Creazione blog gratuito: ecco i migliori strumenti e servizi per creare un blog gratis. Come creare un blog gratis e guadagnare online

how-to-start-a-blog

Volete creare un blog online senza spendere soldi? Volete provare a crearvi un secondo lavoro con un blog? Siete nel posto giusto. In questo articolo, infatti, vi spiegherò quali sono i migliori servizi attualmente disponibili per creare un blog online in modo completamente gratuito, senza spendere un solo centesimo.

Contrariamente a quanto si potrebbe immaginare, infatti, esistono sul web tanti strumenti che permettono di creare un blog in modo gratuito. Ovviamente nel momento in cui il blog diventa famoso ed è molto frequentato, la piattaforma gratuita potrebbe diventare “stretta” e potrebbe essere necessario passare a strumenti a pagamento, ma, almeno per iniziare, gli strumenti gratis per la creazione di un blog sono più che sufficienti.

Io stesso, quando ho creato YourLifeUpdated, sono partito da Blogger, lo strumento gratuito di Google che permette di creare blog anche a persone che non sanno niente di internet. Quando il sito ha iniziato ad avere successo e superavo le 5000 visite al giorno, Blogger è diventato stretto e sono passato a WordPress, acquistando il nome del mio dominio e successivamente passando a un server dedicato per gestire il traffico del sito. Ma, come ho già anticipato, inizialmente lo strumento gratuito offerto da Blogger era perfetto per gestire il blog: non spendevo niente e mi permetteva di condividere le mie passioni con gli utenti della rete.

Se anche voi siete dunque alla ricerca di un modo facile e immediato per aprire un blog su internet senza spendere soldi, la guida che trovate di seguito sarà perfetta per voi. Vi consentirà infatti di condividere le vostre passioni e conoscenze online, senza investire un solo euro e senza perdere troppo tempo. Se il vostro progetto dovesse avere successo, potrete sempre fare “l’upgrade” e acquistare servizi più potenti.

Vediamo subito quali sono i migliori strumenti e servizi gratuiti per aprire un blog. 

PREMESSA: tutti gli strumenti che permettono di creare un blog gratis sono molto validi, ma hanno un “problema” comune. Se create un blog gratis, non potete scegliere il dominio del vostro sito in modo completo. Mi spiego meglio: un sito internet normalmente ha un nome del tipo “www.repubblica.it”; se create un blog gratis, potrete avere un dominio solo in parte scelto da voi, mentre un’altra parte sarà costituita dal nome del servizio che andrete ad usare. Ad esempio, se aprirete un blog gratis con WordPress, il vostro blog si chiamerà “www.repubblica.wordpress.com”, con Blogger si chiamerà “www.repubblica.blogspot.com”, con Altervista sarà “www.repubblica.altervista.com”. Non è un problema grosso, ma è giusto sapere quali sono i limiti di un servizio di blogging gratuito. Ricordo comunque che, quando vorrete, anche in un secondo momento, potrete comprare il dominio personalizzato per togliere la voce “blogspot, altervista o wordpress” dal nome del vostro dominio.

Aprire un blog gratis con WordPress

WordPress è una piattaforma di blogging tra le più diffuse al mondo. E’ facilissima da usare, ampiamente personalizzabile, offre tante funzioni semplici e avanzate al tempo stesso ed è la soluzione ideale per chiunque voglia aprire un blog gratis. 

Questa piattaforma è in continua evoluzione, viene aggiornata spesso dagli sviluppatori, vengono introdotte nove funzioni periodicamente ed è davvero semplice da utilizzare anche per gli utenti meno esperti. La cosa interessante di WordPress è che questa piattaforma viene usata sia da blog amatoriali che da blog che registrano migliaia di visite ogni giorno: è così flessibile e potente che si adatta praticamente alle esigenze di tutti. Io stesso, che con YourLifeUpdated realizzo 30.000 visite al giorno, uso WordPress.

Il punto di forza di WordPress è rappresentato sicuramente dai tantissimi plugin disponibili: se avete bisogno di qualche specifica funzione che non è già presente in WordPress, potete aggiungerla semplicemente cercando e installando un nuovo plugin che si trova facilmente in rete.

Un altro punto di forza di WordPress è rappresentato dai tantissimi temi disponibili: in pochi click potete stravolgere e cambiare completamente la grafica del vostro blog. Sul web si trovano migliaia di temi e di plugin per WordPress: alcuni sono gratuiti, altri a pagamento, ma la scelta è veramente infinita.

La versione “base” di WordPress è gratuita: si tratta di un servizio offerto dal portale WordPress.com, che permette di creare dei siti gratuiti “preconfezionati” su uno spazio offerto a costo zero. In pratica, potrete aprire un blog su WordPress senza spendere un centesimo, ma dovrete accettare alcune limitazioni, come l’impossibilità di installare plug-in o inserire pubblicità nel blog. Se queste limitazioni sono troppo pesanti, allora potete passare alla versione a pagamento di WordPress: a fronte del pagamento di pochi euro al mese, potete aprire un blog con il nome che volete (senza la scritta .wordpress.com nel dominio) e potete eliminare le limitazioni citate sopra.

La scelta su quale dei due servizi sottoscrivere spetta a voi: se non volete spendere nemmeno 1€, potete sottoscrivere il servizio base; se invece siete disposti a spendere qualche euro, potete acquistare la versione standard di WordPress, che vi permetterà di sfruttare tutte le potenzialità della piattaforma. Se non avete particolari necessità e volete aprire solo un blog personale, la prima soluzione è perfetta per cominciare. Ricordo comunque che potete passare dalla versione gratis a quella a pagamento quando volete, anche in un secondo momento.

Per aprire un blog gratis su WordPress dovete solo collegarvi al sito Internet WordPress.com, cliccare sul pulsante “Crea sito Web” e compilare il modulo che viene proposto, seguendo le istruzioni a schermo. Nel giro di 5 minuti sarete pronti per aprire il vostro blog gratis e potrete iniziare a scrivere e pubblicare gli articoli.

Se volete un consiglio, io partirei da WordPress se volessi creare un nuovo blog.

Aprire un blog gratis con Blogger di Google e guadagnare con AdSense

La piattaforma Blogger di Google è un’ottima alternativa a WordPress per aprire un blog gratis. Il funzionamento di Blogger è simile a WordPress per quanto riguarda la pubblicazione e la scrittura degli articoli, ma in questo caso manca la possibilità di installare e aggiungere plugin.

Mentre in WordPress possiamo scaricare plugin aggiuntivi, in Blogger non possiamo farlo e dobbiamo usare solo le funzioni già presenti nella piattaforma. Per un blog piccolo e amatoriale non è un grosso limite, ma, se un giorno il vostro blog dovesse crescere e diventare famoso, la piattaforma Blogger potrebbe diventare stretta e potrebbe essere necessario trasferire tutto a WordPress.

Per iniziare un blog da zero e senza spendere niente, comunque, Blogger è un’ottima soluzione. Non supporta i plugin aggiuntivi, ma in compenso supporta tanti temi personalizzabili.

Come anticipato, Blogger è una piattaforma di blogging gratuita realizzata da Google, quindi è molto completa, facile da usare, offre tante funzioni aggiuntive e permette anche agli utenti meno esperti di creare un blog da zero in pochi passaggi.

Per aprire un blog gratis con Blogger di Google potete collegarvi direttamente pagina principale del servizio e cliccare sulla voce “Crea un account” per creare un account Google e procedere alla creazione guidata del blog.

Interessante notare che, contrariamente a WordPress, la versione gratuita di Blogger permette di guadagnare: potete infatti inserire nel vostro blog gli annunci AdSense di Google che vi permetteranno di guadagnare soldi in base alle visite. Ovviamente, però, per iniziare a portare a casa dei soldi dovete avere parecchie visite (sotto alle 2000-3000 visite al giorno i guadagni sono nulli).

Insomma, Blogger è un’ottima soluzione per creare un blog gratis anche se non avete esperienza. E’ facile da usare e permette di iniziare a scrivere sul web anche agli utenti meno esperti. Inoltre è completamente gratuito da utilizzare.

Aprire un blog gratis con Virgilio MyBlog

Se le due soluzioni proposte sopra non vi andassero bene, un’alternativa per aprire un blog gratis è offerta anche da Virgilio.

La soluzione è simile alle due precedenti: in pochi click, infatti, con Virgilio potete aprire un blog gratis e potete anche guadagnare grazie agli annunci AdSense (come su Blogger). Anche in questo caso è possibile personalizzare il proprio blog con vari temi offerti dalla piattaforma.

Per poter creare un blog gratis su Virgilio è necessario registrare gratuitamente un account e successivamente bisogna collegarsi alla pagina principale di MyBlog inserendo il nome del blog che vorrete aprire.

Come per Blogger e WordPress, anche in questo caso la procedura da seguire per aprire un blog gratis è facile, veloce e soprattutto guidata passo dopo passo grazie a schermate semplici e intuitive da seguire.

Diciamo che, se dovessi aprire un blog da zero, preferirei usare Blogger o WordPress, ma la soluzione offerta da Virgilio è comunque interessante, facile da usare e gratuita, quindi va comunque tenuta in considerazione.

Aprire un blog gratis con Altervista e guadagnare con AdSense

L’ultima soluzione che vi segnalo per aprire un blog gratis è quella proposta da Altervista.

Anche in questo caso è possibile aprire un blog in modo completamente gratuito, ma la soluzione di Altervista si basa su piattaforma WordPress: in pratica, voi sottoscrivete il servizio con Altervista, ma alla fine utilizzerete lo strumento offerto da WordPress per gestire il vostro blog. E allora, direte voi, perchè dovreste usare Altervista al posto di WordPress? Semplice: perchè con Altervista avrete tutti i vantaggi di WordPress e in più potrete guadagnare con il vostro blog.

Come abbiamo scritto ad inizio articolo, WordPress (nella versione gratis) non permette di inserire banner pubblicitari, mentre con Altervista potete inserire annunci e banner pubblicitari per guadagnare online. Chiaramente i guadagni arriveranno solo con tante visite, ma almeno avete la possibilità di incassare qualcosa. Diciamo, dunque, che questa proposta di Altervista è da tenere in considerazione come alternativa a WordPress: se volete provare a guadagnare qualcosa col vostro blog, questo è un buon metodo sicuramente.

Aprire un blog gratis: conclusioni

Abbiamo visto insieme ben 4 servizi per aprire un blog gratis e per guadagnare online. Sul web esistono altre soluzioni che permettono di aprire gratuitamente un blog, ma questi 4 servizi sono sicuramente i migliori. Sta a voi scegliere quale servizio usare per aprire il vostro blog, ma con uno di questi 4 servizi avrete sicuramente tutto il necessario per iniziare a pubblicare in rete i contenuti di vostro interesse e pian piano gli utenti arriveranno.

E’ importante, però, creare contenuti originali e interessanti: non ha senso aprire un blog per copiare e incollare notizie da altri siti, perchè gli utenti leggono le stesse cose su portali che conoscono già. Mette passione e impegno in quello che fate, cercate di creare contenuti interessanti e originali e vedrete che con il tempo il vostro blog crescerà. Abbiate pazienza, il successo non arriva in pochi giorni, a volte servono mesi o addirittura anni, ma, se lavorate bene, raccoglierete i frutti prima o poi.

Se questa pagina di YourLifeUpdated.net ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di YourLifeUpdated su Facebook, seguici su Twitter Google+ per ricevere tante informazioni e consigli utili!