Come creare una Nano e MicroSIM con il fai da te [Guida]

https://i0.wp.com/upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/9/96/GSM_Micro_SIM_Card_vs._GSM_Mini_Sim_Card.svg/797px-GSM_Micro_SIM_Card_vs._GSM_Mini_Sim_Card.svg.png?resize=270%2C347&ssl=1

I vari produttori di smartphone sono alla ricerca delle varie soluzioni per risparmiare spazio prezioso sui loro dispositivo. Per costruire smartphone sempre più sottili è necessario ridurre le dimensioni dei componenti interni. Tra questi troviamo il componente più importante, la SIM, che nel corso degli ultimi anni ha visto ridurre le sue dimensioni.

Infatti, se i primi smartphone e i vecchi telefoni montavano le SIM classiche con l’avvento dei moderni smartphone si sente parlare di MicroSIM e NanoSIM che vedono ridurre di oltre il 50% le loro dimensioni con un vantaggio in termini di spazio recuperato sulla scheda madre interna.

Le dimensioni si riducono ma nel contempo obbligano l’utente al cambio di SIM presso il proprio operatore che in tutti i casi ha un costo, circa 10 euro, e che quindi deve essere fatto per poter utilizzare lo smartphone.

Senza spendere i 10 euro richiesti dall’operatore telefonico per il cambio SIM, con questa guida potrete tagliare la vostra vecchia SIM ed adattarla al nuovo alloggiamento Micro o Nano presente sul nuovo telefono.

Per ritagliare la SIM nel modo corretto sarà sufficiente salvare la seguente immagine e stamparla su un foglio A4 in modo da avere le dimensioni precise del taglio da effettuare semplicemente appoggiando la SIM sul foglio di carta appena stampato.

 Come creare una Micro e Micro SIM con il fai da te

La procedura è semplice ma dovete prestare molta attenzione a non tagliare nei punti sbagliati. Io l’ho fatto decine di volte ed è andato sempre a buon fine ma prestate la massima attenzione e siate precisi nel taglio.