettagliati. Possiamo, ad esempio, monitorare il numero di visite ricevute, il coinvolgimento del pubblico, da dove arriva il traffico e naturalmente le entrate generate.

Bene, direi che è tutto.

Abbiamo visto come diventare partner di YouTube per guadagnare con le pubblicità.

Adesso avete capito come mai così tante persone pubblicano video in cui distruggono iPhone, iPod e iPad appena comprati? Si ripagano il prezzo del dispositivo con le entrate pubblicitarie di questi tipo. E più il video viene visto, più ci guadagnano.

Io, sinceramente, non ho ancora avuto il coraggio di spendere 600€ per distruggere un iPhone, anche se mi piacerebbe scoprire quanto si guadagna con un video di questo genere 🙂 Adesso che ho pubblicato questa guida, però, qualcuno di voi potrebbe provare e poi farmi sapere le statistiche del video (e delle entrate pubblicidarie).

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!