windows_10_logo-660x330

Mai come durante il 2015 Microsoft ha assistito a una frammentazione cosi elevata nell’utilizzo dei sistemi operativi Windows da parte dei propri utenti. Basta osservare uno dei grafici diffusi dalla società Netmarketshare per capire quanto gli utenti siano diffidenti dall’abbandonare Windows 7 per passare a uno dei nuovi sistemi operativi di ultima generazione. Nonostante questo l’azienda di Redmond sta puntando molto su Windows 10, cercando di comunicare agli utenti tutte le novità introdotte e le funzionalità che lo rendono un sistema operativo versatile e facile da utilizzare. Infatti, nonostante Windows 7 rimanga al momento il sistema operativo più usato dagli utenti, Windows 10 sta lentamente conquistando il mercato grazie anche all’aggiornamento gratuito offerto agli utenti che hanno acquistato un notebook dotato di Windows 8.1.

Nuovo OS, nuove funzioni

Con l’uscita di Windows 10 Microsoft ha cercato di unire quello che di meglio aveva da offrire un sistema operativo user-friendly e molto apprezzato come Windows 7 con tutte le novità introdotte con Windows 8.1. È proprio di pochi giorni la notizia del rilascio dell’aggiornamento NovemberUpdate 1517, che, fra le novità che lo caratterizzano, ha introdotto anche sui notebook la possibilità di utilizzare la funzione Trova il mio dispositivo. Grazie a essa è possibile ritrovare il proprio laptop perso o rubato localizzandolo tramite le
mappe di Bing. Prima di vedere insieme come utilizzarla ricordiamo che è necessario installare l’aggiornamento November update 1511 con abilitato il rilevamento della posizione attivabile da Start/lmpostazioni/Privacy/Posizione. Inoltre per utilizzare questo servizio è necessario essere in possesso di un account Microsoft. Vediamo ora insieme come attivare questa funzione e come utilizzarla per ritrovare il nostro notebook.

RINTRACCIAMO ANCHE LO SMARTPHONE

La funzione Trova il mio dispositivo è stata introdotta su Windows 10 inspirandosi proprio alla funzione, già presente su Windows Phone, che permette di rintracciare il proprio smartphone utilizzando il GPS. Ecco come attivare la funzione: da Impostazioni del telefono selezioniamo la voce Trova il mio telefono. A questo punto, nel caso in cui perdessimo il nostro telefonino, non dovremmo fare altro che aprire dal browser il link https://account.microsoft.com/devices e accedere con lo stesso account Windows che utilizziamo per lo smartphone per visualizzare la lista dei nostri dispositivi e localizzarli.

 

Per abilitare la funzione di localizzazione dei dispositivi andiamo nel menu Start/lmpo-stazioni/Aggiornamento e sicurezza/Trovo il mio dispositivo, facciamo clic su Modifica e spostiamo l’indicatore su Attivato. Il servizio di localizzazione è ora attivo.

A questo punto, per ricercare un dispositivo, andiamo sul sito https://account.microsoft. com/devices, effettuiamo il login con il nostro account Microsoft e clicchiamo sulla scheda relativa a I tuoi dispositivi. Clicchiamo quindi sulla voce Trova il mio dispositivo.

Nella schermata successiva saremo adesso in grado di visualizzare dove si trova il dispositivo smarrito o rubato che stiamo cercando. La sua posizione, infatti, verrà segnalata con precisione sulle mappe di Bing attraverso un piccolo cerchio blu.